REVIEW PARTY: Ethan – L’angelo del silenzio (San Francisco Serie, vol.1) di Elizabeth Giulia Grey

Cari sognatori, riempite il vostro cuore di un amore immenso attraverso questo romanzo di Elizabeth Giulia Grey!!!

69631317_1036144200110704_4212739816405598208_n.jpg

SERIE: San Francisco Serie, vol.1
GENERE: contemporary romance
DATA DI USCITA: 30 settembre 2019

Ebook

Fare da babysitter a un bambino autistico? Il professor Donovan deve essere impazzito!
Ecco il primo pensiero di Kate.
Lei che già si vedeva immersa anima e corpo in una ricerca sperimentale all’avanguardia, o magari chiamata a rinfoltire le fila di una prestigiosa azienda della Silicon Valley, è costretta suo malgrado a piegarsi allo strambo volere del suo mentore.
Ma i guai della ragazza non sono finiti lì: il padre del bambino, infatti, è Philip Clark, uno dei professori più temuti e ammirati dell’intero ateneo, noto per essere un uomo schivo, ostile, poco incline al contatto umano e con origini aristocratiche a rendere ancora più austero il suo comportamento.
C’è di peggio? Ebbene sì, dato che Kate ha un trascorso scomodo e gravoso che ha sempre tenuto nascosto a tutti e che tale sarebbe dovuto restare per sempre. Mantenere un segreto con Philip Clark, tuttavia, è impossibile, e lei lo capirà presto, anzi, prestissimo.
Kate e Philip: due persone così diverse, ma in fondo così simili.
Il caso li mette l’una sulla strada dell’altro e un’esperienza iniziata in sordina, affrontata in punta di piedi e a fior di labbra, si trasformerà in fretta in qualcosa di terribilmente coinvolgente, li travolgerà tutti con la forza di un tornado, minerà le loro sicurezze e rimetterà tutto in discussione, compreso il loro futuro e la loro felicità.

Una storia ambientata nella San Francisco dei giorni nostri che si pone a cavallo fra diversi generi: fiction, romanzo di formazione e romance, ma che saprà tenervi con il fiato sospeso fino alla fine e vi coinvolgerà senza che ve ne rendiate neppure conto.

Le parole mancano, il cuore palpita, l’amore e la gioia ti invade e copiose lacrime ti accompagnano lungo le pagine di questo libro… così profonde ed inaspettate da segnarti dentro!

Elizabeth ci porta in punta di piedi alla conoscenza non tecnica, non studiata (ci tiene a precisarlo), ma sensoriale, colma di sentimenti veri nel mondo di coloro che ogni giorno affrontano l’autismo.

La forza che necessita nello stare accanto, seguire, far crescere ed aiutare queste persone speciali che vedono il mondo al loro modo, in maniera diversa da noi, ma più profondamente a mio pensiero di chiunque non ne soffra. Una persona autistica si rapporta diversamente con gli altri, ha una soglia di attenzione minore però più attenta, dove apprezza e assapora seppure per pochi attimi o momenti più intensamente (ci tengo a precisare che questo è il mio pensiero formatosi leggendo queste pagine, non sono competente in materia).

Capitoli dove si affronta un percorso impervio e doloroso alla riscoperta di se stessi, al riassaporare e riconquistare le redini della propria vita… vita che fino a quel momento è lastricata solo di dolore, porte chiuse, perdoni assenti e permeata di un grigio perenne.

Come ci dimostra il romanzo e sono certa sia realtà, i parenti di persone così particolari vivono a metà se va bene o si annullano completamente giorno dopo giorno fino a volte soccombere sotto questo “peso immane”, perse nel cercare una “normalità” inafferrabile, deluse o insensibili verso coloro che più invece avrebbero bisogno.
Poco importa se sono figli o no… esistono persone indifferenti in maniera così aberrante che considerarli “esseri viventi” che potrebbero circondarmi, mi fa ribrezzo.
Con questo non voglio né puntare il dito né colpevolizzare nessuno poiché non so cosa richieda in realtà la vita vissuta in simbiosi e per persone così speciali, ma so nel mio cuore che se mai capitasse a me, mai li abbandonerei a loro stessi o all’interno di un istituto dentro ad una stanza asettica, apatica, legati ad un letto o addirittura sedati facendoli diventare dei vegetali.

Ma scusate mi sono dispersa in un discorso in cui non ho competenze e che quindi è solo una mero mio pensiero dettata da queste pagine che mi hanno segnata nel profondo… Dove una “malattia” porta queste due persone agli antipodi eppure affini ad intrecciarsi attorno ad Ethan, il nostro piccolo angelo.

Sì, perché lui è veramente un angelo, basta solo vederlo per rendersene conto, osservarlo, invogliarlo, guidarlo verso un percorso non terapeutico nel vero senso delle parole, ma con gesti e parole guidati solo dall’amore che si prova.
Sembra semplice detto così eppure non lo è poiché la notizia di avere un figlio autistico porta alle più disperate reazioni dove la forza per affrontare tutto ciò che ti aspetta viene solo da te stesso, ma a volte non basta… non è egoismo… sono convinta che sia il peso della colpa e negazione che porta al distacco di coloro che invece dovrebbero essere le loro colonne, PER LA VITA!
E questa è una cosa che si deve capire… lo vedo in mia zia nelle cure e l’amore che riversa in mia cugina che soffre di “handicap” e lo si comprende in queste pagine, questi piccoli speciali angeli hanno bisogno di amore e attenzioni continue e coloro che lo fanno sono i loro Angeli Custodi con la paura pressante del domani, ma che giorno per giorno si fanno forza.

Ed è proprio di questa forza che è caratterizzata Kate la nostra protagonista che fin da bambina ha vissuto e toccato con mano l’autismo portandola a studiare e diventare dottoranda proprio di questa specialistica, per poter avere le risposte che tanto la tormentano, per poter portare un aiuto ed un domani sereno per tutti coloro che ne sono “affetti”… eppure al tempo stesso è una persona chiusa, schiva, taciturna ma anche vitale e solare. Contraddittorio penserete… eppure no poiché la sua anima è così sconfinata e profonda…

E qui arriviamo a Philip… un padre roccia, duro, chiuso, protettivo con suo figlio come solo un guerriero adorante di suo figlio speciale può essere verso il mondo “avverso o insensibile” che lo circonda. Lui è un uomo particolare, segnato dal peso delle colpe, dalla perdita di sua moglie che vive giorno per giorno solo per Ethan, il suo piccolo speciale e questo è il cardine ma anche la punta dell’iceberg per parlare di questo magnetico e “tenebroso” personaggio.

Insomma è un romanzo profondo denso di Amore sconfinato, lotta per il domani, per un futuro felice ma non per se stessi ed è qui il punto focale e problema al tempo stesso poiché queste persone vivono la loro vita in perenne stand by lasciandosi sfuggire l’occasione di una propria felicità personale, a dispetto di questi angeli speciali fino a quando…

Devo fare veramente i miei complimenti ad Elizabeth per la sua capacità di scrivere un romance così profondo e coinvolgente, particolare, unico da farlo includere all’interno di una piccola élite di libri imperdibili che seppure senza basi tecniche parla dell’autismo in maniera semplice, dolce, ma soprattutto profonda e con il cuore in mano… cuore che vi palpiterà ad ogni parola, ogni momento, ad ogni solo battito di ciglia.

Non so che altro dirvi di questo libro unico ed inaspettato, anzi sì… leggetelo e fatevi riempire il cuore di amore per un Angelo di nome Ethan che seppur in silenzio sa dire più di mille parole ricolme di Amore.

Cara Elizabeth, non so come ringraziarti per avermi chiesto di leggere e recensire il tuo romanzo, per avermi fatto conoscere queste tue pagine e la profondità in esse nascosta, per avermi dato la fiducia e aver voluto la mia opinione vera su questo tuo scritto che mi ha portato lacrime, smarrimento, dolore, gioia e amore incondizionato! ❤

Michy (Blogger Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...