INTERVISTA: Scopriamo Chiara Cipolla

Cari followers, oggi qui nel nostro salottino abbiamo la stupenda Chiara Cipolla! 😀

photovisi-download-8.jpgNata da papà siciliano e mamma ferrarese, emigrati in Svizzera alla fine degli anni cinquanta, con parenti sparsi nel mondo, Chiara Cipolla è sempre stata circondata da culture ed interessi diversi.
Nata a Bologna, la “dotta” sede della più antica Università del mondo, è laureata in Scienze Statistiche Economiche. Vive con il marito e le due figlie a Bologna, dove lavora presso lo studio di un noto commercialista.
Impegnata da anni nel sociale dove opera in diversi gruppi con ragazzi disabili, ama viaggiare, leggere di tutto, dalla filosofia ai romanzi rosa e, ovviamente, scrivere.
Da un paio di anni scrive romanzi in self pubblishing e recensisce libri nel blog “Letture sale e pepe”.
Nel 2016 ha pubblicato il romance “L’anello di Beatrice” in due volumi arrivati entrambi in finale al concorso nazionale “Il mio esordio2016”.
Nella primavera del 2017 ha pubblicato il romance autoconclusivo “Cercami… io sono qui”.
A febbraio 2018 ha ideato, curato e pubblicato la raccolta di racconti e poesie d’amore “Cuori fra le righe” e a primavere 2018 è in uscita lo spin off del primo libro dal titolo “Vittorio”.

17264272_237246106738575_5313985173239547665_nCiao Chiara è un vero piacere poterti conoscere, raccontaci un po’ di te. Passioni, hobby, chi sei nella vita al di fuori dei tuoi libri?
Ciao ragazze innanzitutto grazie per l’opportunità.
Chi sono? Una semplice e normale donna, moglie e mamma.
Ho 46 anni, vivo a Bologna, sono sposata e ho due figlie adolescenti, laureata in Scienze Statistiche Economiche, lavoro in uno studio associato di commercialisti. Amo viaggiare, leggere e fare volontariato.
Da qualche anno mi sono messa in gioco scrivendo alcuni romanzi d’amore.
Immagino che ti sia avvicinata al mondo letterario come lettrice prima di tutto quindi dicci che genere di romanzi ami leggere?
Leggo di tutto dai romanzi classici inglesi, russi, francesi, ai contemporanei, dalla filosofia ai gialli, dai fantasy ai rosa. Ecco ultimamente mi sto dedicando molto al rosa perché è anche il genere che scrivo e mi appassiona, tuttavia ogni tanto un classico non fa mai male.
17758083_247421595721026_1113535775_nCi sono dei libri che hai letto e che non scorderai mai? Perché?
Ho alcuni libri e alcuni autori che amo particolarmente prima fra tutti Oriana Fallaci, ma anche Shakespeare in tutta la loro produzione. Poi tantissimi altri, il primo che ricordo di aver letto e amato è Cime tempestose quando avevo 12/13 anni.
Quando hai cominciato a scrivere?
Il primissimo tentativo l’ho fatto una ventina di anni fa, quasi subito accantonato dopo il primo concorso andato male. Poi fra lavoro, casa e figlie ho accantonato il sogno per anni e poi ho ripreso molto lentamente scrivendo la mia prima duologia pubblicata in ben 6 anni e pubblicata 2 anni fa.
Come mai proprio questo genere e non fantasy o altro?
Perché credo fortemente nei sentimenti, nell’amore e nell’amicizia. Sono un’idealista di natura e una romantica e quindi questo connubio mi ha palpitare il cuore quando leggo o scrivo d’amore, sentimento che ritengo il più vivo e importante che ci sia.
15697951_1929918573898007_1341668235693554368_nCom’è cambiata la tua vita ora che sei una scrittrice?
Diciamo che sono cambiate alcune cose materiali per via del tempo a disposizione che è sempre poco e quindi non guardo quasi più la TV e passo molto tempo libero a scrivere o leggere.
A livello di idee invece spesso mi rendo conto che una frase, un racconto, un aneddoto che sento o vivo mi ispira qualcosa e quindi cerco di coglierne l’essenza e già penso che potrei inserire quella data cosa nel romanzo che sto scrivendo oppure potrebbe servirmi come fonte di ispirazione per il prossimo.

Ti va di parlarci dei tuoi romanzi?

Certamente.

Due anni fa ho pubblicato una duologia “L’anello di Beatrice” e fra poche settimane uscirà uno spin off nel quale narro la storia di uno dei protagonisti di questo primo lavoro.
Lo scorso anno invece ho pubblicato un autoconclusivo dal titolo
“Cercami… io sono qui”.
Sono storie d’amore che come tutti i rosa in parte richiamano la favola dell’innamoramento a lieto fine ma che io amo
riadattare alla realtà, inserendo situazioni e problemi molto concreti, in parte anche legati al mio vissuto e al mondo del sociale.
Inoltre a San Valentino è uscita una raccolta di racconti e poesie d’amore dal titolo “Cuori fra le righe” da me voluta e curata che riunisce ben 12 autori del mondo Self e non, il cui ricavato va interamente ad una associazione che si occupa di animali in difficoltà.
 Correte a scoprire i suoi romanzi:
Da dove hai preso l’ispirazione per scriverli?
In genere sono un mix di fantasia e realtà. Alcuni dei personaggi, alcune delle situazioni sono reali, e appartengono al mio vissuto, altri totalmente inventati, sogni fatti di notte o anche ad occhi aperti, idee random che arrivano, insomma uso tutto il materiale possibile.
C’è un personaggio a cui sei più legata? Perché?
Sicuramente Emma da “L’anello di Beatrice” perché in lei c’è tantissimo di me, sia come idee, pensieri, desideri, speranze, sia come avvenimenti accaduti o persone conosciute.
18516132_268770140252838_854380427_nHai visto una crescita come scrittrice di volta in volta, romanzo dopo romanzo?
Sicuramente sì, il primo è stato un tentativo in solitaria che però ha riscosso molto interesse.
Dopo ho letto, visto, imparato come si muovevano gli altri. Ancora adesso dopo due anni collaborando conmaltri autori, con una nuova editor ecc imparo e miglioro sempre di più, mai fermarsi, se una persona pensa di essere arrivata in qualunque campo è la fine.
Pensi di aver trasmesso ai lettori le emozioni ed i sentimenti che volevi?
Spero di esserci riuscita. Sono consapevole che sia impossibile raggiungere tutti allo stesso modo però finora le rispose sono positive nella stragrande maggioranza delle recensioni, a parte qualche sporadico caso, che ci sta e che ascolto sempre e comunque.
21931715_321522038310981_426812184_oVisto che i tuoi romanzi sono tutti basati sull’amore, non posso non farti questa domanda. Credi nell’amore totale ed eterno?
Assolutamente sì. Non credo nella favoletta che è bella da leggere o da guardare al cinema, ma nell’amore profondo e vero, in quello a cui si deve lavorare in due ogni giorno con rispetto, serietà, sincerità, in quello sì.
Hai già in programma qualche nuova storia? Ci puoi anticipare qualcosa?
Certo.
Entro qualche settimana uscirà “Vittorio” lo spin off di “L’anello di Beatrice” e che mostrerà il vero lato di uno dei protagonisti del mio primo lavoro, Vittorio appunto, un uomo che ha saputo dimostrare di avere grandi slanci di amore e generosità come anche tante cavolate tali per cui hanno sofferto le persone a lui più care e lui stesso. Un uomo ambiguo, intelligente, capace, spiritoso e molto umano.
25086949_349973788799139_278207375_oUn consiglio a chi vuole cimentarsi nella scrittura per la prima volta.
Anzitutto leggere molto e di tutto, poi mettersi in gioco e non pensare mai di essere arrivati perché nella vita si può e si deve sempre migliorare.
Il tuo sogno nel cassetto?
Continuare così e anche meglio, raggiungere il cuore di chi mi legge, magari aumentare il numero di chi mi legge e poi una grossa CE dietro l’angolo che creda in me e nelle mie idee.
yorkGrazie Chiara per essere stata qui con noi! ❤
Grazie infinite a voi per la gentilezza e l’ospitalità!

Followers, speriamo che vi sia piaciuta la nostra intervista con la simpatica Chiara e che vi abbia incuriosito a scoprire voi stessi le emozioni che si celano dentro ai suoi romanzi! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...