INTERVISTA: Martina Ghirardello

Cari followers, siete pronti a scoprire un’altra simpaticissima scrittrice?
Oggi abbiamo qui con noi Martina Ghirardello!!!

img42Martina Ghirardello è una studentessa all’ultimo anno di scienze della formazione primaria, che coltiva il sogno di diventare insegnante. Nasce e vive a Verona da 24 anni, con la famiglia e l’adorata cagnolina, Fiamma. Qui, tra mille impegni, porta avanti la grande passione per la scrittura. Esordisce nel 2016 sulla piattaforma online Wattpad, dove ha pubblicato la prima versione della duologia Fiori di campo e della seguente Frutti della foresta, oggi in pubblicazione tramite la casa editrice Genesis Publishing. Il primo volume, Le radici del cuore, è uscito a Marzo 2018. Martina continua a scrivere e a lavorare a nuovi progetti, pubblicati su Wattpad, come nel caso de L’altra faccia della Luna, e ancora inediti, provando immensa gratitudine per tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di una piccola parte del suo sogno: vedere i suoi romanzi prendere vita.

BIOBLIOGRAFIA

È in corso la pubblicazione dei sei volumi della Harris Series edita da Genesis Publishing e composta da tre duologie:
– Fiori di campo (Le radici del cuore: disponibile in ebook e cartaceo; Linfa per l’anima: in uscita a settembre)
– Frutti della foresta
– Rose del deserto
Disponibile gratuitamente su Wattpad la trilogia L’altra faccia della Luna

Ciao Martina che bello averti qui con noi, ti ringraziamo moltissimo!
Raccontaci, chi sei nella vita di tutti i giorni?
Sono una studentessa di scienze della formazione primaria, sono al quinto anno finalmente, non vedo l’ora di indossare quella tanto ambita corona d’alloro! Ho una vita decisamente frenetica, non mi fermo mai e a volte esagero, lo ammetto. Sono fidanzata da dieci anni con Marco, il mio angelo custode dalla gran pazienza. Ho una grandissima passione per i cani, da piccola volevo fare la veterinaria, oggi ho preso una strada diversa ma questo amore nei confronti degli amici pelosi è più vivo che mai. Sono piuttosto insicura, la costante insoddisfazione nei confronti dei miei romanzi ne è la prova e mi sento all’inizio di un percorso tutto in salita.

img48Come ti descriveresti con tre aggettivi? Perché?
Dolce, non alzo mai la voce nemmeno quando si dovrebbe; insicura, perché ho sempre paura di dire o fare qualcosa di sbagliato; stacanovista, finchè non ho raggiunto l’obiettivo non stacco le dita dalla tastiera, se si parla di scrittura, ma anche in tutto il resto.

Da lettrice cos’è che ami leggere?
Il romanzo a cui sei più legata e perchè?
Come generi amo il romance, meglio se con qualche sfumatura thriller, e i gialli. Ultimamente mi sono emozionata moltissimo nel leggere La verità sul caso Harry Quebert, sembrava che fosse scritto per me. È un libro che porterò dentro per sempre, la saggezza di Harry e le sue parole sulla scrittura sono state per me un’illuminazione.

Quando è nato in te il desiderio di diventare scrittrice?
Circa due anni e mezzo fa. Mi ero iscritta a Wattpad, la piattaforma online di scrittura, e ho cominciato a leggere diverse storie. Mi ha subito colpito il contatto diretto con i lettori, la possibilità di interagire, imparare dai loro commenti. Così ho pensato di mettermi in gioco e ho scritto Fiori di campo, che poi è diventata una duologia a cui ne sono seguite altre due. Oggi la Harris series, questo è il nome dell’intera seire di romanzi, è sotto contratto editoriale con Genesis Publishing.

img39Si può fuggire dal passato? Si può dimenticare?
Luna Ellis cerca di convincere se stessa che sia possibile, si rintana nel suo appartamento tra mucchi di scartoffie e manoscritti impolverati, una volta persa la fiducia nel genere umano e soprattutto in se stessa. C’è spazio solo per lui nel suo cuore, il suo unico amico, che ha quattro zampe e un musetto imbiancato per l’età.
Quelle voci, quelle risate che l’hanno marchiata a fuoco… Luna lotta ogni giorno per tenerle nascoste, per schiacciarle in quell’angolo della sua mente che cerca disperatamente di sigillare.
Poi la risposta, in un paio di occhi celesti, in quegli occhi celesti, che inaspettatamente irrompono nella sua vita con prepotenza, dove mai avrebbe immaginato di rincontrarli. Come un incubo più vivido che mai, il passato torna a galla, arricchito di inquietanti novità e questa volta Luna sa di non avere scampo. Che sia il momento di riprendere in mano la sua vita? Che sia un segno del destino? Possono quegli stessi occhi celesti tormentarla di nuovo, dopo tanto tempo? Ma soprattutto… è possibile che su di lui si sia sempre sbagliata, che ci fosse qualcosa di più grande e incontrollabile che come un burattinaio ha orchestrato tutto? Più che risposte, sono nuove domande, eppure sarà proprio questo violento schiaffo a dare una svolta alla vita di Luna, a regalarle una nuova possibilità a cui scoprirà di doversi ancorare con tutta se stessa.

C’è qualcuno che ti è stato accanto e ti ha spronato a pubblicare il tuo romanzo?
Mia sorella. Generalmente siamo cane e gatto, ma lei è sempre stata una lettrice persino più appassionata di me, per questo è diventata la mia beta reader e il mio consigliere.

Ma ora parlaci un po’ del tuo bellisimo romanzo Fiori di campo – le radici del cuore.
È il mio primo esperimento, lo definisco sempre così. In tutti i miei romanzi ho cercato di affrontare temi piuttosto forti e attuali, sui quali credo che la scrittura possa essere un mezzo per far sapere al mondo la mia opinione. Fiori di campo non è solo una storia d’amore, è principalmente la storia di tre donne che cadono in un abisso buio e senza fine, ma che riscoprono in chi hanno attorno e in loro stesse una forza inaspettata, che consente loro di rialzarsi. Sono donne forti, che riprendono in mano la loro vita da protagoniste e non più da spettatrici, ma che non hanno paura di mostrare le loro debolezze. Non è solo un romance anche perché di fondo c’è un mistero molto complesso e intricato, di cui non è stato semplice tirare le fila. Mi piace inserire una vena di suspense nei miei romanzi, spiazzare i lettori con continui colpi di scena, ingarbugliare per bene il cervello fino alla svolta finale. Insomma, Fiori di campo-Le radici del cuore tiene insieme il mio lato romantico con quello che ama i complotti, lo spionaggio e i segreti, il lato più roseo e quello più oscuro della vita.

Ti va di raccontarci più approfonditamente di Laura, Daniel e James; del legame “nascosto” che li lega?
Non posso svelare più di tanto, perché il romanzo è un intreccio che lascia con il fiato sospeso fino alla fine. È fatto di false apparenze e di oscuri segreti, di doppie vite e di pericoli. Laura è una ragazza a cui crolla addosso l’intera esistenza, nel momento in cui svanisce l’illusione di condurre una vita perfetta. Dovrà affrontare fantasmi del passato e incubi del presente, nasce bambina e diventa Donna, con la D maiuscola. È protagonista di un percorso di crescita straordinario, che la vedrà innamorarsi della vita ogni giorno di più, ma di quella vera, spontanea, fatta anche di difficoltà. Daniel e James sono due opposti, il primo teatrale e subdolo, il secondo semplice e sincero, anche se ben nascosto da una corazza piuttosto dura da abbattere. Rappresentano due tipi diversi di amore, quello possessivo e malato e quello vero, che porta due innamorati persino a rischiare la vita per il bene dell’altro.

img36“Forse il destino non è solo una forza malvagia, forse la vita non è sempre buia, forse dietro il dolore si nasconde la via d’uscita, una salvezza, una possibilità di vittoria.”

Un attico da sogno, un fidanzato bellissimo e influente, un lavoro da favola. Così vive Laura Harris, nel cuore della Grande Mela, lontana da una famiglia che l’ha sempre fatta sentire sbagliata. Una vita invidiata da molti, posseduta da pochi. E se fosse solamente un’illusione? Uno show abilmente costruito? Cosa accade quando uno schiaffo violento la fa cadere e guardare il mondo da una nuova prospettiva, quando si rende conto che più che di luce la sua esistenza è fatta di ombre, di punti interrogativi senza risposta? Improvvisamente, nel caos più totale si aggiunge lui, James, un ragazzo contraddittorio, che preferisce mostrarsi con una maschera fatta di malizia e superbia, perché sa che ciò che sta dietro questa barriera potrebbe mettere in pericolo chiunque. Uno strappo che riporta a galla il passato li renderà consapevoli che i loro nemici sono più simili di quanto immaginino. Allora, Laura e James si scopriranno alleati in questa battaglia e quando sono due paia di braccia a combattere il male fa meno paura.
Fiori di campo – Le radici del cuore è il primo volume della duologia che apre la “The Harris Series”, che ha come protagonista una famiglia, con le sue gioie, i suoi dolori e le sue difficoltà, una famiglia unita da una miriade di segreti mai svelati, ma soprattutto dal sentimento più forte e indistruttibile di tutti.
L’amore, in tutte le sue sfaccettature, pone qui le sue radici. Riuscirà a germogliare?

Ebook/Cartaceo
Recensione

Noi abbiamo avuto il grande piacere di leggerlo e cito testualmente le parole della nostra Rosy “Le varie donne che troviamo all’interno della storia sono dei personaggi piuttosto forti anche se dentro di loro nascondono delle grandi sofferenze e fragilità, ma che sanno affrontare ogni avversità a muso duro pagina dopo pagina”. Ti va di parlarci di loro? Dei motivi che le hanno rese così?
Anche qui non posso sbilanciarmi, o romperei un delicato equilibrio. Lucia e le due figlie, Laura e Beatrice, hanno affrontato tre diverse situazioni a dir poco traumatiche, che hanno messo in discussione le loro certezze e hanno sconvolto le loro vite. Tutte e tre, però, hanno scelto di rialzarsi e per una ragione ben precisa. La loro forza sta anche nel legame che le unisce, in un amore che scopriamo avere mille sfaccettature, che sarà la loro ancora di salvezza. È qui che si sviluppa il tema della violenza, che sento particolarmente vicino, in quanto donna. Anche se in modo piuttosto tenue, ho cercato di delineare cosa significhi per una donna subire un qualunque tipo di violenza, da quella psicologica a quella terribile della violenza carnale. Credo che tutte noi dovremmo urlare il nostro basta a questi continui episodi che popolano le pagine dei giornali. Narrare di Lucia, Beatrice e Laura è il mio modo per far sentire la mia voce.

“Fiori di campo – le radici del cuore” è il primo libro di una duologia.
E’ stato pensato così oppure nella stesura hai deciso di trasformarlo in due libri?
Inizialmente era un solo volume, dal titolo “Fiori di campo”. In accordo con la mia casa editrice abbiamo deciso di spezzarlo, altrimenti sarebbe risultato un tomo un po’ eccessivo. Lo stesso vale per le altre due duologie. Così sono nati Le radici del cuore e Linfa per l’anima.

C’è un personaggio di questo romanzo a cui sei più legata? Se sì, perché?
Adoro Beatrice, perché mi rivedo in lei, così testarda e determinata. È un personaggio che si evolverà nei capitoli successivi della serie, fino a divenire protagonista degli ultimi due volumi della Harris Series, dove sto avendo modo di approfondirla. Beatrice ha quasi paura di mostrare le sue insicurezze al mondo, vorrebbe essere ritenuta una superdonna, priva di difetti, si fa in quattro per portare a termine tutto alla perfezione. Eppure, anche lei si troverà costretta a condividere un lato poco piacevole della sua vita… non dico altro, accidenti a me!

Da dove hai tratto l’ispirazione per tutti i tuoi personaggi e per creare una storia così coinvolgente ed intrigante?
Sicuramente c’è una componente che deriva dalla mia smisurata passione per le serie tv di spionaggio, di intrighi politici e polizieschi. Sono la mia droga, potrei trascorrere giornate intere a guardare quei telefilm! Amo gli intrighi, ma amo anche le storie d’amore e gli intrecci che legano generazioni presenti e passate. In questo c’è senza dubbio una traccia della mia autrice preferita, Lucinda Riley.

img50Cosa differenzia il tuo romanzo dalla prima uscita in wattpad ad ora che è stato pubblicato con una CE?
Prima di tutto la forma. Scrivere un libro non è per nulla semplice, per quanto io abbia affrontato studi linguistici c’è sempre qualcosa che scappa. La mia editor mi ha detto che l’autore è “troppo dentro la storia” per poter vedere le incongruenze e gli errori e ha ragione. Fiori di campo ha attraversato un restyling completo, parzialmente anche dei contenuti, in modo particolare nella soluzione del mistero che ne è il centro. L’ho riadattato e reso più veritiero.

Da self a Casa Editrice, come mai? Ti va di spiegarci le tue motivazioni?
Non ho mai pubblicato un romanzo in self, a parte su Wattpad, se vogliamo considerarlo come qualcosa di affine. Ho scelto la casa editrice per diverse ragioni, prima tra tutte il fatto che il mio editore abbia creduto in me. Non è scontato che le CE investano su autori sconosciuti e alle prime armi, mi sono sentita fortunata. Inoltre, essendo la mia prima esperienza nel mondo dell’editoria, ho preferito appoggiarmi a qualcuno di esperto per affrontare i vari passaggi che la pubblicazione richiede. Devo dire che è stata un’esperienza molto positiva, ho incontrato persone disponibili e competenti! Chiaramente stiamo parlando di una piccola casa editrice, arrivare in libreria è un miraggio lontano e sarebbe il mio grande sogno, ma so di dover migliorare parecchio prima.

Quando pensi che sarà l’attesissima uscita del seguito? Ci puoi anticipare qualcosa?
Ma certo! Ci sto lavorando proprio in questi giorni, siamo nella fase di editing. Credo che uscirà nel mese di settembre, se tutto va bene. Come anticipazioni, ma proprio con il contagocce perché altrimenti rischio di farvi capire troppo, vi posso dire che si risolverà finalmente tutta la faccenda che ha visto coinvolti dapprima John e Lucia e poi la figlia Laura.

Vi lascio un piccolissimo stralcio della sinossi:
Con l’aiuto di John Harris, ex agente federale che decide finalmente di tornare in gioco, Laura e James scoprono le ricerche attuate in precedenza da un collega molto vicino all’uomo, che fanno intuire che il passato della famiglia Harris e questo oscuro presente sono più legati di quanto chiunque potesse immaginare. Riuscirà l’amore a trionfare sulla più crudele follia umana?
Insomma, ci saranno nuovi tasselli da aggiungere a un puzzle già complicato, ma vi assicuro che alla fine riuscirete a tirare le fila di tutto e, spero, rimarrete a bocca aperta! Niente è scontato, come sempre.
-La scelta di scrivere questo genere da cosa è stata detta?
Prima di tutto dalla mia passione per gli intrighi e poi sono i due lati della mia anima, quello dolce e quello complicato. Inoltre, scrivendo dapprima su Wattpad, ho avuto modo di leggere i commenti dei lettori in tempo reale, durante la prima stesura. Così ho deciso di studiare le loro aspettative stravolgerle, creando continue sorprese e colpi di scena.

Ti piacerebbe avventurarti in un genere diverso?
Certo, mi piace molto sperimentare. Ho in saccoccia un progetto molto diverso da questa serie, un romanzo autoconclusivo ambientato nella mia città. È una sorta di commedia romantica all’americana, condita con il buon vino della Valpolicella. Sarà divertente, almeno lo spero! Ho cercato di mettere da parte la mia anima intricata, giuro, e ho scritto qualcosa di più leggero, a tratti comico, che parla anche di me.

img52Che tipo di scrittrice sei?
Posto e momento preferito per scrivere?
Sono un’autrice a tempo perso, ma nel vero senso della parola. Il problema è che di tempo perso non ne ho quasi mai! Così mi ritrovo per la maggior parte dell’anno ad appuntare idee su un foglio elettronico, nell’attesa dei mesi estivi quando sono libera dall’università e dal tirocinio e cerco di dare forma a questi appunti. Corro contro il tempo per riuscire a scrivere, anche per questo non vedo l’ora di terminare gli studi e avere più momenti a disposizione per dedicarmi a questa passione. Scrivo dove mi capita, il più delle volte a casa mia, con la mia cagnolina accoccolata sui miei piedi.

Progetti per il futuro sia come scrittrice che come donna?
Progetti come scrittrice nel ho tantissimi, devo terminare la Harris series di cui mi manca l’ultimo volume, il sequel de L’altra faccia della Luna e ho due nuove idee a cui ogni tanto lavoro. Come donna il primo obiettivo, quello più vicino, è la laurea e un successivo viaggio a New York, perché devo vederla per poterci ambientare uno dei miei prossimi romanzi! Mi manca un anno per finire l’università, poi ci sarà da lottare per ottenere un posto fisso come maestra. E poi c’è il mio ragazzo, stiamo insieme da dieci anni e spero che presto avremo la possibilità di creare un nostro spazio, di andare a vivere insieme. Questo è un progetto più a lungo termine, però!

Martina non sai quanto siamo felici del tempo che ci hai concesso per essere qui con noi. Attendiamo con ansia le tue nuove pubblicazioni! 😀


Followers che ne dite? Martina vi ha intrigato?
Beh, vi consigliamo di leggere i suoi romanzi per scoprire dentro alle loro pagine cosa celano ed inoltre, ecco dove potete seguirla e non perdervi nessuna delle sue prossime uscite!

Pagina facebook
Pagina Instagram
Profilo Wattpad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...