INTERVISTA: Scopriamo Katia Allegretto & Italia Piro

FotoJetCari followers, oggi abbiamo la fantastica occasione di intervistare ben due scrittrici insieme che ci parleranno del loro romanzo scritto a quattro mani:
Katia Allegretto & Italia Piro!

Ma prima di tutto scopriamo chi sono…

Allegretto Katia nata a Pinerolo (TO) il 3 settembre 1990.

Piro Italia nata a Napoli il 2 dicembre 1992.

Le due giovani donne si sono conosciute nel 2008, condividono da sempre la passione per la scrittura e la lettura. Nel corso degli anni hanno trovato il modo di fondere i loro stili narrativi e le loro idee, sperimentando il mondo della scrittura creativa a quattro mani.
Nel cassetto hanno numerosi manoscritti e progetti: “Quello che non sai di me” è il loro romanzo di debutto.

Benvenute carissime vi va di presentarvi? Chi siete nella vita reale?
Siamo due ragazze: Katia, nata in provincia di Torino, 27 anni. Italia, nata a Napoli, 25 anni. Lavoriamo entrambe, Katia nel settore dei trasporti e Italia nella ristorazione. Condividiamo gli hobby della scrittura, lettura e siamo entrambe appassionate di serie tv. 

Notoriamente da lettrici che libri amate leggere?
Citiamo alcuni autori che abbiamo apprezzato maggiormente: Baricco, Palahniuk, Bukowski, Mazzantini, Grossman, De Luca, De Beauvoir, Rowling, Norwood ecc…

Come vi siete conosciute? E deciso di scrivere un libro insieme?
Ci siamo conosciute nel 2008, partecipavamo ad alcuni giochi di ruolo. Già all’epoca avevamo trovato parecchia sintonia nello scrivere insieme; nel corso degli anni abbiamo continuato a condividere questa grande passione e abbiamo completato parecchie storie. Nonostante in passato, soprattutto nei forum, avessimo dato modo ad altri di leggere i nostri testi, non avevamo mai pensato di poter pubblicare al di fuori di questi. La svolta è arrivata quando abbiamo iniziato a bazzicare nel mondo del self publishing, anche grazie al nostro sito web (ci occupiamo di promozione, interviste e in generale aiutiamo gli scrittori emergenti). Abbiamo pensato di seguire la medesima strada e, quindi, eccoci qui.

copertina fronte qcnsdm
Quello che non sai di me

Allora, insieme avete scritto “Quello che non sai di me”, raccontatecelo:
È un romanzo scritto a quattro mani, di genere mistero/sentimentale, con un pizzico di giallo e thriller. La storia non è fine a se stessa: stiamo già scrivendo il seguito. Speriamo di pubblicarlo presto!  

Vi lasciamo la sinossi di “Quello che non sai di me”:  Atlanta, giorni nostri. Evie Clarke è un’investigatrice privata in cerca di giustizia. È giunta l’ora di scoprire la verità, per farlo è disposta a correre qualsiasi rischio. Dopo quasi vent’anni torna nella sua città natale, lì dove tutto ha avuto inizio. Per affrontare il suo passato oscuro, avrà bisogno di una persona: il medico legale Julian Thompson. Julian conduce una vita tranquilla, nonostante i dolori della sua infanzia. Non immagina che l’arrivo della donna sconvolgerà la sua esistenza. Le loro vite si intrecceranno. In che modo? Quale sarà il ruolo di Julian? Ed Evie, quali segreti nasconde?

Ebook: https://amzn.to/2Kni1Vi
Cartaceo: https://amzn.to/2r5LV8C

Gli ostacoli che avete dovuto affrontare nello scrivere questo romanzo?
In realtà non ci sono stati problemi particolarmente eclatanti. Avevamo già bene a mente la storia e, nel corso della stesura, è andato tutto “liscio”.

pablo (6)Siamo curiose, chi scriveva cosa?
Inizialmente Katia scriveva i capitoli della protagonista femminile, Evie; invece, Italia scriveva quelli del protagonista maschile, Julian. Man mano che la storia prendeva forma, però. abbiamo sentito la necessità di scrivere realmente insieme: ci serviva soffermarci su alcuni aspetti che dovevamo forzatamente condividere (ad esempio, i dialoghi). La nostra complicità ci ha permesso di riuscire in questa impresa: ormai scriviamo praticamente nello stesso momento, il secondo libro lo stiamo elaborando interamente in questo modo (siamo aiutate dal fatto che viviamo nella medesima città).

Avete mai avuto dei disaccordi sull’evoluzione del romanzo?
No, generalmente prendiamo prima le decisioni circa l’andamento della storia. Cerchiamo di ascoltarci a vicenda e lavoriamo per arrivare al medesimo obiettivo, rispettando le idee di entrambe. Il bene del libro e dei personaggi ci sta a cuore talmente tanto da finire in primo piano.

Un estratto che più vi sta a cuore?
“Fu immenso, fu come immergersi in un mare dolce e infinito. Ci lasciammo cullare dalla struggente malinconia di quelle onde che si infrangevano sulle nostre bocche, come naufraghi appena approdati su meravigliose e immacolate terre paradisiache.”

C’è differenza tra pubblicare un romanzo singolo e uno a quattro mani?
Ovviamente sì. Può essere un’arma a doppio taglio, bisogna pur sempre unire le idee di entrambi gli autori, condividendo tutto: un romanzo è un po’ come un figlio, bisogna pensare davvero a ogni cosa. Non è facile non sbagliare, così come non è altrettanto semplice camminare fianco a fianco in un percorso che può farti inciampare da un momento all’altro. Al tempo stesso, però, è un’esperienza stimolante, dalla quale possono nascere belle idee e una condivisione capace di arricchire. 

pabloQuanto questa collaborazione ha influito nella vita di tutti i giorni?
Tanto. Cerchiamo di organizzare il nostro tempo libero per non far mancare ossigeno alla scrittura. Per noi, comunque, non è un gran problema e non lo viviamo come un obbligo: abbiamo bisogno di lasciarci travolgere da quella che è una vera e propria necessità. Per noi, scrivere è sinonimo di libertà.

A chi lo consigliate? C’è qualcosa che vorreste dire ai nostri followers per invogliarli a leggere il vostro romanzo?
Il nostro libro può interessare qualsiasi tipo di lettore.  È affascinante, è una storia che prende e non è di difficile lettura. Tuttavia, è ricca di sentimento e, spesso, abbiamo scoperto che riesce a colpire dritto al cuore chi legge. Ci hanno più volte ribadito che tiene con il fiato sospeso e fa venir voglia di correre veloce fino all’ultima pagina. Inoltre, è un misto tra vari generi e potrebbe accontentare parecchi gusti letterari.

Siete soddisfatte delle recensioni da parte dei lettori?
Al momento sì. Abbiamo avuto dei buoni riscontri anche se continuiamo ad averne bisogno: il parere dei lettori è sempre fondamentale ed è sovrano.

pablo (3)A vostro parere siete riuscite a trasmettere le vostre emozioni con le vostre parole?
Pensiamo di sì, o almeno lo speriamo. Da quello che abbiamo potuto comprendere fino a oggi, anche chi si è perso tra le nostre pagine ha condiviso tali emozioni.

Vi piacerebbe scrivere un altro romanzo insieme? Se sì, avete già in mente qualcosa?
Come dicevamo, stiamo già scrivendo il seguito di “Quello che non sai di me”. Una volta terminato, abbiamo in mente altre storie e di sicuro continueremo sulla strada della scrittura a quattro mani. Comunque, non sveliamo nulla 😉

Vi ringraziamo di vero cuore per essere state con noi speriamo al più presto di potervi ospitare ancora!
Grazie a voi!!!


Cari followers, se queste due giovani scrittrici vi hanno incuriosito e volete saperne di più, ecco dove potete seguirle… 🙂

Pagina Facebook: Kaylie Scrittrici
Instagram: kayliescrittrici
Twitter: Kaylie Scrittrici
Sito Web: Curiosando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...