REVIEW PARTY: The Pleasure di Michela Marrucci & Silvia Carbone

Cari followers, oggi entriamo un un mondo fatto solo dei nostri sensi… Pronti ad immergervi in questo coinvogente romanzo scritto a quattro mani da Michela Marrucci & Silvia Carbone? 😀

41TMDKXwHeL.jpgMadison cura un blog di fotografia, Essence, che è dedicato ai cinque sensi. Ai sensi è consacrato anche The Pleasure, il club esclusivo di Miami in cui lavora. Sembra mancarle solo l’uomo che sappia risvegliare in lei il fuoco della passione, almeno finché conosce Shad, che le strappa un bacio mozzafiato e poi la liquida con freddezza. Ma il corpo di quell’uomo è un piacere per la vista, il suo profumo ammaliante, il tocco delle mani inebriante, la voce roca capace di suscitare brividi sulla pelle, e il sapore… ah, il sapore indimenticabile. Sulla carta Madison è già sconfitta, ma la battaglia è lunga e lei non ha intenzione di cedere a un egoista senza cuore!

«In tutti i divieti c’è una magica forza che induce alla tentazione. Il vietato è contagioso, i desideri proibiti si propagano in noi come tormento perenne infuriato dall’inibizione. L’ubbidienza al tabù presuppone la rinuncia, perché tutti i divieti sono menomazioni che nascondono desideri. Così la tentazione cresce a dismisura nella prigione dell’inconscio.»

Siamo nella soleggiata e scatenata Florida sotto il sole caldo e le spiagge bianche di Miami.

images.jpgMadison, giovane e bellissima ragazza, si è da poco trasferita in questa bellissima città. Ancora non ci crede di vivere nella bellissima Miami pronta a prendere in mano finalmente la sua vita!

Dopo l’incidente dei suoi genitori e la conseguente perdita di tutto, a 16 anni si è ritrovata a vivere nella casa di suo zio paterno non molto contento di avere il suo fardello addosso e dover provvedere a lei oltre che alla sua famiglia. Ma Madison ha sempre dato il massimo per pesare il meno possibile; si è laureata all’università solo contando sui soldi del risarcimento avuto dall’incidente mortale dei suoi e in più si è sempre data da fare per aiutare gli zii nel loro locale ed ora con gli ultimi risparmi rimasti ecco che cambia le pagine della sua vita.

Il nome del club, The Pleasure, faceva bella vista sulla pagina principale del giornale, e l’affinità con il suo blog l’aveva incuriosita tanto da richiedere un colloquio.

Ma purtroppo per quanto sia felice di essere a Miami e poter cominciare un nuovo capitolo della sua vita che a breve si arricchirà con l’iscrizione al corso di fotografia (una passione trasmessa da sua madre), bisogna che assolutamente trovi un lavoro per potersi permette di vivere e studiare.

Molti sono i colloqui che ha già effettuato, ma solo uno si era rivelato quello giusto per lei… trattandosi però di una zona malfamata e dovendo lavorare come cameriera (la sua unica esperienza lavorativa) non poteva proprio accettare ed ecco apprestarsi al suo ultimo colloquio della giornata.

depositphotos_5662396-stock-photo-pier-on-a-beach-in.jpgPresentatasi sul luogo dell’appuntamento tutto risulta deserto… nessun locale, nessun palazzo, solo la banchina e l’oceano sconfinato… ed è proprio qui che conosciamo Floyd Adams, ragazzo simpatico, carismatico, gentile e gay.

L’indirizzo non è sbagliato bensì il locale si trova in mezzo all’oceano ed è Floyd che, lavorando già lì, l’accompagna per fare il colloquio.

Una passerella in vetro circondava l’intero perimetro del night club, creando l’illusione di camminare direttamente sul mare. E sempre in vetro era il resto della struttura. Ma nonostante quella particolarità, dall’esterno non si riusciva a vedere niente dell’interno.

Il Pleasure, il locale più esclusivo e avvolto nel mistero che esista a Miami; raffinatezza, ricchezza, lusso… in questo locale si respira e si vive tutto questo… suddiviso in più piani dalla magnificenza del fondale marino fino alla visione esterna e dell’orizzonte nei piani più alti.

Vige una sola regola…

…Ricorda solo la regola dell’ascensore
…mai salire ai piani superiori a meno che tu non sia chiamata a coprire quella zona.»
«Perché… cosa c’è di sopra?»
«Niente d’importante. A noi dipendenti è vietato dal terzo piano in poi…

Posto più bello che abbia mai visto, stipendio assai buono… l’unica cosa è accettare il lavoro… Ed è proprio qui nel suo primo giorno di lavoro al termine del suo turno che l’ultimo cliente da servire potrebbe cambiare tutto…

…tratti del viso erano decisi e molto mascolini. La mascella squadrata era ricoperta da una leggera barba con un pizzetto disegnato ad arte, che esaltava due labbra carnose. Labbra che, ne era certa, rendevano le donne capaci di pregare per essere toccate, o succhiate. Il naso era piccolo e dritto, e quando lui incrociò i suoi occhi lei si sentì mancare la terra sotto i piedi. Di colore azzurro-grigio e incorniciati da lunghe ciglia castane e sopracciglia ben curate, quegli occhi sembravano appartenere al diavolo. Era di una bellezza disarmante.
Non riuscì a proferire parola e l’uomo alzò il labbro in un ghigno. «Ha visto qualcosa che le piace?»….

Quella visione… un dio greco in terra sconvolge Madison lasciandola interdetta.

main.original.585x0.jpgEcco a voi Shadun uomo magnetico e dominante in tutto ciò che fa portando ancora ora il peso sulle sue spalle di un passato di abbandono e rifiuto; la rabbia che porta nel cuore gli ha sempre fatto vivere la sua vita all’insegna del lavoro e nient’altro.

…conosci le regole del club. Niente sesso con le dipendenti.

Ma quando i loro occhi si incontrano…

Qui followers finisce la mia introduzione… Lo so… sono cattiva, ma se vi dico di più perdereste il gusto di scoprire passo dopo passo questa storia intensa e sconvolgente di due anime, due stelle, due persone che il destino ha fatto incrociare.

Sarò sincera, forse non ve l’ho detto mai… io non leggo un romanzo in base alla trama che a volte può essere fuorviante, bensì è la copertina ad attrarmi o lo scrittore…
Beh, in questo caso vale la prima cosa… e devo dire che ha superato ogni mia idea su questo romanzo!

Abbassò le braccia e non abbandonò lo sguardo di Shad. Lui la stava divorando con gli occhi, il suo desiderio era evidente nella postura rigida, nella mascella contratta, e nel busto che si muoveva troppo rapidamente a ogni respiro.

Conoscere Madison, ragazza solare con un amore per l’arte ed i sensi, vivere le sue esperienze e dubbi è stato sconvolgente… che dire di Shad, lui scatena in te un primordiale conflitto di odio e amore… quale prevarrà?

pareja sensual.jpgMai mi sarei aspettata una storia così intensa, raccontata a 360° da tutti i protagonisti coinvolti… qui sta l’arte di queste due scrittrici, di non soffermarsi solo nella descrizione vissuta dai due personaggi principali, anzi nella lettura abbiamo una visione piena di tutto ciò che succede attraverso i pensieri o le scene vissute dai personaggi di contorno.

Shad Blein non era tipo che potesse passare inosservato. Per niente. Riusciva sempre a catalizzare la sua attenzione, a esercitare un potente richiamo ogni volta che si trovavano nella stessa stanza o lei incrociava il suo sguardo. Ad affascinarla bastava il modo in cui piegava la testa mentre leggeva dei documenti, il modo in cui portava raccolti i capelli con quel piccolo codino che non aveva niente di femminile, le rughe di espressione che si formavano attorno alle labbra o l’eleganza dei suoi vestiti e la cura nello scegliere il colore della camicia che più faceva risaltare quello degli occhi. Il tutto si poteva tradurre in un’unica frase: un figo da paura che aveva alimentato qualche sogno erotico del quale lei non aveva fatto parola con nessuno, neppure con Floyd che ormai era diventato come un fratello.

Michela e Silvia hanno ricreato un puzzle che man a mano va a comporsi davanti ai tuoi occhi, un mix pieno di suspense, a tratti thriller ma pieno di passione e travolgimento.

Nella prima parte scopriamo la storia di questi due personaggi opposti come i poli terrestri, ma che nel profondo sono più simili che mai; c’è un legame invisibile, un magnetismo che non permette loro di non scontrarsi un filo rosso che nel profondo li tiene legati portandosi a cercarsi, pensarsi, struggersi l’uno per l’altra.

Ed è proprio quando tutto sembra combaciare e che il puzzle si crea nella sua interezza, ecco che un uragano arriva a sconvolgere tutto, a minare le tue sicurezze, a distruggere le fondamenta di te stesso e far mettere a dura prova i tuoi nervi talmente tanto da spezzarti, da farti perdere il sonno, da ammattire…

Madison si ritrovò il petto premuto contro quello dell’uomo. Le sue labbra che la divoravano con un’urgenza mai vista mentre una mano le teneva stretti nel pugno i capelli. Quel bacio sapeva di disperazione come se lui avesse paura che sarebbe potuta andar via.

img-thing.jpgQuesto romanzo non ti lascia un attimo di respiro, ma neanche lo avrei mai voluto, talmente tanta era la mia bramosia di scoprire passo dopo passo gli avvenimenti. Attraverso le sue pagine si vive in prima persona tutti i cinque sensi, ti tiene incollato alle sue pagine!

Ho amato ogni attimo, ogni momento di questa storia fatta di erotismo a tratti nuovo, la visione del BDSM leggera e marginale in una natura più piacevole ed in una tecnica diversa dagli altri romanzi… lo Shibari per il puro piacere di una esperienza totale ed appagante.

Chi scherza col fuoco finisce col bruciarsi le ali soleva ripetere sempre sua madre.

57d36e63e41355ca898cc2eb8ecf4486L’unica forse nota stonata è che avrei voluto sapere di più sul The Pleasure, questo club esclusivo che purtroppo oltre alle zone in cui ritroviamo i nostri due protagonisti, molti piani ci restano oscuri.

Quindi inconsciamente spero in un seguito o in uno spin-off che mi faccia di nuovo attraversare i corridoi di questo club e scoprire attraverso ogni piano tutti i cinque sensi più approfonditamente, in maniera viscerale e primordiale dove ci è dato un assaggio verso la fine! 😁

Lui l’amava in maniera incondizionata, ormai. Amava quell’angelo biondo, così testardo, così forte e fragile al tempo stesso. Una guerriera a cui la vita aveva messo davanti non poche battaglie ma che lei aveva sempre affrontato con determinazione, senza lasciarsi schiacciare dal peso dell’assenza delle persone che le erano state strappate troppo presto.

Michy (Blogger Sognare).


31357817_10214001818992953_8426813005924460785_nEbook: https://amzn.to/2r0JS4Z

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

 

2 pensieri su “REVIEW PARTY: The Pleasure di Michela Marrucci & Silvia Carbone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...