SEGNALAZIONE: Il divoratore d’ombra (Saga della Corona delle Rose, vol.1) di Gianluca Villano

🎄🎁 #UNREGALOSOTTOLALBERO 🎁🎄

cover alta risoluzione - Il  Divoratore d'Ombra.jpg

TITOLO: Il divoratore d’ombra
SERIE:
Saga della Corona delle Rose, vol.1
AUTORE: Gianluca Villano
GENERE: fantasy epico

Ebook / Cartaceo

Booktrailer

Una volta ogni 40 giorni un Oblato del culto degli Esaminatori viene trasfigurato in Divoratore. Ogni 40 anni, attraverso una Cerimonia Solenne nel Tempio della società dell’Haorian, l’Uomo-Dio trasfigura un ragazzo in Divoratore d’Ombra: l’essere più devastante che si possa creare. Dopo soli 30 anni, Crios della città di Muelnor è il prescelto. Durante una notte di manifestazioni soprannaturali, un Vento Misterioso e un Bianco Rapace si muovono furtivi alla ricerca di Logren, il cui fato sembra indissolubilmente legato a quello dell’amico Crios. Qual è il destino che lento e inesorabile incombe su di loro?

ESTRATTO

«Ho deciso di partire» disse il ragazzo, con tono sconsolato.
«Perché non hai indossato il mantello con il cappuccio? L’aria è umida, potresti prenderti un malanno.»  Fadnia chiuse la porta di casa e si avvicinò al figlio, recuperò un cuscino ricamato da una panca e lo pose sul gradino di legno per sedersi. Con le mani fece attenzione alla lunga veste di lino, affinché non si sgualcisse, e volse lo sguardo verso il cielo. Le stelle scomparivano dietro strascichi di nubi frastagliate. La donna spostò lo sguardo verso la città: i tetti fortificati di Muelnor scendevano giù per il colle in un paesaggio avvolto dalle ombre e l’eco delle ruote di un carro proveniva da non troppo lontano. Le lanterne appese ai lati della porta mettevano in ombra il volto del ragazzo e Fadnia faticò a scorgere il suo avvilimento.  «Ci sono pantaloni puliti nella cassapanca» e fissò quelli di velluto marrone con stringhe di cuoio nero che il figlio prediligeva in modo esagerato.  «Se li porti ancora un altro giorno si consumeranno e dovrai gettarli.»  Era stanca di assecondare il suo umore mutevole e, piuttosto che incoraggiarlo, adottava ormai da qualche tempo una strategia nuova: ascoltarlo senza troppe premure.
«Ieri notte ho fatto un sogno» esordì il ragazzo, con tono colpevole.
Fadnia trasalì.  «I sogni sono sortilegi dei Sidenlore» lo redarguì.
«Tornavo a casa di notte e, quando mi sono trovato davanti alla porta, questa era sbarrata e bussando nessuno mi apriva» insistette. 
«Finiscila di raccontare queste sciocchezze!» inveì, cercando di mantenere il controllo.  «Tu non sei un Oblato!» 
«Mi vergogno, mamma!» annunciò Logren, stringendosi le braccia al petto e chinando lo sguardo a terra.
«Ma che dici?» domandò sorpresa la madre.
«In attesa che papà riesca a raccomandarmi a un ricco e pietoso mercante, non sarò più idoneo nemmeno come garzone di bottega!»
Fadnia si piegò in avanti, raccogliendo le mani sotto la confortevole e morbida giacca di martora.  «Logren… » sospirò teneramente, passandogli una mano fra gli scuri capelli, cercando di stringerlo a sé per confortarlo, «…non devi andare in giro a raccontare falsità solo per attirare l’attenzione. Abbiamo fatto tante volte questo discorso: non è una vergogna. Ci sono molti compiti utili che… » 
Il ragazzo si scostò violentemente e le volse le spalle. «Mamma, sento di essere nato per qualcosa di più!» 
«Vuoi che menta agli Adoratori? Vuoi invecchiare come i Custodi o massacrare nemici come… come i Divoratori?» 
Il cuore prese a batterle forte nel petto e a impedirle quasi di parlare.  «Non è questo il tuo destino, altrimenti ti avrebbero scelto!» avvampò, sollevando il capo. 
«Mi prendono in giro, dicono che sono un inutile figlio di Terza Generazione.»
Fadnia sospirò, sconsolata.  «E lasciali parlare! Che t’importa?»
«Melnem, Eberryn, Crios… Angrell, hanno preso tutti delle strade gloriose.» 
Logren sollevò lo sguardo verso l’oscurità degli edifici sottostanti.  «Madre, io… vi ho deluso. Se fossi stato scelto… la nostra famiglia… »  Il ragazzo si mosse con il corpo come per scansare un tormento.
«Perché non riesci ad accettare l’idea di quello che sei?»

Scopriamo l’autore…

Sono nato a Tivoli il 6 Gennaio del 1975.
Foto Autore - Gianluca VillanoRicordo molto bene quando tutto è iniziato… come in un sogno mi passano davanti le immagini dei miei eroi dell’infanzia, a iniziare da Luke di Star Wars. Ho scritto il mio primo racconto fantastico in quarta elementare, un susseguirsi di vicende mirabolanti che vedevano coinvolto me stesso; manifestavo il bisogno di vivere in prima persona le imprese e soprattutto le emozioni dei miei amati beniamini. Il mio primo amore è stata Lamù, indimenticabile, e come non menzionare l’incantevole Creamy o l’adorabile cara dolce Kyoko; nei miei racconti ho amato ognuna di loro, ma ero principalmente l’eroe d’imprese epiche: Peter Rey di Gundam, Tekkaman, Pegasus de I Cavalieri dello Zodiaco, Jean de Il Mistero della Pietra Azzurra. Ero con Bastian de La Storia Infinita, quando si è rifugiato nella soffitta della scuola; ero con Mikey de I Goonies, quando ha scoperto la mappa del tesoro di Willy l’Orbo; ero con Indiana Jones, quando ha assistito all’apertura dell’Arca dell’Alleanza; ero con Frodo de il Signore degli Anelli, quando ha iniziato il viaggio per il Monte Fato. Ognuno di loro ha contribuito profondamente alla mia crescita caratteriale e letteraria, esaltando il mio lato romantico, enfatizzando la ricerca della giustizia, spronandomi a perseguire valori e virtù come il coraggio, l’eroismo, il senso di responsabilità; devo a loro anche il senso di meraviglia che mi spinge a cercare nella vita e nei miei scritti emozioni ed esperienze sempre più spettacolari.
Ho fatto della mia vita un grande sogno, una grande avventura: dal titolo del mio primo romanzo pubblicato, La Rosa dei Nirb, è nata un’associazione ludica che porta lo stesso nome e si occupa di giochi di ruolo da tavolo e dal vivo; ho fatto forgiare da un fabbro la Spada delle Virtù del protagonista di uno dei miei romanzi; ho fatto cucire un abito regale per indossarlo nelle presentazioni dei miei romanzi e negli eventi. Ho in cantiere nuove e strepitose sorprese, tra cui la realizzazione del gioiello magico indossato dal protagonista de Il Divoratore d’Ombra. Mi piace scrivere per condividere tutto il mio entusiasmo, per trasmettere ai lettori le sensazioni che provo, con la speranza di divertirli, ma soprattutto per stimolarli a realizzare i propri sogni.
Ho affinato l’arte dello scrivere imparando da grandi maestri, a iniziare da Tolkien e da Michael Ende, ma anche e soprattutto leggendo Terry Brooks, con la sua Saga di Shannara e Joe Dever, con i Librogame di Lupo Solitario. La prima pubblicazione arriva dopo aver conosciuto il mondo dei Giochi di Ruolo, dopo Dungeons & Dragons. Avendo ricoperto il ruolo di Master per parecchi anni, sorse la necessità e l’opportunità di creare un mondo dove ambientare le sessioni di gioco e così è nata Arbor, un’isola-continente dove nascono tutte le avventure e le storie per i miei romanzi; con La Rosa dei Nirb(2002) e Il Muro d’Ombra(2005) iniziai a far conoscere il frutto della mia fantasia; si trattava di romanzi autoconclusivi che descrivevano una terra popolata da razze, più o meno appartenenti al panorama classico, le quali convivevano con realtà soprannaturali di natura angelica.
Arbor è diventata la mia Terra di Mezzo, la mia Fantàsia e la vera originalità di questo mondo è il mio stile, il background formato dalle mie esperienze.

  • Aprile 1996. Pubblicati Articoli su rivista fantasy nazionale Kaos (n°35): “Arachin, Signore dei Ragni”, “La progenie del caos: Bakland e Sorkron”.
  • Agosto 2002. Pubblicato romanzo fantasy “La Rosa dei Nirb”, edito da I Fiori di Campo (Pv).
  • Giugno 2003. Poesia “La Rosa e le spine”, pubblicata su Antologia Poesie del Nuovo Millennio, edito da Giuseppe Aletti Editore (Rm).
  • Novembre 2003. Poesia “Il Bacio di un Angelo”, pubblicata su Antologia Premio Pablo Neruda 2003, edito da I Fiori di Campo (Pv).
  • Dicembre 2003. Poesia “A Valentina”, pubblicata su Antologia Tra un fiore colto e l’altro donato, edito da Giuseppe Aletti Editore (Rm).
  • Dicembre 2003. Scheda biografica inserita nell’Enciclopedia dei Poeti Italiani Emergenti, edito da Giuseppe Aletti Editore (Rm).
  • Aprile 2005. Romanzo fantasy “Il Muro d’Ombra”, edito da I Fiori di Campo (Pv)
  • Ottobre 2008. Pubblicazione romanzo fantasy “Il Sigillo dell’Unicorno”, edito da Il Filo (Rm).
  • 25 Ottobre 2009. Giardini Naxos. Menzione d’Onore a Il Sigillo dell’unicorno conferita dall’Accademia Internazionale Il Convivio, Premio “Poesia Prosa e Arti Figurative 2009”.
  • Febbraio 2016. Pubblicazione romanzo fantasy “Il Divoratore d’Ombra”, primo volume della Saga della Corona delle Rose, edito da Youcanprint.
  • 2016. Pubblicazione racconto horror “Il Segreto del Cobra”, primo volume della Saga di Cobra, edito da Youcanprint.
  • Marzo 2017. Pubblicazione romanzo fantasy “L’Obelisco dei Divoratori”, secondo volume della Saga della Corona delle Rose, edito da Youcanprint.
  • Aprile 2017. Presentazione della Saga della Corona delle Rose nelle aule della Scuola Media di Acquaviva di Nerola.
  • Maggio 2017. Presentazione della Saga della Corona delle Rose nell’evento Myth & Action Doll Expo.
  • 2017. Pubblicazione racconto horror “Transilvania”, edito da Youcanprint.
  • Ottobre 2017. Presentazione ufficiale del racconto “Transilvania” e della “Saga della Corona delle Rose” all’evento Romics.
  • Novembre 2017. Presentazione della Saga della Corona delle Rose al Pisa Book Festival. Pubblicazione racconto horror “Anno 2020: invasione dall’oltretomba”.
  • Dicembre 2017. Pubblicazione del racconto breve “Saga della Corona delle Rose – storie dei personaggi – L’Ancella di Crios”.
  • Ottobre 2018. Pubblicazione romanzo fantasy “La Stirpe dei Divoratori”, secondo volume della Saga della Corona delle Rose, edito da Youcanprint.
  • Marzo 2019. Pubblicazione del racconto breve “Saga della Corona delle Rose – storie dei personaggi – Il destino del Discepolo”.

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...