SEGNALAZIONE: Security di Isabel Cirillo

 

41mzKrD6J1L

TITOLO: Security
AUTORE: Isabel Cirillo
CASA EDITRICE: Lettere Animate Editore
GENERE: Romance Erotico
PAGINE: 146
DATA DI USCITA: 15 gennaio 2018

Ebook / Cartaceo

Isabel, una ragazza all’apparenza come tutte le altre. Ha venticinque anni, è aiuto cuoco in uno dei più famosi ristoranti della città, ha una migliore amica e un sogno da realizzare. L’unica pecca? Un ex fidanzato pericoloso a piede libero. Otto anni dopo la fine della loro relazione, Isabel riuscirà a buttarsi tutto alle spalle. Durante il turno del pranzo, al ristorante, lei inciamperà letteralmente in Cosimo, un uomo misterioso, più grande, ma che le farà perdere completamente la testa. I due si vogliono, si cercano, ma la loro storia non avrà inizio facilmente, perché un altro uomo tiene Isabel tra le braccia: Carlo, innamorato di lei da svariati anni. Proveranno a stare insieme, ma con Cosimo sempre in mezzo ai piedi.

ESTRATTO

Ero attenta a seguire i vari cibi sui fornelli, quando un tonfo, proveniente dalla sala in cui pranzavano i clienti, catturò la mia attenzione. «Isabel vai a vedere che succede!» mi ordinò lo chef. Affidai i miei piatti ad un collega e mi diressi fuori dalla cucina, curiosa di sapere cosa fosse successo. La scena che avevo davanti era di puro caos: il cameriere che raccoglieva i cocci dei piatti e i clienti che guardavano incuriositi. Andai per aiutarlo, misi il piede su dell’acqua caduta per terra e scivolai, tipo personaggio dei cartoni animati che inciampava su una buccia di banana. Mi resi immediatamente conto della possibilità di atterrare con il sedere sul pavimento, quando due mani mi afferrarono per la vita, attirandomi con forza tra le braccia dell’uomo che aveva impedito una mia caduta al suolo. Il mio sguardo andò sul suo viso e fui catturata all’istante dai suoi occhi neri come il buio di una notte senza Luna, fissi nei miei. Non riuscivo a non guardarlo, aveva capelli neri e barba incolta, ma curata. Non era un granché a primo impatto, ma aveva quel fascino proprio, che lo contraddistingueva da tutti gli altri. Era decisamente bello per me, ma non per le altre. «È tutto ok?» mi chiese riportandomi alla realtà. «Sì, mi hai salvato la vita!» il mio senso dell’umorismo non mi abbandonava mai. «Non esagerare, ho soltanto temuto che il tuo bel sedere si facesse male…» la sua voce era roca e profonda, mentre passava in rassegna tutta la mia natica sinistra. Se avesse continuato a parlare in quel modo, avrei potuto avere un orgasmo. «Sei davvero sfacciato!» finsi sdegno, ma la cosa mi stuzzicava parecchio. «È una delle mie qualità! Vuoi godere delle altre, magari a casa mia?» propose, muovendo i fianchi addosso ai miei, per farmi sentire la sua mascolinità. «Porco!» e gli mollai un ceffone sulla guancia destra. Tolsi le sue mani dal mio corpo e me ne ritornai, sculettando, in cucina, scioccata, ma con un sorriso che non riuscivo a trattenere per l’assurdità della scena. Adoravo fare conversazioni proibite, ma non ero una che la dava via come il pane. Se la voleva, doveva guadagnarsela.


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...