BLOG TOUR: EDIT CON FRASE – Al di là dei tuoi occhi. L’inizio del viaggio (The Munsee Series, vol.1) di Paola Serra

Cari sognatori, continuiamo il nostro viaggio all’interno di questo intenso romanzo di Paola Serra, svelandovi alcuni estratti…

Foto da Mary87

Titolo: Al di là dei tuoi occhi
Sottotitolo: L’inizio del viaggio
Autore: Paola Serra
Serie: The Munsee Series, vol.1
Genere: contemporary romance
Data di uscita: 12 settembre 2019

TRAMA

waves

ESTRATTI

«Shh, va tutto bene. Va tutto bene. È solo un incubo» sussurrò, tornando a far scorrere la mano tra i suoi lunghi capelli ebano. «Sono qui, va tutto bene.»
La sua unica paura contemplava un eventuale e brusco allontanamento, una volta che la ragazza si fosse resa conto di cosa stesse accadendo. Malgrado ci fosse una concreta possibilità rimase lì, pronto ad affrontarne le conseguenze.
«Stai meglio? So che non sarei dovuto entrare senza permesso, ma urlavi così forte…» si interruppe a disagio. «Mi sono preoccupato e ho cercato di svegliarti, ma non ci sono riuscito e…»
Il giovane si mostrava agitato, non solo per averla vista in quello stato di angoscia profonda, ma soprattutto per la sensazione di calore che la vicinanza tra di loro aveva creato.

Che gli era passato per la testa? Fiondarsi su di lei senza riflettere!

«Smettila di straparlare» rispose lei bisbigliando «Non devi scusarti, almeno non per questo.»
Tirò su il mento, per guardarlo negli occhi abbozzando un sorriso di circostanza, sebbene avesse ancora alcune lacrime a solcarle le guance. Lui le catturò con il pollice, ricambiando a sua volta e cercando di trasmetterle tutta la comprensione di cui fosse capace.
«Hai ragione, ho molte cose da farmi perdonare, ma non devo per questo. Forse è meglio che vada ora… non vorrei sfidare la tua pazienza!» disse strappandole un altro piccolo sorriso. Tentò di allontanarsi dal suo corpo per andare via, ma lei lo strinse più forte.
«Non lasciarmi, Noah. Non stanotte.»
Sorpreso dal gesto e da quelle parole, si accoccolarono entrambi, vicini, come solo da bambini erano soliti fare.
«Non preoccuparti, dormi. Non ti lascio sola. Non lo farò mai più.»

***** 

«Ascolta.» Noah allungò la mano verso quella di Beck, appoggiandola sul suo petto.
Il ritmo del battito che percepiva sotto le dita galoppava impazzito.
«È solo per te. Succede quando mi stai così vicina, quando semplicemente ti vedo, anche da lontano, quando ridi. Dio, amo il suono della tua risata!» aggiunse strappandole un sorriso.
Non voleva spaventarla, ma sentiva di dover essere sincero fino in fondo.
È reale, Beck. Non si può scegliere chi amare. E io amo tutto di te. Amavo la ragazzina spaventata che mi ha baciato, in questo stesso luogo, prima che andassi via. Ho amato la ragazza, con lo sguardo di ghiaccio, che mi ha accolto su quelle scale. La giovane donna che ha combattuto per farmi capire che si era trasformata in una persona diversa da quella che ricordavo. Ti amo per come sei e non voglio che tu cambi. Sei perfetta così. Perché al di là dei tuoi occhi esiste un mondo, il tuo mondo… con le sue spigolosità e con la sua dolcezza, e io voglio farne parte.»

*****

Fuggire non era più la risposta. Sentiva l’autenticità di quelle parole, ma era pronta ad accoglierle, carpirne il vero significato e affrontare le conseguenze?

Se si fosse concessa di oltrepassare quel limite, sapeva di doverlo fare senza remore e riserve, senza muri a proteggerla. Di mostrare la sua vera essenza. Quella nascosta e accantonata in profondità.
Di fidarsi e condividere tutti suoi fardelli, sperando che lui non fuggisse.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...