RECENSIONE: Il mio tormentatore – Un dark romance di Anna Zaires

Cari followers, siete pronti a farvi rapire il cuore da Peter e Sara? 😀

51VpHSEWQ2L.jpgUn crudele sconosciuto inquietantemente bello è venuto da me nel cuore della notte, dagli angoli più pericolosi della Russia. Mi ha tormentata e distrutta, facendo a pezzi il mio mondo in nome della sua sete di vendetta.

Ora è tornato, ma non è più in cerca dei miei segreti.

L’uomo che invade i miei incubi vuole me.

NB: Questo romanzo è un Dark Romance quindi tratta di argomenti forti, abusi psicologici ma anche della passione carnale e pura tra due persone.

Tutto comincia con l’atrocità peggiore, quelle che si vedono solo al telegiornale…

Cadaveri-italiani-rastrella ok.jpgUn’operazione segreta che in principio sembra gestita dalla Nato, ma in realtà è la CIA pronta ad uccidere presunti terroristi sul territorio ed è qui che conosciamo Peter

Lui, un agente russo che per quella atroce operazione segreta da parte degli Stati Uniti ha perso la sua famiglia. Sua moglie e il loro figlio piccolo sono stati dilaniati dalle bombe lanciate per uccidere terroristi inesistenti!!!

Se solo la CIA si fosse messa in contatto con i servizi segreti russi invece di volere la loro “gloria” personale questo massacro inutile ed insensato, disumano sarebbe stato evitato e loro sarebbero stati ancora vivi…

Vedere i corpi ammucchiati tutti insieme, il corpo della moglie quasi irriconoscibile ed il piccolo corpicino del figlio mutilato che tiene ancora in mano la sua macchinina giocattolo è troppo per Peter!!!

Vuole vendetta, fredda e cieca… vendetta contro coloro che hanno fatto questo!!!

Cinque anni dopo…

viso-occhi-marroni.jpgSara, giovanissima ginecologa è di ritorno dal lavoro come tutti i giorni.
Stanca e sfinita dai turni massacranti che fa per non restare in quella casa vuota ormai da mesi… da quando suo marito è bloccato lì dopo l’incidente che…

E’ appena rientrata in casa quando un’ombra scura le arriva alle spalle nella sua cucina e la blocca chiedendole dov’è suo marito!

Lei non vuole cedere nonostante la paura, allora il suo aggressore incomincia a torturarla mettendola sotto l’acqua del lavandino con un panno sulla faccia… Il panico la riempie completamente, i polmoni urlano per la mancanza d’aria ma lei ancora non cede… solo la puntura di una siringa, solo drogandola lei risponde al suo aggressore…

mysterious-guyUn uomo bello ed affascinate… nonostante l’oscurità vede quel suo viso stupendo e sotto l’influsso della droga lo prega di non lasciarla sola… uno strano calore si impossessa di lei… quel suo accento marcato… quegli occhi di ghiaccio che le scavano dentro… quelle labbra…

Rabbrividisco, ma nello stesso
tempo quella bocca mi intriga. Quelle labbra mi fanno
venir voglia di toccarle, leccarle, sentirle sulle mie…

“Devi smetterla ora. È finita” mormora la bocca sexy, e io
separo le labbra, succhiando quelle dita. Assaporo il sale
e la pelle, e voglio di più, così avvolgo la lingua intorno
alle sue dita, sentendo la rugosità dei calli e i bordi
levigati delle unghie corte. Era da tanto che non toccavo
qualcuno, e il mio corpo si scalda per quell’assaggio, per
quello sguardo in quegli occhi d’argento…

Voglio andare oltre.
Continuo ad avvolgere la lingua intorno alle sue dita, e
guardo quegli occhi grigi che si rabbuiano, con le pupille
che si dilatano visibilmente. È un segno di eccitazione, lo
so, e mi fa venir voglia di fare di più. Mi fa venir voglia
di baciare quelle labbra scolpite, di strofinare la guancia
su quella mascella ruvida. E i capelli, quei folti capelli
scuri. Sono soffici? Voglio saperlo, ma non posso
muovere le mani, così prendo le dita più in profondità
nella bocca, facendo l’amore con loro con le labbra e la
lingua, succhiandole come se fossero caramelle.
“Sara.” La voce è bassa e rauca, il volto carico di
lussuria celata a stento. “Devi fermarti, ptichka. Domani te
ne pentiresti.”
Pentirmi? Sì, probabilmente. Mi pentirò di tutto, di
tante cose, e lascio andare le dita. Ma prima che io possa
pronunciare una parola, le dita si allontanano dalle mie
labbra, e il volto si allontana…

Tutto sembra tornare alla normalità… da quell’aggressione subita… dalla morte di suo marito ormai sono passati sei mesi, ma il vuoto e la colpa che sente dentro non sono cambiati…
ospedale.jpgSe non gli avesse detto dove trovarlo suo marito sarebbe ancora vivo e anche quei tre agenti della CIA che lo proteggevano… l’unica cosa che riesce a fare è lavorare fino allo sfinimento in ospedale e poi nella clinica in cui fa volontariato… ma quando chiude gli occhi e arriva il sonno… lo sogna… il suo volto… il suo corpo premuto contro di lei… e superando la razionalità diventano lussuriosi e accaldati… lui che la fa sua e la prende… la possiede…

Sara non si capacita di tutto questo… forse tutto è dovuto al suo stress post traumatico che sta curando attraverso le sedute dallo psicoterapeuta, ma la tensione in lei non si allenta… lo sente come se lui fosse ancora li ad osservarla… spiarla… seguirla… persino l’agente della CIA che ha conosciuto dopo la sua aggressione non la prende sul serio.

E se non fosse tutto frutto dell’immaginazione di Sara?
Se lui tornasse nella sua vita sconvolgendola?
Svelandole chi era veramente suo marito e cosa ha fatto?
Si conosce mai veramente la persona che si è sposata?
Quando la realtà celata verrà svelata come reagirà Sara?

CMm06TrXAAAA_rFLui è tornato… gli incubi di Sara sono ormai realtà… e vuole lei… solo lei… anima e mente… corpo e vita…

Dove vorrà arrivare Peter?
Quanto profondo può essere il legame con l’omicida di suo marito?
Chi avrà la meglio tra mente e corpo?
Tra amore e odio?
Libertà o gabbia?

Questo libro ti sconvolge e ti rapisce; come sempre Anna ha la capacità di farmi vivere i suoi romanzi in prima persona! ❤
Come se fossi io Sara e attraversassi tutto il suo travaglio psicologico interiore, i mille dubbi e quesiti che si formano dentro se stessa…

1991777c4d7c634f0cfb5c747b174e1aCome riuscire ad affrontare ogni giorno… come se dentro se stesse vivessero due persone diverse una razionale, coerente che capisce la realtà e la paura ed una che vive di solo istinto di lussuria,di quel piacere carnale e ossessivo che la accompagna sempre, viscerare a cui non ci si può sottrarre.

Il dolore, l’angoscia, la paura, i mille dilemmi e sotterfugi che Sara subisce mi hanno sconvolta e ghiacciato il sangue nelle vene ma che prontamente veniva scaldato dalla presenza di Peter del suo calore fisico, possente a cui non si può sfuggire.

Ma non solo per la potenza del suo corpo muscoloso e del suo carattere a tratti freddo ed assassino, ma anche per la potenza amorevole di cui è capace, della lussuria carnale e non solo che ti scatena nell’anima…

Come resistere a sensazioni così forti da far crollare ogni tua colonna morale?

lussuriaNon si può!!!

E’ possibile solo parola dopo parola, pagina dopo pagina assaporare il lungo viaggio che è appena cominciato…

Lei è il suo passerotto e lui l’aquila predatrice

Invito tutti a leggerlo ed a farvi rivoluzionare, rimescolare, scombinare!

Ps. Attendo con ansia crescente il seguito di questa fantastica e straordinaria storia… di sapere ora che la scelta è stata presa quale sarà il seguito della loro vita…
Insieme o separati? Chi lo sa… io sì e per saperlo dovete solo leggerlo!!!

Michi (Blogger Sognare).


Ebook:http://amzn.to/2nX7ohO
Cartaceo:http://amzn.to/2EkluVh

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

 

 

 

2 pensieri su “RECENSIONE: Il mio tormentatore – Un dark romance di Anna Zaires

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...