RECENSIONE: Caccia Fredda (Cold Justice, vol.2) di Toni Anderson

Cari sognatori, eccovi l’intenso romanzo di Toni Anderson, edito Hope Edizioni!!!

514WzqxzHlL

Serie: Cold Justice, vol.2
Genere:
thriller
Data di uscita: 10 ottobre 2019

Ebook / Cartaceo

Vivi Vincent viene catapultata nel peggiore degli incubi quando, insieme al figlio di otto anni, si trova intrappolata in un centro commerciale durante un attacco terroristico. Con l’aiuto di Jed Brennan, un agente dell’fbi in ferie forzate, Vivi e suo figlio sopravvivranno all’assalto, ma il pericolo è tutt’altro che scampato; Michael, il figlio di Vivi, potrebbe essere a conoscenza di dettagli importanti sui terroristi e i loro attacchi futuri, e pur essendo muto e traumatizzato, questo fa di lui un bersaglio vivente.
Nascosti in una baita nel cuore delle foreste di Northwoods, nel Winsconsin, Jed e Vivi lotteranno contro un complotto che scuote le fondamenta della società americana.
Ciò che non hanno messo in conto è la divorante e crescente attrazione che divamperà tra loro…

Un romanzo che come si suol dire ” ti fa drizzare i peli sulla schiena”, voi vi domanderete come mai, beh lo spiego subito!

Toni Anderson ci parla di Vivian Vincent, detta Vivi, una donna che nella vita ha sempre sofferto, per lei niente è mai stato facile a partire dal matrimonio con il suo ex marito David, che trattava lei e suo figlio come zerbini.

Vivi ama incondizionatamente suo figlio Micheal, un bambino di soli otto anni, che non parla, ha dei tratti autistici ma soprattutto ha una memoria fotografica che farebbe invidia a tutti e per lui farebbe di tutto.
Un giorno i due verranno coinvolti in un attacco terroristico al centro commerciale del paese e da lì le loro vite cambieranno…

Jed Brenna è un agente dell’FBI, in ferie forzate, ha perso il suo migliore amico, la donna che amava e ora vuole solo riposare e per farlo decide di recarsi nella foresta di Northwoods, nel Winsconsin ma prima decide di fermarsi al centro commerciale per fare dei regali alla sua famiglia in occasione del Natale.
Anche lui coinvolto nell’attacco, salverà la vita sia a Vivian che a Micheal ma il bambino ha visto troppo, qualcosa che non doveva vedere e qualcuno vuole ucciderlo.
Da quel momento comincerà una fuga senza limiti per i nostri protagonisti e più nulla sarà come sembra…

Tra inseguimenti, colpi di pistola, colpi di scena questo romanzo vi terrà incollati fino alla fine con il fiato sospeso.
L’autore tratta molti argomenti ma quello principale è quello dell’autismo, delle conseguenze che comporta, di come possa influenzare il profilo psicologico di una madre o del bambino stesso.
Le descrizioni sono molto curate, si vede che Toni si è documentato e ve lo dice una persona che ci è passata.
La struttura del romanzo è ben delineata, lo stile di scrittura è molto fluido, omogeneo ma anche fresco tant’è che porta il lettore a vivere la storia appieno.

L’adrenalina che ti scorre leggendo la storia è tanta… non solo ti fa anche emozionare, in alcune scene ho pianto come una bambina con Vivian, in altre ho cercato di immedesimarmi in Jed e ci sono riuscita al cento per cento.
Non vedo l’ora di leggere altri romanzi di questo autore ma soprattutto voglio fargli un grande in bocca al lupo, per tutto!

Consiglio vivamente questo romanzo sia a chi ama il genere e chi non. 😉

Ania (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...