REVIEW PARTY: Jassim. Mai più solo di Leda Moore

Cari sognatori, fatevi catturare dal nuovo romanzo di Leda Moore!!!

61sEIeuHLZL.jpg

GENERE: romance, new adult
DATA DI USCITA: 28 luglio 2019

Ebook / Cartaceo

Jassim si è sempre sentito fuori posto, solo e arrabbiato con tutti. Suona la chitarra e canta per pochi spiccioli, vagando per le strade periferiche di Roma. Lory è una talent scout e lavora per un’importante casa discografica: la M.A.R.A. Quando sente la voce di Jassim rimane sconvolta, non solo per il suo talento, ma anche per la sua particolare bellezza. Un ragazzo di colore con gli occhi verdi che sprigiona fascino da tutti i pori. Convinta di poter finalmente dimostrare ai suoi due capi le proprie capacità lavorative, convince il giovane a seguirla. Ma l’attrazione fra i due dà inizio a una guerra di famiglia. Infatti, la donna, sposata prima con Matteo Spadafora e poi con Diego D’Amico, i due proprietari della casa discografica, si ritroverà a gestire la gelosia del suo secondo marito, che non riesce a dimenticarla, e l’ostilità della figlia adolescente, Stella, che mal sopporta l’intrusione del cantante nelle loro vite. Una guerra a cui solo un’arma capace di annientare il risentimento può porre fine: il perdono.

Leggere questo romanzo è stato per me come scalare una montagna in cui all’inizio ti sembra di esser ferma allo stesso punto, ma poi scorgi ogni volta un appiglio che ti porta a fare quel passo, che ti addentra nella trama sempre più fino a catturarti completamente. Questi passaggi ti catapultano in un vortice di emozioni che ti stravolgono e al tempo stesso caratterizzano i personaggi rendendoli tridimensionali, sfaccettati, veri come non mai.

Jassim è sì un romanzo corale, che ruota attraverso dei personaggi chiave dove ognuno di essi si mostra con le sue fragilità e compie un percorso di vita che fa riflettere.
Passioni irrefrenabili, giochi di potere, sensi di colpa, attrazioni talmente folli da far perdere ogni pudore e dignità, emozioni a fior di pelle che bruciano l’anima e fanno sospirare il cuore.

“Il ragazzo le soffiò all’orecchio e bisbigliò ansimante: «Mi fai impazzire… ti voglio.» E lei si sgretolò fra le sue dita, che iniziarono a vagare dai fianchi al seno, facendole dimenticare che si trovavano a casa sua e che sua figlia li avrebbe potuti cogliere sul fatto.”

L’autrice con maestria riesce ad intrecciare la vita di questi personaggi in un modo certosino al punto che non puoi smettere di leggere… devi sapere, devi assaporare quella voglia che ti fa fremere e perdere la testa, devi amare incondizionatamente fino alla follia.

72373328_525245428019519_2202951213597589504_nJassim è un ragazzo di colore italiano dai magnetici occhi verdi che nella musica ha trovato la forza di esprimere quel senso di vuoto, d’incompletezza che si porta dentro da sempre. Cresciuto solo da sua madre Magda con molte difficoltà diventa un musicista di strada, ribelle alle regole, istintivo al massimo con un mondo di fragilità interiore che finirete per amare e odiare.

“La mancanza del padre, infatti, lo aveva reso rancoroso oltre che spaesato, era convinto che se non fosse stato abbandonato da lui, avrebbe avuto il suo posto nel mondo, come tutti gli altri italiani; invece si sentiva un meticcio, né bianco né nero, né italiano né ivoriano, solo figlio di una donna nera che faceva la cameriera per crescere un bastardino.”

Lory è un po’ il cardine della storia, l’anello d’intreccio dei vari personaggi. Lei tanto amata, tanto desiderata al punto da voler trattenere la sua anima ribelle ed il suo spirito d’indipendenza. Lory è una donna che ha collezionato dolori, che vive di passioni e ambizioni, capace di non nascondersi mai davanti ai propri errori e ama generosamente senza sprecarsi mai.

“Entrambi i matrimoni erano finiti per volontà di Lory, stanca di essere trattata come la pupa dei suoi uomini, esibita come un trofeo, ma mai presa in considerazione come lavoratrice. Lory aveva amato i suoi mariti, Diego con tutto il suo cuore, eppure quell’amore non le era mai bastato, voleva di più dalla vita che essere relegata al ruolo di moglie e di madre.”

Diego e Matteo sono due facce della stessa medaglia… amano alla follia la stessa donna, la stessa figlia, sono ambiziosi e spietati sul lavoro, ma Diego è un po’ il cardine emotivo della storia, parte come un punto fermo e saggio per tutti ma l’amore folle lo fa cadere in un vortice dove perderà se stesso. Matteo invece è colui che ha sempre messo al primo posto la sua ambizione e dovrà fare i conti con il peso delle sue scelte del passato.
Infine troviamo Stella una giovanissima ragazza che è cresciuta da troppo amore. Si farà travolgere da un amore totalitario, forse più grande di lei ma che la farà di colpo diventare donna.

“Non aveva avuto un’adolescenza facile, al liceo tutti la consideravano viziata e stronza, aveva avuto pochi amici e tanti nemici. Ma Jassim non era come gli altri, era profondo, non si era fermato al suo modo di apparire snob. L’aveva guardata dentro e lei aveva sentito che in qualche modo erano simili.”

73291635_381384939413755_356974080798228480_nHo voluto raccontarvi della personalità dei protagonisti di questo romanzo perché possiate comprendere il modo in cui le loro vite ed il loro sentimenti s’intrecceranno, vi trascineranno in amori sconvenienti, proibiti, puri ed innocenti al tempo stesso.

“«Non credevo che un cuore potesse scoppiare, ma forse mi sbagliavo.» «Jassim io… avrei dovuto dirtelo.» «Sì, avresti dovuto dirmelo… forse… ma non importa, sei la creatura più pura e più bella che abbia mai posseduto e ti sento mia, Stella, e… il mio cuore sta per esplodere. Cosa credi che significhi?»

Leda Moore non fa sconti quando descrive la passione vera, tangibile, sporca e necessaria. Non crea personaggi perfetti ma ti fa amare l’imperfezione e la loro umanità incondizionatamente.
Non sempre sarete d’accordo con scelte, comportamenti, decisioni ma alla fine di questo viaggio saprete molto di più dare valore al senso di famiglia, amore e perdono.
Data la struttura della storia la terza persona era inevitabile, ma al tempo stesso non è un narratore esterno che vi porta nella trama per cui non perderete nulla dell’immediatezza e nell’immedesimazione che ha sempre caratterizzato quest’autrice.
Che dire di più se non lasciarvi catturare dalla magia di questo romanzo preparando i fazzolettini perché l’eccitazione e la commozione vi lasceranno senza fiato!

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...