REVIEW TOUR: Il bacio di Simonetta Caminiti

Cari sognatori, oggi vi presentiamo il romanzo di Simonetta Caminiti, edito Words Edizioni!

51ysrTi3x3L

GENERE: narrativa di formazione
DATA DI USCITA: 16 aprile 2020

Ebook / Cartaceo

Il terzo millennio sta per arrivare. Scalcia pieno di aspettative anche alla porta di Diana, diciassettenne a Roma nel 1999. Diana, che vede nel suo riflesso allo specchio la Eleanor Rigby dei Beatles, confida i suoi segreti a una bizzarra suora laica e, perfino nella sua scarsa vita sociale in parrocchia, soffre l’ombra della sua sorella adottiva: Khady, metà senegalese, metà francese, troppo bella e troppo dolce per essere vera.

A vent’anni dal Duemila, Il Bacio è la storia di un primo amore decisamente fuori dagli schemi. Una storia quasi futurista di integrazione e conflitto, crescita, scoperta e incantesimo dell’attesa.

Siamo alla soglia del 2000, quella che sembra essere l’era del nuovo millennio in cui molte cose devono cambiare. Questa è la stessa sensazione che avverte anche Diana che aspetta il Capodanno con gran fermento.

È un adolescente che vive a Roma con la sua famiglia, considerata da tutti molto particolare, che a prima vista sembrano nascondere un po’ di segreti su cui la gente ci chiacchiera. Diana ha anche una sorella di nome Khady, che in realtà è stata adottata, infatti, le sue origini sono metà senegalesi e metà francesi.

Khady è profondamente influenzata dalle sue origini anche se a tutti nasconde  molti dettagli del suo passato e del suo presente, che però rivela solo a Diana.
Diana stessa risulta essere una ragazza molto singolare ed introversa, un’esistenza fatta di pochi amici. L’unica degna della sua fiducia è una suora laica, e le altre poche conoscenze con cui viene a contatto sono gli amici della sorella. Però mentre Khady si fida ciecamente della sorella, Diana invece, sembra quasi vivere nell’ombra di Khady, soffrendo di gelosie per la sua bellezza e per la notorietà che suscita sugli altri.

Diana non ha un ragazzo, non ha mai avuto una storia e neppure un contatto con l’altro sesso, l’unica cosa che sembra concedersi è la scrittura che fa di alcuni racconti che poi si scopriranno essere di tipo erotico.

“Quello non era il canto senza censure di una piccola Saffo: era la sinfonia bruta dei miei estrogeni. Niente che non abbia il diritto di farsi applaudire.”

Questi racconti sono le uniche fantasie che si concede, e allo scoccare del nuovo anno l’unico brivido a cui si riesce ad abbandonare è un bacio, che così come arriva con la stessa rapidità va via.

Per chi inizia a leggere il “bacio” immagina di ritrovarsi dentro tante cose, invece ciò che si ritrova è solo la storia di un semplice bacio e di tutto ciò che c’è prima e di quel poco che resta quando svanisce.

‟E’ la storia di una generazione, i ragazzi del Millennium bug… E’ la tristezza leggera come un velo e invadente come l’odore dell’erba del parco in cui avviene il primo vero incontro tra i due : fragranze dal bosco in cui Cappuccetto rosso un giorno non troppo lontano incontrò il lupo.”

Con uno stile fluido ed immediato, usa poche parole per descrivere appieno ciò che sono quelle brevi sensazioni che precedono il bacio, senza mai andare oltre se non altro nella sua immaginazione di cui viene anche spesso celato.

La protagonista di tutto il  racconto sembra essere l’attesa… Quelle occasioni mancate di cui oltretutto sembrano essere descritte con poco rancore, quasi come a volerne prendere le distanze.

Il bacio è un genere che difficilmente si può classificare come romanzo rosa ma piuttosto risulta essere più classificabile come narrativa di formazione. Infatti è una lettura consigliabile a chi voglia uno stacco breve fatto di temi mai banali, che fa riflettere sulle sensazioni e dell’attimo prima che esse accadono, prendendo atto di cosa avviene in chi alle emozioni fa prevalere la ragione.

Nancy (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...