RECENSIONE: Petrademone. Il libro delle porte (Petrademone, vol.1) di Manlio Castagna

Cari sognatori, entriamo in questo bellissimo viaggio fantasy con il primo volume della trilogia di Manlio Castagna, edito Mondadori!!!

61ErffwO6kL

SERIE: Petrademone, vol.1
GENERE: fantasy, narrativa per ragazzi
DATA DI USCITA: 20 febbraio 2018

Ebook / Cartaceo

Frida ha appena perso genitori in un incidente del quale si sente responsabile e viene mandata a Petrademone, la tenuta degli zii, scenario di misteriosi avvenimenti: gli amati border collie di famiglia sono spariti e tutte le notti una strana nebbia avvolge i prati circostanti la casa, portando l’eco di voci inquietanti. Insieme a tre amici, la ragazza scoprirà l’esistenza di un mondo parallelo e malvagio e di essere la “prescelta” per una missione dalla quale dipenderà il destino dell’umanità intera. Età di lettura: da 10 anni.

Frida è una ragazzina costretta ad affrontare la morte prematura dei genitori. È triste, affranta, costellata di sensi di colpa. Gli zii Barnaba e Cat decidono di prenderla con loro. Inizia così l’avventura di Frida a Petrademone…

Ben presto, si renderà conto che qualcosa non funziona: i cani degli zii sono spariti, tranne i più anziani e la notte si verificano inspiegabili eventi in città.
Scoprirà che in realtà sono spariti molti cani nei dintorni, tra questi il Jack Russel di Gerico e Tommy, due gemelli con i quali stringerà una profonda amicizia e che la accompagneranno in questo strano viaggio.

Altri due personaggi compaiono sulla scena quando la zia Cat si ammala: sono la sorella Astrid e la figlia muta Miriam. Frida si sentirà soffocare dalle regole e i divieti imposti da Astrid e, nel corso dell’evolversi della vicenda, scoprirà che anche lei è parte di queste inspiegabili sparizioni.
Riuscirà Frida a comprendere fino in fondo quali segreti e misteri cela Petrademone?

“Quella creatura altissima era apparsa nei loro occhi per un istante, ma non sarebbe mai più uscita dai loro ricordi “

Questo è il primo libro di una trilogia fantasy.
Manlio Castagna è stato in grado di coinvolgere e rapire il lettore sin dalle prime pagine.
Impariamo a conoscere Frida, una ragazzina fragile, costretta ad affrontare un terribile lutto, inizialmente chiusa e isolata, abbatterà la barriera che ha creato intorno ad essa grazie all’amore degli zii e alla profonda amicizia che la legherà a Gerico e Tommy, due gemelli che hanno perso anch’essi il loro cane in strane circostanze.
Incontreremo Astrid, perfida sorella di Cat, dura e senza pietà e la figlia Miriam, una ragazzina muta che ben presto si legherà a Frida, Gerico e Tommy, rifiutando le imposizioni e le regole della madre.

Come si può notare, appaiono sulla scena personaggi molto diversi tra loro, ciascuno con una storia da raccontare, ciascuno parte essenziale della vicenda.
L’autore creando questi personaggi e le loro personalità, dà la possibilità al lettore di riflettere su grandi temi che sono sempre all’ordine del giorno: l’abbandono, l’elaborazione del lutto, la diversità, il potere dell’amicizia.

“Il libro parla solo a chi può ascoltare. Il libro parla solo a chi conosce le parole”

Manlio Castagna ha dato vita ad un romanzo molto profondo e carico di significati, apprezzato non solo dai più piccoli, ma anche dai più grandi per la varietà di temi e riflessioni che possono scaturire dalla lettura.
Non mancano di certo gli elementi tipici del genere fantasy; incontreremo lungo il viaggio, infatti, personaggi strani che parlano al contrario, oscure presenze che fuoriescono dagli specchi, enigmi da risolvere ed un libro particolare chiamato “Il libro delle porte”, il quale rappresenta la chiave per risolvere il mistero delle sparizioni.

” Icima omais, olliuqnart” gli disse. E funzionò”.

La storia è ricca di colpi di scena, le descrizioni sono semplici ed efficaci, in grado di far cogliere al lettore ogni più piccola sfumatura della vicenda narrata. Lo stile è semplice, fresco e originale, adatto a qualsiasi tipo di lettore.
I molti riferimenti al Mago di Oz, in special modo il tema del viaggio e dell’amicizia, arricchiranno ancora di più la lettura.

Manlio Castagna ha dato vita ad un vero e proprio capolavoro.
Consiglio la lettura di questo libro a chiunque abbia voglia di fare i conti con la magia ma che, nello stesso tempo, abbia voglia di fermarsi a riflettere sui grandi temi della quotidianità.

Che dite? Non resta che immergervi nella lettura, io vi attendo nel secondo volume! 😀

Maia (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...