REVIEW PARTY: Nevernight. I grandi giochi (trilogia, vol.2) di Jay Kristoff

Cari sognatori, ritorniamo alle avventure di Mia nella serie fantasy di Jay Kristoff!!!

51GRjlqTEqLSERIE: Nevernight, vol.2
GENERE: fantasy
DATA DI USCITA: 3 settembre 2019 

Ebook / Cartaceo

Mia si è conquistata un posto tra gli assassini della Chiesa Rossa, ma sono in molti a ritenere che non ne sia degna. Prima di portare a termine il suo piano di vendetta, sarà costretta a vedersela con nuovi nemici e a fronteggiare pericolose congiure.

RECENSIONE: Nevernight. Mai dimenticare (vol.1)

Nel primo volume Mia riesce a far amicizia con alcuni accoliti della scuola, tra cui Ashlinn e Tric.

Tra addestramenti e varie prove, la ragazza riesce quasi a raggiungere il suo obiettivo di diventare una Lama se non fosse che nella prova finale si tira indietro e perde il titolo.

Nel frattempo che ritorna all’ovile, Ashlinn tradisce la Chiesa Rossa (per vendicare suo padre) consegnandoli nelle mani del tribuno Remus (uno dei tre responsabili della morte del papà di Mia).

Per una giusta intuizione Mia riesce a salvare il culto eccetto il signore delle Lame, Cassius (un tenebris come lei) che viene gravemente ferito e, in punto di morte, decide di conferirle il titolo di Lama. Così nell’ombra di Mia non ci sarà solo Messer Cortese, ma anche Eclisse, una umbrelupa. In questa occasione la nostra amica riesce a eseguire una parte della vendetta uccidendo il tribuno Remus, ma nella sua lista mancano il cardinale Duomo e il console Scaeva.

Nel secondo volume sono passati mesi dall’attacco alla Chiesa Rossa. Ash è sparita e Mia continua a eseguire i contratti della Chiesa finché, nell’ultimo, uno dei soggetti da colpire non è altro che Ash. Quando quest’ultima riconosce Mia tenta la fuga, ma con scarso successo, così per salvarsi la pelle rivela alla Lama dei segreti sul culto con tanto di prove; ad esempio la lista dei clienti della Chiesa, tra cui il console e il cardinale. Quindi sarà difficile vendicarsi senza avere ripercussioni. Ma c’è una possibilità, partecipare al Venatus Magni: i grandi giochi che si tengono in onore di Aa durante la Veraluce in cui il vincitore è premiato dal cardinale e console in persona.

Per partecipare a questo evento Mia architetta un piano ingegnoso, farsi comprare come schiava dalla casata di Leonides, ma al momento della compravendita qualcosa va storto e così viene comprata dalla figlia di quest’ultimo, Leona. Come se non bastasse, la donna è anche vedova del tribuno Remus.

Appena arrivata alla tenuta Crow’s Nest, Mia fa la conoscenza di altri ragazzi e tra questi riconosce un tenebris, Furian l’Imbattuto. Insomma, diciamo che sarà difficile portare avanti questo piano…

Cari sognatori, appena ho finito di leggere il primo volume non ho potuto fare a meno di prendere tra le mani il secondo.

Mai mi sarei immaginata di essere trasportata così da un fantasy. Per di più in questo volume la storia è più dinamica, ci sono veri e propri combattimenti in arene dove i concorrenti si contendono la vittoria fino alla morte, e io adoro questi scenari!

Anche in questo libro non mancano i colpi di scena e la voglia di arrivare all’ultima pagina non mi ha staccato gli occhi dalla lettura.

Anche qui abbiamo un’alternanza tra passato (in questo caso inerente al periodo che va dall’attacco alla Chiesa alla sua cattura da una commerciante di schiavi) e presente. Ma ciò non incede il susseguirsi delle vicende e tanto meno non fa perdere il filo narrativo.

Il ritorno di Ashlinn ammetto che mi ha un po’ turbata, anche perché è un personaggio fondamentale per il percorso di Mia. Avrei preferito Tric ma Ash ha reso impossibile la sua esistenza nella seconda parte. E’ un personaggio che faccio fatica ad inquadrare. Se già il dubbio ce l’avevo nel primo, tanto vale portarmelo fino alle fine della trilogia senza paura.
Per non parlare delle due ombre ai piedi di Mia che non passano un secondo senza litigare con quell’accenno di arroganza e supremazia e lei dietro a tenerli a bada.

Anche il personaggio di Mia si evolve nel corso della storia. All’apparenza risulta particolarmente fredda ma quando si tratta della sua famiglia, la corazza si apre e si dimostra una persona più sensibile e disponibile.

Direi tante altre cose piacevoli ma poi vi spoilero troppo, quindi lascio a voi la lettura e ricordate…

Mai dimenticare, mai avere paura. Se la Vendetta ha una madre, il suo nome è Pazienza.

 Cristal (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...