RECENSIONE: Twin Game. Quando l’amore non basta (Twin Game, vol.1) di Brenda Mill

Cari sognatori, fatevi rapire dal romanzo di Brenda Mill!!!

cover 1 mill

SERIE: Twin Game, vol.1
GENERE:
erotic, suspense
DATA DI USCITA: 1 marzo 2017

Riusciresti a sopportare due croci per raggiungere l’illusione della felicità?
Un metro e novanta di muscoli, capelli color platino e occhi di ghiaccio. Padre Adam direbbe che assomiglio a un angelo, io dico che assomiglio a un prete e non so se mi dispiaccia di più la prima o la seconda opzione.

Ethan e Adam Lost sono l’uno la fotocopia dell’altro, a esclusione della loro personalità. Il primo fratello, infatti, si esibisce come stuntman professionista tra le sbarre del Next, il locale più trasgressivo e popolare di Brooklyn. Il secondo, invece, si dedica anima e corpo alla carriera ecclesiastica da ormai cinque anni. Due vite apparentemente inconciliabili fino alla lettura di un testamento che potrebbe rendere uno dei due schifosamente ricco. Settecentotrenta giorni, questo è il tempo che separa Ethan oppure Adam dalla riscossione di un’immensa fortuna. Con una sola, piccola e apparentemente irrilevante condizione: sposarsi e generare un erede.

30 aprile 2017
L’intervista ad Alyson Lost è durata dieci,lunghissimi e intensissimi giorni.
Sono entrata nella sua mente,nella sua vita e soprattutto nel suo cuore.
Il successo che lei si è guadagnata non è frutto della facilità con cui questa donna ha deciso di ingannare tutti quelli che le volevano bene.
Lei ha pagato con dolore e infinità rassegnazione il prezzo di un amore impossibile da contenere.
Io sarei riuscita a superare un elenco così lungo di avversità?…

Ho voluto cominciare la mia recensione con questo piccolo estratto preso da un punto indefinito del libro…

Sarò sincera questo libro è un casino!!! Unico nel suo genere!!!
La prima cosa che ho pensato è stata “AAA. CERCASI LIBRETTO DI ISTRUZIONI”
Questo libro parla della storia contorta della famiglia LOST, già il cognome rende l’idea “perduti”; sinceramente non parlerei di una storia d’amore ma di una storia fatta di rancori, inganni, violenze, sotterfugi, tradimenti di ogni sorta e morale.

È stato complicato seguirlo poiché la storia passa dall’essere raccontata in prima persona da tutti i personaggi che si susseguono, si salta da uno all’altro come un cavalletta per non dire del trasportarsi dal passato al presente e al futuro quanto meno te lo aspetti. Inoltre è un escalation infinita di avvenimenti sempre più deprimenti o no al limite della sopportazione.

Sinceramente il mio primo parere è stato che questa famiglia dovesse essere ricoverata “al parco dei Tigli” (è il manicomio dalle mie parti), leggendo questo libro scordatevi la morale di genere, ogni cosa giusta e religiosa.

Questo libro parla di sofferenza mascherata da amore o forse ingannata da se stessi e spacciata per amore? Quando mai l’amore crea tutto questo caos?

Qui tutti vogliono essere la vittima della situazione ma di vittime ne ho trovata solo una vera che per fortuna o sfortuna a seconda di come la si voglia vedere, non ha conosciuto questa famiglia.

“Altro che UCCELLI DI ROVO” commento della mia amica Vilma e le posso dar ragione!

Chi ha già letto il libro mi prenderà per pazza ma speravo quasi che la scelta fosse stata un’altra… Tutto sommato non era male… unico… a parte il suo comportamento con la “nonnina sia prima che dopo” che non ho apprezzato… diciamo che lui anima tormentata e cattiva era il mio preferito, era il più adatto a… “domarla?”.
L’ho odiato fino al midollo per come si è comportato ma col segno di poi, a mio gusto, avrei preferito un finale diverso per lui… in fondo se lo meritava dopo tutto quello che ha vissuto… no???

Quindi che dire per concludere? Forse non ci avete capito nulla del mio discorso o forse sì, chi lo sa… sta di fatto che questo libro come ho già detto, è unico e difficile da spiegare… l’unica cosa da fare è leggerlo e dare la vostra opinione.

Inoltre a mio parere non ha un vero e proprio finale poiché lascia molti interrogativi… quindi mi chiedo ci sarà un seguito? Chi lo sa… dopo averlo letto tutte le certezze sfumano lasciando dubbi, domande e un po’ di amaro in bocca…

Michy (Blogger Sognare).


 

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...