ANTEPRIMA/SEGNALAZIONE: La sposa inglese di Anita Sessa

la sposa inglese ebook

Titolo: La sposa inglese
Autore: Anita Sessa
Editore: Dri Editore
Genere: Romance Regency
Data di uscita: 11 marzo 2019

Ebook

Giunta nella capitale per la sua prima stagione, Lady Edith Courtenay, figlia di un ricco marchese, finisce nel mirino di un pretendente dalle poco nobili intenzioni. A trarla in salvo, con la proposta di un matrimonio di convenienza, è Archibald Lennox, Duca di Richmond e figlio di un vecchio amico di famiglia.

L’unione, nata per essere solo una finzione e mettere al sicuro Edith nonché le rispettive proprietà degli sposi, sfocia ben presto in una profonda attrazione. Ma proprio quando lo strano rapporto tra i coniugi arriva ad un punto di svolta, tutto è destinato a mutare.

Sullo sfondo dei paesaggi selvaggi della Scozia, terra d’origine del Duca, appariranno dal nulla un’amante dai capelli rossi e oscuri personaggi del passato, che metteranno in pericolo la vita di Archibald. Sarà costretto a partire alla volta del Devonshire per cercare di salvare una persona cara, mentre Edith si ritroverà faccia a faccia con la morte.

flowersposa

ESTRATTI

Immaginò la varietà di persone che avrebbe potuto incontrare e sentì nel profondo che quel viaggio avrebbe potuto forse – finalmente – placare quel senso di inquietudine che lì, nel Devonshire, per quanto meravigliosa quella terra fosse, non l’abbandonava mai. Era certa di meritare qualcosa di più di una casa di campagna, seppure tanto imponente ed elegante quanto Courtenay House, ed altrettanto certa che quel viaggio l’avrebbe spinta a trovare il punto di partenza su cui costruire il resto della sua vita.

*****

“Smetterai mai di cercare di trovarmi una moglie, nonna?” le domandò.
“Sai che dovrai sceglierne una, prima o poi” replicò la donna, senza perdere la sua proverbiale compostezza.
“Quando verrà il momento ne sceglierò una, te lo prometto.”
“Non aspettare troppo, Archibald” mormorò la Duchessa, senza smettere di guardare Edith. “Quella giusta potrebbe scivolarti tra le dita senza che tu te ne accorga.”
Senza aggiungere altro, si allontanò in direzione di una coppia di anziane donne che stavano conversando e bevendo sherry in un angolo della sala. Suo malgrado, Archibald ritornò a fissare la figlia del Marchese di Devonshire. In quel momento stava danzando con il Conte di Wellinghton, altro scapolo in cerca di moglie, a quanto aveva sentito dire in giro. E lo stava ammaliando, considerato il sorriso ebete che il gentiluomo aveva stampato sul volto. Ma come avrebbe potuto essere altrimenti? Anche se sembrava non esserne cosciente, Edith era bella. Tutti intorno a lei riuscivano a vederlo. Tutti, in un modo o nell’altro, ne restavano incantati.
Archibald ripensò a quei quattro giorni nel Devonshire. Non era mai stato in quella regione del paese prima di allora, eppure l’unica cosa che riusciva a ricordare con chiarezza era proprio Lady Courtenay. Non il paesaggio, non il verde, il clima più mite, i luoghi che gli erano stati mostrati.
Ricordava Edith e basta.
Sullo sfondo un miscuglio indistinto di qualcosa.

*****

“Il Marchese di Exeter ha intenzione di chiedermi in moglie.”
Il duca la fissò confuso, sbattendo le palpebre diverse volte. 
“Non era il pretendente che vi aspettavate?” chiese poi, ricordando qualche commento di sua nonna a riguardo e riscoprendo quella sensazione di fastidio che aveva provato anche la prima volta che la prospettiva si era palesata all’orizzonte. Era stato in un pomeriggio tranquillo a Gardenrose. Sua nonna lo aveva messo a parte della questione e lui era rimasto a rimuginarci per qualche ora prima di riuscire a passare oltre.
Edith abbassò lo sguardo, arrossendo.
“Lo era, mio malgrado. Ma prima di sentirlo confabulare nella serra con qualcuno, asserendo di puntare solo alla mia dote per pagare i propri debiti.”
Mio malgrado. Quella espressione non sfuggì ad Archibald, che tuttavia non si scompose. A differenza di Edith, conosceva meglio il genere umano maschile, anche per il solo fatto di farvene parte, e sapeva bene quali erano i motivi che spingevano un uomo al matrimonio. In nessun caso si trattava di nobili cause.
“Non era ciò che vi aspettavate dal vostro pretendente?” replicò senza riuscire a trattenere una punta di sarcasmo.
Edith sgranò gli occhi, fissando sconcertata quell’uomo che sembrava essere uscito di senno. Eppure, le altre volte in cui si erano incontrati le era sembrato normale. Un po’ rude, forse, ma non faceva parte del suo essere scozzese?“No, buon Dio!” esclamò. “Ovvio che non me lo aspettassi!”
Il Duca inalò a fondo, stampandosi in faccia un sorriso divertito e condiscendente.
“Lady Courtenay, la vostra istitutrice vi ha lasciato più di una lacuna” le disse, prendendola bonariamente in giro. “Per esperienza personale, posso dirvi che quasi tutti i gentiluomini si sposano con l’unico scopo di appianare i propri debiti, aumentare o consolidare il proprio patrimonio.”

waves

Scopriamo l’autrice…

Dopo essersi cimentata con successo nei romance contemporanei, Anita ha raccolto la nostra sfida nel realizzare un Regency con entusiasmo. Ne è venuto fuori un libro che si schiude piano piano come un fiore che sboccia e dispiega i suoi petali ai raggi del sole. L’intreccio infatti, come anche l’universo emozionale dei protagonisti, parte in sordina e molto allineato allo stile del genere, e si fa piano piano sempre più interessante, tenendo il lettore incollato alla pagina per capire cosa accadrà nella seguente.

Missione compiuta!


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...