REVIEW PARTY: Troppo poco Amore di Valentine Bovary

Cari sognatori, entrate nel romanzo profondo ed intenso di Valentine Bovary!

cover_snakedef_02

Genere: narrativa, psicologico
Data di uscita: 27 dicembre 2019

Ebook

La vita è impietosa, colpisce là dove meno dovrebbe accanirsi e nel farlo non si dà pena.

Questa è l’amara riflessione del giovane Adrien, quando un evento tragico getta nel baratro la sua famiglia. Ed è in quel frangente doloroso che il ragazzo fa una promessa a se stesso: non sarà mai più vittima dei colpi bassi che la vita sferra a tradimento.
Quasi un ventennio dopo, l’incontro con Juliette, così differente sotto ogni punto di vista dal genere di donne alle quali Adrien è solito accompagnarsi, risveglia l’uomo dal torpore e lo sconvolge nel profondo. Juliette è una tavolozza variopinta. Tutto, di lei, lo affascina. La donna è un fulmine a ciel sereno nella cruda realtà di Adrien, dove ogni cosa ha il suo tornaconto. Con Juliette, travolto da un sentimento potente che non gli darà scampo, lui volgerà nell’uomo che mai pensava di poter diventare.

E quando la vita si prenderà gioco di lui, il primo pensiero di Adrien sarà che quello scherzo del destino possa essere il contrappasso per una vecchia colpa mai espiata…

Il suo titolo… più volte ho rimandato la lettura cercando di carpirne il significato intrinseco nella sua scelta… nel dipanarsi il racconto per certi versi di una vita dove una scelta dettata per orgoglio o per amore (a voi l’arduo giudizio) se scoperta potrebbe rimettere in discussione tutto ciò che finora credevi di sapere, portandoti ad un bivio dove verità e bugie ingaggerebbero una battaglia serrata nella tua anima.

Valentina Bovary con queste pagine ci va ad aprire le porte ad eventi celati dietro l’immagine di una tela, per certi versi affascinante per la sua “incestuosità” dove però i risvolti più nascosti ci portano non solo a compiere un viaggio, ma bensì a riscoprire le pieghe dell’animo di un uomo ferreo e potente come Adrien.

Un uomo che ora ha tutto ciò che si può desiderare, anzi ha tutto ciò che mai aveva pensato di desiderare… se non fosse che le pieghe del destino un giorno gli hanno fatto incontrare una splendida e caparbia ragazza di nome Juliette, portando a fare un salto mai creduto possibile.

Con l’arrivo del 2009 una serata a casa con gli amici e sua moglie pronti a festeggiare il primo compleanno della loro splendida figlia è una tela appesa in soggiorno a calamitare l’attenzione dove una donna bendata, nuda e voluttuosa ne fa da padrona calando dentro di essa un l’inganno, una verità taciuta che tutto potrebbe distruggere…

Ed è da dal raccontare i risvolti della sua creazione che andiamo a scoprire Adrien… un uomo che tutto ottiene, che da un passato fatto di dolori, mancanze si è creato un futuro prospero dove il suo cinismo e potenza ne fanno da padroni. Diciamo la verità si è creato da solo e mai è sceso a patti con nessuno… fino a Juliette.

Lei, la sola che fin dal primo incontro gli ha sempre tenuto testa, a cui tutto è concesso in cambio di una sola cosa, la verità e mai inganni.

Inizialmente mi son trovata smarrita a dire il vero, non riuscendo a capire il senso di questo viaggio ma al tempo stesso affascinata dal ripercorrere gli eventi del passato di Adrien. Avvenimenti che non sembrano legati, ma come un ripescare nei ricordi e che pure così in realtà non è poiché tutto ha un perché, tutto ha un senso, tutto è volto a leggere e comprendere, ma anche a mio parere mai giudicare.

Troppo poco amore non ci racconta una favoletta, non ci getta fumo negli occhi, anzi ci pone di fronte all’imprevedibilità del destino o meglio le sue beffe, lo scontare del peso dettato dalle scelte e gli errori del passato portandomi ora qui a riflette su ciò che ho letto molto approfonditamente.

Come ho detto non mi sento di giudicare poiché io credo che il peso del giudizio già lo porti Adrien stesso per l’inganno da lui fatto, non da meno però seppur forse alla fine della lettura tutto potrebbe risultavi discutibile a mio parere, il fine ultimo lo trovo pregno di un gesto d’amore volto dalla debolezza e paura di perdere tutto ciò che più gli era caro.

Sono pagine particolari che per certi versi porta il lettore in concomitanza con l’animo di Adrien ad analizzarsi, riflettere ed alla fine dove tutto ti viene svelato, la domanda che ti scatena è… Tu cosa avresti fatto al suo posto?

Queste pagine sono di una introspezione unica e profonda dove la passione, il cinismo, l’orgoglio e la coscienza regnano attraverso un intercorrente degli eventi a tratti densi di aspettativa e suspense altri caotici, profondi e veri.

È questo il fatto… tutto è vero e palpabile, niente bolle di sapone, solo pura, agghiacciante e schiacciante verità… è questa la bravura di questa scrittrice portando su carta un percorso fatto di scelte e vicende confacenti ad ognuno di noi senza pesantezza, così scorrevoli da snocciolare le pagine con una rapidità allarmante e rimettendo nelle nostre mani un finale che porta a riconsiderare e ripercorre tutto per poi trarne le “conclusioni” ed emettere il giudizio.

Questo libro a mio parere merita la vostra attenzione, la vostra lettura e non da meno la scoperta profonda di Adrien e non solo… poiché all’interno un’altro animo troviamo, un personaggio che non ho capito il suo perché fino alla fine…

La fine è la rivelazione…
Le pagine il suo viaggio…
Troppo poco amore, come poter dirlo o come poter definirlo?
Cosa è Amore e cosa no… a voi la scelta.

Michy (Blogger Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...