INTERVISTA: Scopriamo Cristina Rotoloni

Cari followers, oggi abbiamo qui con noi la carissima Cristina Rotoloni!!!

cri ro.jpgCristina Rotoloni nasce a Roma il 20 luglio 1977.
Vive tra L’Aquila e Chieti. Si diploma come Maestro D’Arte e in Maturità Artistica all’Istituto Statale d’Arte di L’Aquila. Si laurea con il massimo dei voti in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di L’Aquila.
Ha esposto mostre pittoriche, partecipato all’organizzazione e la scenografia di alcuni spettacoli teatrali, realizzato quadri ad olio e dipinti su vari materiali. Ha realizzato, in collaborazione con Annalisa di Filippo, cappelli per la Perdonanza Celestiniana (AQ). Ha collabora con l’associazione onlus “Il Camaleonte” per corsi di “Arte, immagine e modellismo”.
Ha illustrato le sue favole: “Stellino” e “Tom” e ha illustrato la favola di Antonio Sparatore: “Matilde”.

Nel 2013 è tra i finalisti del concorso “Montesilvano Scrive – Un Racconto di Natale”.
E’ una delle redattrici del Magazine digitale  “Volodeisensi”. Cura una pagina su facebook intitolata “Un Racconto a più Mani”. Ha una pagina su youtube dedicata alla video-rubrica: “Oggi parliamo di…”

E’ l’amministratrice, insieme a Manila Albanese, del gruppo facebook: “L’uomo tra le nostre righe… (come tutte lo sognano)”

Nel 2015 è Vicepresidente dell’associazione Tertulia’s.
Critica letteraria; valuta, seleziona e segue manoscritti di autori emergenti.

Nel 2016 è tra i finalisti del concorso indetto dalla casa editrice Il Viandante: “La notte dei libri”.

22179919_1684446451589776_8359271015452294917_o.jpgHa pubblicato, come libro d’esordio, la raccolta di racconti “Frammenti di Vita”. Il libro è stato presentato nel 2012 a Capitignano (AQ) con il patrocinio della Provincia di L’Aquila e dei comuni di Capitignao e Montereale. Nello stesso anno è stato presentato a Ville di Fano (AQ). Nel 2013 è stato inserito nel calendario invernale e presentato a Tollo (CH). Nello stesso anno è stato presentato a Canosa Sannita (CH) e a Cepagatti (PE). L’autrice è stata intervistata su Rosa Tv nella Rubrica leggiamo insieme e il libro recensito su Onda TV. Giovanni Garufi Bozza lo ha presentato su Radio Vortice nella rubrica “Crisalide” e Tony Esposito su Radio Napoli Emme da Bruxelles nella rubrica “Musica e parole”. Nel 2014 l’associazione “we Love Cepagatti” (PE) ha invitato l’autrice a presentare il suo libro durante l’evento di beneficenza dedicato alla raccolta fondi per L’Aquila. Grazie a Rosanna Lanzillotti e alla sua libreria “Farfalla”, “Frammenti di Vita” è approdato anche in Germania dove viene utilizzato come libro di testo nei corsi di Italiano.

Il primo romanzo di Cristina dal titolo “Tatuaggio” è stato pubblicato nel 2014. E’ stato presentato a Ville di Fano e Capitignano (AQ) nella stessa estate. A dicembre è stato presentato a Tollo (CH). Ha raggiunto il Madagascar e sarà presente alla fiera di febbraio 2016 a Monaco di Baviera.

Il romanzo giallo/noir dal titolo “Ilenia e la notte” è stato pubblicato ad agosto 2016 e presentato in anteprima, nello stesso periodo,  a Ville di Fano (AQ). A partecipato alla fiera di Londra. A novembre 2016 è stato presentato nella libreria Mondadori-Maccarrone di L’Aquila e l’autrice è stata intervistata su TV6 e Telesirio.

Nel 2017 ha pubblicato il primo volume della duologia dal titolo “Mia!” e a giugno 2018 uscirà il secondo volume dal titolo: “Incredibilmente tua”. Saranno presentati a Ville di Fano il 12 agosto 2018.

34306092_1544713698974237_192180768380813312_nPiacere di conoscerti Cristina, parlaci un po’ di te. Chi sei nella vita reale?
Ciao, il piacere è tutto mio. Io sono una quarantenne sposata da più di vent’anni che ama leggere, disegnare e scrivere. La mia vita è sempre in movimento e non mi annoio mai, nonostante non abbia visitato molti posti in giro per l’Italia o il mondo. In perenne ricerca di lavoro mi sono trasferita per il terremoto del 2009 e poi successivamente per quello del 2016. Un’esperienza forte e dolorosa che per fortuna non ha portato via nessuna delle persone a cui voglio bene, ma che è stato il trampolino di lancio per le mie scelte future, come prendere la macchina o pubblicare un libro. Adoro i bambini, i lupi e le montagne. Ho pochi ma ottimi amici e un marito fantastico. Sono fiduciosa verso le persone e adoro la collaborazione e il sostegno tra gli autori. Io sono una scenografa costumista, ma questa parte di me la riservo soprattutto per i bambini, ultimamente mi occupo molto di seguire gli autori emergenti e soprattutto di far crescere i miei libri.

34200994_1544713618974245_7297135923936886784_nChe genere ami leggere? C’è un romanzo che consiglieresti ai nostri followers di leggere assolutamente?
Amo leggere di tutto, non disdegno nulla poiché sono certa che la lettura accresca l’intelletto. Prediligo comunque romanzi, avventura, fantasy, thriller, ma anche favole per bambini, classici e saggi.
Sono tanti i romanzi che consiglierei. Sicuramente il racconto breve di Emanuela Arlotta: La sfera. Asher- al centro del torna di Manila Albanese. Magnifica preda di Kathleen E. Woodiwiss. Prova ad amarmi di Sylvia Kant. Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen e altri ancora, ma occuperei tutta l’intervista citando libri.

33963861_1544713542307586_4448380177738629120_nQuando ti sei avvicinata al mondo della scrittura?
Scrivo da quanto sono piccola, ma mai avrei pensato di pubblicare un libro. Poi dopo il terremoto del 2009 ho ascoltato le parole di un mio caro amico che non c’è più e che mi ha rimproverato aspramente per la mia mancanza di fiducia sulle mie capacità. Da lì ho fatto leggere i miei scritti ad altri e sono rimasta sorpresa dell’ardore che ho visto nei loro occhi, ho fatto un tentativo con 4 case editrici e tutte hanno scelto di pubblicare il mio libro e alla fine, grazie al sostegno di molti lettori, ho deciso di provarci camminando da sola ed ho scelto il self-publish.

34183697_1544712128974394_8719725110660956160_nPrima di pubblicare i tuoi romanzi hai scritto altro?
Sì, ho scritto dei libretti di poesie che non pubblicherò mai perché li ritengo troppo infantili. Ho scritto e illustrato delle favole che hanno visto la luce sotto una realizzazione artigianale e che sono tra le mani di pochi, forse un giorno li pubblicherò. Ho scritto il mio primo romanzo fantasy a dieci anni con mia sorella più piccola e che è diventato un libretto quando avevo sedici anni, ma non so se questo lo renderò adatto a una vera pubblicazione; com’è al momento è troppo immaturo e svilupparlo mi fa temere di snaturarlo e togliergli l’essenza , perciò mi prenderò molto tempo per decidere il suo destino.

34189194_1544713608974246_6594074671212134400_nCome mai la scelta di scrivere romanzi rosa?
Non è proprio una scelta, anche perché i miei romanzi hanno sempre del thriller e del giallo mischiato al rosa e alla passione. Io ho scritto anche racconti e un giallo/noir, ma ho scoperto che ho un’affinità maggiore con i libri rosa e sensuale, mixando con essi la mia tendenza al mistero credo che ne esca un buon insieme di suspense e intrigo che invogli il lettore a proseguire la lettura, ma questo non devo essere io a dirlo.

Ecco i suoi romanzi!

51lEHj0ufyL2012 – (libro di esordio) raccolta di racconti: “Frammenti di Vita”

I tuoi occhi puntarono il soffitto bianco immacolato, ma tu non ti sentivi così. Una sensazione di disagio e di angoscia ti aveva tormentata per tutta la notte. Eri agitata e confusa. Il tuo sguardo continuava a fissare quella parete bianca cercando pace dopo una notte insonne, piena di incubi. Era stata solo questo, una brutta notte da dimenticare con il giorno. Una bugia che ti ripetevi perché non avevi la forza di girare il tuo sguardo e vedere la realtà. Il coraggio non ti era mai mancato nella vita e trovasti forza in quel poco di dignità che ti era rimasta. Fissasti l’uomo al tuo fianco. Sentisti una forte fitta al cuore. Spingesti le lacrime nel profondo da dove erano venute. Lui dormiva beato avvolto e coccolato dai suoi sogni. Sapevi cosa c’era nella sua mente in quel momento… e non eri tu.

Ebook:https://amzn.to/2l6XOb4   Cartaceo:https://amzn.to/2ldjOkJ


51bk3l9PYqL._SY346_.jpg2014 – primo romanzo: “Tatuaggio”

Alex mosso dal desiderio di dare giustizia alla vittima di un “errore giudiziario”, sfrutta l’inconsapevole Maliba per creare una trappola con cui desidera incastrare il vero serial-killer. In un rapporto costretto tra quattro mura, l’uomo scoprirà che non sarà facile trattenere una persona contro la sua volontà e nei dieci giorni di tempo che si è concesso per portare a termine il suo piano sarà costretto ad affrontare se stesso, lei e il “Carnefice”. In un rapporto di amore e di odio, avvicinamento e allontanamento Maliba cercherà di sopravvivere all’uomo che l’ha rapita e tenterà di mettere a tacere i propri sentimenti, in conflitto con il suo tremendo passato. Il Capitano Minasposta, una persona dall’alta morale con profondi sensi di colpa, sarà surclassato da un ispettore mediocre che ha risolto un importante caso sulla morte di giovani donne. Una giornalista in carriera non riesce a coronare il suo sogno d’amore e si ritrova a seguire un caso scottante. Un cane fedele al suo padrone lo “tradirà” quando incontrerà l’innocente vittima di un rapimento. Unite da un tremendo errore e da un pericoloso assassino le vicende dei vari personaggi si legheranno in un intreccio di sentimenti, amore, ingiustizia, morte e rinascita. 

Ebook: https://amzn.to/2MsPDlB  Cartaceo:https://amzn.to/2ldl2MR


51YFpDSC7vL2016 – giallo/noir: “Ilenia e la notte”

Ilenia è una bella donna, dalla corporatura minuta e aggraziata, proprietaria di un rinomato locale sul corso principale di L’Aquila. La sua vita non è mai stata semplice a causa degli incubi che la tormentano durante la notte; per colpa loro ha avuto un passato difficile con la sua famiglia e ha un presente complicato con l’uomo che dovrebbe sposare. Alla scomparsa della nonna, l’unica parente che l’ha sempre sostenuta, trova soltanto in Giulia, la migliore amica, l’appoggio di cui ha bisogno. In un susseguirsi di eventi, tra appostamenti, persone nell’ombra, incubi che diventano realtà, uomini dal doppio volto e Francesco, un corriere impacciato con un live ritardo mentale, Ilenia cerca di ricucire il rapporto ormai lacero e difficile con sua sorella Emma, ma le cose precipitano. Spaventata da uno stalker che la fa sentire braccata, terrorizzata da un efferato delitto e preoccupata per la scomparsa della sorella, Ilenia arriverà al limite dell’impossibile nel vano tentativo di salvare Emma e probabilmente anche se stessa. Giulia le farà da spalla nel susseguirsi degli eventi, ma fino a che punto si può spingere un’amicizia per aiutarla? E quanto può fidarsi una donna dell’amore che la circonda?

Ebook:https://amzn.to/2LKSZiI   Cartaceo:https://amzn.to/2HN6Y5p

Parlaci di loro…

51nXvXpVWQL.jpg
Mia! (Duologia Vol. 1)

Il romanzo che ho più a cuore, non che non ami gli altri, ma con questo ho un rapporto speciale è la duologia: “Mia!”
La storia parla di Sara, una fotografa che si sta affermando nell’alta società con i suoi lavori e con l’aiuto di una fidata collaboratrice: Eleanor. Sara è innamorata e felice perché sta raggiungendo il successo che vuole, ma finisce in ospedale a seguito di un incidente avvenuto perché scopre il tradimento del suo fidanzato. Lì conoscerà Fabrizio, un ragazzo schivo e complicato, ma anche dolce e tremendamente perso su un abisso di disperazioni. Lui è un drogato e trascina Sara nel suo mondo. La donna scoprirà a breve che la droga, assurdamente, è il problema minore. C’è un uomo nella vita di Fabrizio, tenebroso e pericoloso, che non darà tregua a nessuno dei due e che sarà stranamente convinto che Sara sia sua. Un passato complicato e mostruoso lega i due uomini e, nel tentativo di scoprire cosa li unisce, Sara sarà trascinata nelle loro torbide vite mettendo a rischio la sua.
Il mio primo romanzo, invece, si intitola: Tatuaggio.
E’ la storia di Maliba che viene fuori da un esperienza traumatica della sua infanzia e che si sente sicura solo in una casa nascosta nel fitto del bosco, ma proprio lì verrà rapita e tenuta prigioniera per 10 giorni da un uomo con il volto coperto, un tatuaggio sul collo e un cane. Maliba tenterà di fuggire, soprattutto da se stessa e dai suoi sentimenti verso 34308607_1544712165641057_5307686546780979200_nquello strano individuo di cui si sta innamorando. La realtà però è che esiste sul serio un pericoloso serial killer che uccide in modo brutale le sue vittime e lei sembra proprio la prossima a seguire questo triste destino.
Ho poi scritto il giallo/noir dal titolo: “Ilenia e la notte”.
La storia di due sorelle in conflitto che non si parlano più perché la protagonista ha degli incubi che sembrano predirle il futuro e proprio questi incubi le stanno avvisando che ci sarà un pericolo imminente che porterà via la vita di sua sorella. Tra omicidi, scomparse e amori delusi, Ilenia farà affidamento sulla sua migliore amica che si spingerà oltre il limite per aiutarla, ma il finale, per nulla scontato, ci mostrerà chi sarà veramente disposto a tutto per salvare la vita in pericolo di Emma, la sorella di Ilenia.
Il primo libro da me pubblicato è una raccolta di racconti e si intitola: Frammenti di vita.
Racchiudo in esso realtà che ho conosciuto; dal terremoto al tradimento, dall’abbandono alla perdita, dalla morte alla vita.

34268776_1544713535640920_808575164529770496_nDove hai preso l’ispirazione per scriverli?
Da quello che vivo tutti i giorni. Nei mie libri c’è sempre la mia realtà. Quindi la risposta è la vita, è lei che mi ispira.

Ce n’è uno a cui sei più legata? Dicci il perché.
Senza volerlo ho già anticipato la risposta a questa domanda. Ho a cuore la duologia “Mia!”
E’ una storia che ho vissuto per 25 anni e che continua a vivere anche dopo la sua pubblicazione. C’è veramente molto di me e di alcune persone che conosco. C’è un legame inscindibile tra me e questo libro . Il mio affetto per i suoi personaggi aumenta a dismisura ogni giorno che passa.

C’è un personaggio legato al tuo cuore? Se è sì, quale e perché?
David Dragonetti di “Mia!” 
34342529_1544712135641060_2188755668079476736_n Il libro esiste perché esiste lui e posso garantire che quello che c’è tra noi non è semplice da spiegare in poche pagine di un libro, comunque ho tentato di farlo e se vi arriva anche solo un granello della persona complicata e tremendamente affascinante che è, vuol dire che ho raggiunto il mio scopo.

Followers, vi presentiamo il secondo volume della duologia uscita proprio questo mese!!!

1Incredibilmente tua (Duologia Vol. 2)

“Ti ho chiesto di lasciarmi fuori dalla tua vita, ora ti chiedo, se puoi, tieni uno spazio nel tuo cuore per me.
Tienimi lì.
Non dimenticarmi Sara, non farlo.”
David

Il cuore di Sara si è spezzato e rimasta sola, senza risposte, fugge in Italia nella casa dei nonni, dove il destino gioca con i suoi sentimenti ponendole di fronte Marco, un perfetto sconosciuto che dichiara di essere il fratello di David e Sara su questo non ha dubbi. Lo segue alla ricerca delle risposte che le erano state omesse, trovando una verità sconvolgente. Informazioni che non le eviteranno il pericolo; nessuno sarà al sicuro perché Cindy cercherà la sua vendetta. 

Ebook:https://amzn.to/2l7lADL   Cartaceo:https://amzn.to/2lcLiXj

Collage sin título (14)Sono tutte opere di fantasia o hanno un fondo di verità?
Sono tutte opere di fantasia con tanta verità. La verità crea il libro, io poi la romanzo.

Quante difficoltà hai incontrato nella stesura dei tuoi romanzi?
Una marea e per vari motivi. Forse il più importante è stato superare lo scoglio della mia insicurezza, della mia gelosia e superare me stessa. Io sono l’ostacolo maggiore. Poi David, per l’ultimo, perché non era d’accordo sulla sua pubblicazione e mi ha dato veramente del filo da torcere. Se parliamo della parte organizzativa del testo, posso dire l’inserimento Amazon e soprattutto le infinite correzioni che puntualmente non vedono tutti gli errori e dopo la pubblicazione ne escono fuori delle altre.

Collage sin título (15)Sappiamo che hai collaborato con Antonio Sparatore; ti va di parlarci di questa esperienza?
Sì, ho realizzato per lui le illustrazioni della sua bella favola dal titolo: Matilde. E’ stato bellissimo collaborare con Antonio che è proprio una bella persona e scoprire che aveva tanta fiducia nelle mie capacità. Ho realizzato dei disegni che poi ho colorato a stampa perché temevo che l’acquarello, la tempera o il pastello perdesse durante la pubblicazione e devo dire che ne sono rimasta soddisfatta del risultato finale.

Come ha influito sulla tua vita diventare una scrittrice?
L’ha letteralmente stravolta, in positivo. Mi ha permesso di conoscere tante belle persone. Mi ha fatto conoscere gente speciale e alcune di queste sono diventate vere amiche. Mi ha permesso di testare i miei limiti e confrontarmi con me stessa. Fare nuove esperienze e non importa se sono state belle o brutte, ognuna di loro mi ha insegnato qualcosa. Mi occupa l’intera giornata, non bastano mai 24 ore, ma si cerca sempre di far tutto. Mi rende la vita viva.

34368017_1544713512307589_1430879620361617408_nPensi che con i tuoi romanzi abbia trasmesso ciò che volevi ai lettori?
Non sempre ciò che scrivo arriva come l’ho pensato io, ma ciò che trasmetto mi stupisce. I sentimenti arrivano tutti e poi i lettori me li ridanno tramite la loro interpretazione ed io mi sciolgo per l’emozione. Molte altre volte colpisco nel segno e ciò che non dico viene capito lo stesso. Altre mi sorprendono in un modo che non so descrivere, ad esempio è stato bellissimo scoprire che una ragazza ha superato il tema terremoto leggendo i miei racconti e che quando c’è stata la nuova scossa di Amatrice mi ha telefonato per avere un supporto morale. Sapere che la mia scrittura fa questo come fa e non rendermi felice e ad affermare che sì, quello che voglio trasmettere, in un modo o nell’altro, arriva ai miei lettori.

34367967_1544710615641212_9136887669144420352_nCome ti rapporti con le recensioni che i lettori o blog ti fanno?
Molto bene, mi aiutano a scoprire quello che suscito e il punto di vista degli altri. Mi piace se le persone sono oneste nel loro giudizio e se mi esprimono, in positivo e in negativo, le loro impressioni. Non gradisco però e mi fanno arrabbiare, le recensioni volutamente negative e distruttive nei confronti degli autori, indipendentemente se sono rivolte a me o a qualcun altro. Purtroppo è una brutta moda che si sta diffondendo per invidia e incapacità da parte di chi le scrive.

Hai già qualche nuova storia da proporci in un prossimo futuro?
Se è sì, puoi anticiparci qualcosa?

Ho una marea di storie, ma come dicevo le devo prima metabolizzare per convincermi a condividerle con qualcun altro. Forse mi faccio convincere da Manila Albanese a pubblicare la storia di John, un fantasy. Vedremo cosa farò, al momento voglio prendermi un attimo di tempo, far nascere “Mia!” è stato emotivamente e fisicamente molto faticoso, mi sento stremata e vorrei concedermi una pausa.

34318308_1544711888974418_5580713563338571776_nHai un sogno nel cassetto? Quale?
Sembrerò ripetitiva, ma il mio sogno nel cassetto è proprio per “Mia!”
Sogno che questo libro si diffonda ovunque, entri sotto pelle a molti, scivoli fino all’anima e si insidi nei loro cuori. Vorrei che girasse il mondo.
Vi ringrazio per l’attenzione e tutto il tempo che mi avete dedicato. Grazie anche per questa bella intervista.

Grazie di cuore Cristina per il tempo che ci hai dedicato. Siamo veramente contente di aver avuto la possibilità di conoscerti più approfonditamente! 🙂


Followers, noi speriamo di avervi incuriositi e vi invitiamo a tenervi aggiornati seguendo Cristina:
E-mail: rotolonic@yahoo.com

Pagina FB autrice
Profilo FB
Sito Web 1
Sito web 2
Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...