REVIEW PARTY: Hate di Ylenia Luciani

Cari sognatori, il romanzo di Ylenia Luciani vi squarcerà il cuore facendovene innamorare…

cover hate

GENERE: romance, new adult
DATA DI USCITA: 1 marzo 2020

Ebook

Cambridge, Massachusetts 2000. Los Angeles, California 2020.

Shirley Miller ha gli occhi più azzurri del cielo e i capelli biondi come il grano; potrebbe essere la ragazza più bella di tutta l’high school se non fosse che l’amore per il cibo l’ha portata a pesare centoquindici chili. Per questo motivo a scuola è isolata e derisa da tutti e più viene denigrata, più mangiare cibo spazzatura diventa il suo cuscinetto per non soffrire.
Nessuno è interessato a lei e quando Noah Larson, il ragazzo più bello e ambito della scuola, le chiede un appuntamento, lei capisce subito che potrebbe trattarsi di una squallida scommessa, ma, nonostante tutto accetta, perché da un anno è segretamente innamorata di lui e sarebbe disposta a qualsiasi cosa pur di baciarlo.
Quanto accadrà in quelle poche ore, però, lacererà la sua anima per tutta la vita e quando, vent’anni dopo, si rincontreranno, inizierà per lei una dura battaglia per annientarlo, esattamente come ha fatto lui.
Perché lo odia così tanto? Che cosa è successo di grave quella sera da non poter essere dimenticato?
Entrambi si troveranno di fronte a due sentimenti contrastanti che nemmeno il tempo trascorso è riuscito ad assopire e alla fine, Shirley, dovrà fare i conti con il suo odio e con la verità.

Ci sono delle autrici che in ogni storia amano prendersi dei rischi toccando delle tematiche sociali forti, raccontandole senza filtri o pregiudizi attraverso lo sguardo dei loro protagonisti e l’autrice di questo romanzo lo fa ogni volta.

Amo chi ha il coraggio di narrare dal di dentro un problema facendo trasparire un velo di speranza e di riscatto pur affrontando nel profondo della tematica attraverso dei personaggi molto sfaccettati, che pur vivendo delle difficoltà di vario genere e sprofondando in abissi oscuri dell’anima sanno risalire aiutando il lettore ad empatizzare con il problema.

Anche questa volta non mi ha delusa affrontando una storia che parla di bullismo, di obesità, di stupidità umana con una forza e senza risparmiarci nulla della fatica della risalita, ma con in fondo una speranza nata dalla certezza che una volta in cima lo spettacolo è meraviglioso.

In queste pagine leggerete la storia di Shirley, dapprima una ragazza speciale che viene bullizzata perché obesa, e che come tutte sogna di poter essere amata. Consapevole della sua fragilità trova consolazione nel cibo e questo la rende ancora più insicura.

“Vorrei non anelare questo maledetto cibo, che più mangio e più mi fa sentire in colpa, ma, inevitabilmente, più mi sento in colpa e più ricomincio a mangiare, è un maledetto cane che si morde la coda.”

La fragilità umana diventa facilmente oggetto di scherno e di derisione soprattutto in un contesto come quella scuola privata dove conta più l’essere che l’apparire. Che speranza può mai avere lei che è senza amici di poter essere notata ed apprezzata dal bello della scuola, così sfrontato e superficiale come Noah?

Eppure un giorno, quello del suo compleanno, le chiede di uscire.
Qualunque ragazza gli avrebbe detto di no visto il modo crudo in cui lo fa, ma lei da sempre innamorata di lui accetta pur consapevole che sotto potrebbe esserci un tranello.

“Lui è stato il mio primo amore… La mia prima trepidazione… Il mio primo bacio… La mia prima volta e… Il mio primo vero dolore. Lui è stato il mio primo tutto.”

Nessuno s’immagina che quella notte cambierà per sempre la vita di entrambi.

Noah ha la vita in mano… è il più popolare della scuola, ha ragazze che gli muoiono dietro con cui divertirsi, sfrontato come pochi. Uscire con quella ragazza così diversa da qualunque altra lui abbia mai incontrato lo sconvolge perché in lei trova tutto quello che gli era sempre mancato.
Spaventato, rifiuta tutto ciò in malo modo e si comporta con lei in modo sprezzante anche se ogni gesto nasconde ben altro…

“Penso di averlo bramato per vent’anni, scavando dentro ogni dannata donna che ho conosciuto per sentirmi finalmente appagato come allora, ma nessuna è mai stata alla sua altezza. Nessuna era Shirley: limpida, onesta, buona e generosa, una ragazza che ha taciuto la mia malefatta solo per non rovinarmi.”

Questo è solo l’inizio nel viaggio di questi protagonisti che ben presto ritroviamo vent’anni dopo a gestire le conseguenze delle scelte di quella notte, i sensi di colpa. l’odio viscerale, la passione inarrestabile, i segreti inconfessabili…

«Non ti costringo a fare niente, Shirley, io ti voglio e tu ti concedi perché mi desideri allo stesso modo…» Ancora una volta spinge le labbra sulle mie e, ancora una volta, la mia testa ruota di lato per sfuggire a questo contatto. «Tu sei solo nel mio stomaco, perché l’odio che provo per te è qualcosa in grado di aggrapparsi alle viscere e distruggerti!»

Come in un thriller ben orchestrato l’autrice ce la fa rivivere più volte aggiungendo dettagli, pathos, colpi di scena che tengono incollato il lettore fino all’ultima pagina!

Ho vissuto molto intensamente questo romanzo, mi sono ahimè tanto immedesimata in Shirley nelle sue fragilità e vissuto empaticamente il suo dolore. Al tempo stesso ho apprezzato immensamente Noah e la sua evoluzione, lo scoprire pagina dopo pagina una forza dirompente che lo spinge verso Shirley nella speranza che possa esserci un futuro per loro.

La trama risulta avvincente e coinvolgente così come anche i personaggi di contorno molto intriganti.

Sono convinta che una volta iniziato a leggere non lo lascerete più per quanto vi coinvolgerà e lo dedico a tutti coloro che pur sbagliando, aspettano la loro occasione di riscatto nella vita perché una seconda possibilità in fondo ce la meritiamo.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).

hate rp2


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...