REVIEW PARTY: Hunger Games. La ragazza di fuoco (The Hunger Games, vol.2) di Suzanne Collins

Cari sognatori, continuiamo la nostra avventura nel distopico mondo creato da Suzanne Collins con la sua saga, edito Mondadori!!!

51-Os5NypUL

SERIE: The Hunger Games, vol.2
GENERE: distopico, fantascienza
DATA DI USCITA: 2 novembre 2010

Ebook / Cartaceo

Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all’ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l’implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall’amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Capitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all’altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l’uno dell’altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita…

RECENSIONE: Hunger Games (vol.1)

ATTENZIONE: rischio spoiler… invitiamo a leggere almeno la nostra recensione del volume precedente!

Sono passati ormai 6 mesi dagli ultimi Hunger Games e Katniss si rende conto di aver acceso una vera e propria sommossa… si dice che ben presto si scatenerà una rivolta a Capitol City.
Il Tour della Vittoria attende Katniss e Peeta e con esso la 75ª edizione degli Hunger Game!
I nostri amici ancora non sanno che la loro vita è in grave pericolo, bisogna essere cauti e cercare di risolvere la situazione prima che sia troppo tardi…

“Per una frazione di secondo non riesco a respirare, completamente avvolta da quelle strane fiamme. Poi, all’improvviso, il fuoco si spegne”

Per Katniss e Peeta inizia una nuova vita; sono finalmente tornati a casa, ma sono cambiati, sono diversi, sono vincitori! Il Distretto 12 festeggia la loro vittoria beneficiando dei privilegi che essa ha portato: cibo e condizioni di vita migliori.
Non tutto però pare andare per il verso giusto: i rapporti con le persone care ai nostri protagonisti si sono incrinati ed iniziano a manifestarsi i primi segni di rivolta da parte dei cittadini contro Capitol City.

Ben presto saranno inaugurati i nuovi Hunger Games, un’edizione speciale del grande evento, l’edizione della Memoria; i tributi, coloro che dovranno partecipare a questi terribili giochi, verranno scelti tra i superstiti degli anni precedenti.
Katniss e Peeta saranno costretti ad affrontare ancora una volta la fatidica arena, consci di ciò che li attende.

Suzanne Collins, ancora una volta, è stata capace di farci cogliere appieno la sua grande abilità nel travolgere e stupire il lettore durante tutto il corso della narrazione.

“A un certo punto devi smettere di correre e voltarti e affrontare chi ti vuole morto. Il difficile è trovare il coraggio di farlo.”

Come nel precedente capitolo, le azioni, la suspense ed i colpi di scena dominano la vicenda, caratterizzata da un’atmosfera più cupa e tetra rispetto a quella a cui eravamo abituati.
Katniss e Peeta sono i nostri protagonisti, ma come già ho detto, sono più maturi e hanno delle personalità molto forti. In questo secondo volume, sono costretti ad affrontare nuove consapevolezze e prove.
Accanto ad essi, appaiono sulla scena nuovi personaggi, troviamo ad esempio Finnik dal carattere mutevole e Haymitch, buono ed oscuro al tempo stesso.

“L’uccello, la spilla, la canzone, le bacche, l’orologio, il pane tostato, il vestito consumato dal fuoco. Io sono la ghiandaia imitatrice. Quella che è sopravvissuta nonostante i piani di Capitol City. Il simbolo della ribellione.”

Insomma, l’autrice ha dato vita ad individui con caratteristiche molto diverse tra loro, ciascuno di essi è parte integrante della vicenda.
Lo stile è semplice, lineare e di facile comprensione.

Che aspettate? Catapultatevi nella lettura di questo secondo, avvincente capitolo della saga! ❤

Maia (Recensionista Sognare).

hunger games 2


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...