REVIEW PARTY: Noi 2 per caso di Marta Arvati

Cari sognatori, prendetevi un po’ di te per voi e godetevi il nuovo ed esilarante romanzo di Marta Arvati!!!

cover Marta

Genere: chick-lit
Data di uscita: 13 febbraio 2020

Ebook

“All’inizio le cose vanno sempre bene, è dopo che cominciano i guai!”

Niente regali né auguri per Clarisse Lovetail, detta Callie. A quanto pare, nel giorno del suo compleanno, i guai sembrano essere sempre dietro l’angolo. Perciò, come si dice? A mali estremi, estremi rimedi, ed è esattamente così che, negli ultimi anni, è riuscita a raggirare questa presunta maledizione. Il giorno del suo trentunesimo compleanno, però, a causa di un post di auguri, una serie di sfortunate coincidenze le faranno: fare tardi al lavoro, prendere una scorciatoia, rompere un tacco e finire tra le braccia forti e premurose di un certo Julyan, pronto a rimetterle la scarpa, neanche fosse l’ultima Cenerentola di Los Angeles.
Ma si sa, le maledizioni sanno dare il meglio, in certe occasioni, come ad esempio far incontrare due persone tanto diverse, quanto simili in fatto di delusioni amorose, solo per poi farle allontanare.
Tra litigi, incomprensioni, confessioni e amici strampalati (degni delle migliori commedie romantiche), riuscirà Callie a trasformare una maledizione nella sua favola moderna?

In queste giornate così particolari per tutti noi credo che romanzi come questo di Marta Arvati arrivino a pennello per alleviare la mente regalando momenti di spensierata, ma mai banale, evasione. Una commedia romantica, dai tratti esilaranti in certi punti che sono certa può conquistare il cuore di tutti i lettori.

“Odio il giorno del mio compleanno. Sì, esatto: lo odio. Da quando ho memoria, non c’è stato compleanno nel quale le cose siano andate per il verso giusto. Capita sempre qualche imprevisto, sembra quasi una maledizione. Compleanno = guai. Equazione perfetta. Così a un certo punto, ho smesso di festeggiarlo, vietando a chiunque, amici e familiari, di farmi perfino gli auguri. Evito anche i social in questa giornata, per schivare il rischio di imbattermi in qualche nefasto post di buon compleanno. E negli ultimi anni grazie a questa strategia sono riuscita a scansare i problemi. Fino ad oggi…”

Ogni donna si sa ha le proprie convinzioni fortuite, quel maglioncino preferito, quel gesto rituale che può influire l’umore della giornata, così come delle consuetudini tutte nostre che ci rendono uniche e speciali. Nel caso della nostra Clarisse, una giornalista di una rivista di moda, è convinta che se le fanno gli auguri il giorno del suo compleanno, una serie di eventi nefasti le accadono.
Potete solo immaginare come da questo derivi una serie di equivoci esilaranti davvero, ma che in questo caso la portano a conoscere uno scapolo sexy ed ambito, Julyan.

Clarisse è una donna che amerete tantissimo, con tutte le sue fragilità, con il suo modo di colorare la vita di chi la circonda, tanto vera da essere unica e Julyan man mano viene travolto da lei…

“È una donna insolita, a volte assume delle espressioni talmente buffe da sembrare il personaggio di un fumetto, altre è così femminile e sexy che potrebbe far perdere la testa a qualsiasi uomo. E ne è consapevole, è assolutamente consapevole di sé, ma ci sono momenti in cui la spontaneità prende il sopravvento impedendole di controllare in pieno le sue reazioni.”

Entrambi escono da una storia di tradimenti subiti che li rende restii ad impegnarsi per cui decidono di viversi in questa nuova relazione con leggerezza.

Tra la testa ed il cuore però c’è un abisso perché quando il tuo cuore sceglie chi amare non ci sono incertezze e scelte che tengano. Per Julyan è una consapevolezza, ma Clarisse sarà pronta a lasciarsi andare?

“Clarisse possiede una genuinità, una freschezza che di rado ho incontrato. È come un raggio di sole che ti abbaglia improvvisamente: quando poi cominci di nuovo a distinguere le sagome di ciò che ti circonda, vedi tutto in modo diverso e non ti è più possibile tornare indietro.”

Questa storia vi appassionerà come ogni buona commedia romantica degli equivoci che si rispetti e per renderla avvincente anche i coprotagonisti devono essere all’altezza, e qui ne resterete intrigati.
Un romanzo che parla di amicizia, di sostegno incondizionato, ma anche di fragilità a buttarsi in amore, di come un amore vero non debba mai annullare chi sei veramente ma esaltarlo facendo uscire quella parte di noi che ci rende migliori.

Non è facile per una donna adulta che faticosamente raggiunge un equilibrio, una carriera che l’appaga stabilire il confine di quanto è troppo lasciar spazio ad un’altra persona nella propria vita. Vi confesso che la lettrice che è in me si è molto arrabbiata con la protagonista in certi punti, mentre la recensionista ha cercato di comprenderne i motivi.

“«Ci sono troppe luci qui» sottolineo. «Ti porto io a vedere le stelle. Cosa ne dici? Sempre che accetti di uscire con me». Non mi è mai piaciuto fare inutili giri di parole. Se è un “no” che deve arrivare, tanto vale che arrivi subito. «Davvero?» mi domanda, sgranando gli occhi su di me. «Vuol dire che accetti?». Con grazia disarmante china la testa e sorride, coprendosi la bocca con una mano. È incantevole. «Come si fa a dire di no a un uomo che ti promette le stelle?»

Mi sono perdutamente innamorata di quest’uomo vero, adulto, che sa ascoltare il proprio cuore senza averne paura, che ti ama di una passione travolgente capace di scardinare tutti i muri in cui si era rifugiato in una vita intera.

“Sono abituato a essere ciò che gli altri si aspettano da me, sul lavoro e nella vita privata. Sono sempre stato così. Mi adatto alle situazioni, come se ogni ambiente, per quanto diverso, mi appartenesse. Con Clarisse però, non posso farlo. Semplicemente perché lei non si aspetta nulla da me. Si lascia sorprendere dai miei gesti. Non si limita a guardarmi, ma mi vede, vede me e non il ruolo che ricopro in un determinato momento.”

Esilaranti sono i battibecchi tra i protagonisti e l’imprevedibilità di Clarisse, generano situazioni divertenti ed imbarazzanti che al tempo stesso ve li faranno sentire più affini a voi.

La scrittura di quest’autrice è pulita, lineare, ma al tempo stesso empatica ed emozionante per cui non mi resta altro che consigliarvi questo romanzo per sognare staccando per un po’ la spina dai pensieri più seri.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...