RECENSIONE: Qualcuno come me, Qualcuna come te (Giochi di vanità) di Luca Bonardi

Cari sognatori, eccovi il particolare romanzo di Luca Bonardi!

qualcuno-come-me-qualcuna-come-te-giochi-di-vanita

GENERE: contemporary romance
DATA DI USCITA: 30 aprile 2019

Ebook

La vita di Nicole White, una giovane diva di Hollywood, cambia definitivamente quando sbarca su Instagram con un account segreto. Stufa dei continui fallimenti sentimentali, seguendo il consiglio di un’amica si crea un alter ego sul social per trovare una persona a lei affine.
Dopo una lunga ricerca si imbatte in un ragazzo italiano, uno scrittore emergente sconosciuto ai più…
Questa storia rappresenta l’amore al tempo dei social network raccontata in una favola moderna dai contorni romantici ma legati alle nevrosi, e alle vicissitudini, dettate dalla società dei nostri giorni.

Nicole Kathy White, è un’attrice hollywoodiana di fama mondiale, molto conosciuta ed amata, ma in campo sentimentale è single.
Riccardo Altieri, collabora in uno Studio Legale Associato, con la passione di scrivere romanzi e sceneggiature di film, ed è convivente da tre mesi con Silvia.

“ << Il fatto è che io non mi fido più della gente, figurati, con il lavoro che faccio… Penso sempre che chiunque mi avvicini lo faccia per un secondo fine, che mi voglia sfruttare per qualche motivo, oppure che le persone non vogliono me ma quello che rappresento. Non riesco più a vivere così, mi sento esplodere.>> Nicole si coprì il viso, la sua disperazione cominciava ad essere palpabile. (…) <<Lascia perdere tutto: amori, pensieri, tormenti. Vuoi trovare davvero una persona che ti apprezzi per quello che sei?>> Le chiese Roberta fissandola con intensità. <<Magari…>> Rispose Nicole, con un velo di rassegnazione. <<Creati un account su Instagram…>> Roberta non fece a tempo a finire la frase che venne subito interrotta dall’amica sfiduciata. <<Sui social? Io? Ma sei fuori? Già ho dovuto denunciare due persone che mi avevano creato profili “ufficiali” sia su Twitter che su Instagram. Glieli ho fatti chiudere.>>”

In una società diventata ormai iper-tecnologica e specialmente ‘social’ chi non ha un profilo Facebook o Instagram?

E così Nicole seguendo il consiglio della sua amica Roberta, si iscrive su Instagram con un profilo non del tutto falso, “Nicky K. Photos”, il nome infatti è parte del suo, arricchendolo con foto di paesaggi e tramonti americani scattate direttamente da lei.
Dall’altra parte del mondo, invece, Riccardo viveva la sua vita accanto alla sua Silvia, anche se ultimamente le cose tra di loro si sono un po’ freddate.
Lavora sempre allo studio e continua a scrivere, con la speranza che prima o riuscirà a far leggere le sue sceneggiature.
Anche lui ha un profilo Instagram, si chiama “Riccardo 84”, e tra le sue amicizie appare una certa “Nicky K. Photos” che spesso e volentieri apprezza le sue foto, e tra un mi piace e l’altro i due riescono pure ad intraprendere un certo colloquio quotidiano.

“Riccardo fece una rapida pausa mangiando qualcosa al volo e bevendosi uno yogurt, dopodiché se ne tornò in camera da letto con la tazzina di caffè. Rimase impressionato nel trovare un altro messaggio di Nicky, stavolta privato e piuttosto lungo, che diceva così: <<Wow, che notizia, ammetto che mi hai colta di sorpresa! Sono contenta che avete superato la vostra crisi momentanea tanto in fretta. Tra l’altro in quella foto sei bellissimo, come il tuo abito… Ammetto che scoprirlo così mi ha un po’ spiazzata. Non so perché, mi ero immaginata che una cosa simile me l’avresti comunicata in disparte, magari a voce… non che fossi obbligato eh? Sai, quando entro in sintonia con una persona tendo a renderla partecipe più da vicino delle cose che mi riguardano, ma non farci caso, sarà il sole della California che mi ha fatto delirare! Affrettiamoci a vedere il “nostro” film, in futuro non avrai più tempo per me, vedrai… ne conosco molti di amici sposati… Un bacio della buonanotte amico italiano! >>

Quando la quotidianità è fatta solo di ‘mi piace’, fraintendere una situazione pubblicata dagli altri è normale, e come prassi ci si ritrova nel bel mezzo di equivoci, che se non chiariti vocalmente portano ad allontanarci dalle persone… un po’ come è capitato ai nostri protagonisti… che fortunatamente però, riescono a chiarirsi e ne approfittano per colloquiare anche tramite Skype!

Ma quando trascorrono i mesi, si vive la quotidianità di un messaggio, si diventa anche un po’ amici, ci si confida anche con quel qualcuno che al di là del telefono, e del mondo in questo caso, ci fa sentire anche un po’ meno soli…
E così da Instagram, si è passati a Skype ed alla fine allo scambio del numero di telefono, per essere liberi di contattarsi e sentirsi, quando uno dei due vuole!
Lei parla in inglese e cerca di imparare l’italiano, lui parla nella lingua di lei per riprendere e correggere il suo inglese arrugginito.

Ma poi inevitabilmente qualcuno dei due deve scoprire le sue carte e mostrarsi per quello che realmente è…
Riuscirà Nicole a confessare la verità a Riccardo?
Riuscirà a confessare al suo amico italiano anche i suoi reali sentimenti?

Una storia dal sapore nuovo, in una società dove se non sei ‘social’ non sei nessuno!
Non avevo mai letto una storia d’amore nata tramite questo canale, così quotidiano, così intrinseco della nostra vita, che quasi mi stupisco che altri non c’hanno pensato!

E’ anche la prima volta che leggo e recensisco una storia scritta da un uomo.
Fin da subito ho notato l’impronta maschile, molto schematica, molto lineare, ad iniziare dai ringraziamenti messi prima del libro che di solito li trovo alla fine…

Però ritornando alla storia, una vera chicca, un po’ poco sdolcinata, ma molto romantica, molto coinvolgente.
Una storia dove anche gli amici hanno un ruolo importante, un ruolo spesso decisivo, che hanno arricchito di novità l’amicizia dei protagonisti.
Una storia che ho apprezzato molto perché mi ha fatto sentire nel mio quotidiano, chi non riceve un messaggio? Un ‘mi piace’? Un apprezzamento?
Se sei ‘social’ ci sguazzi nelle emoticons, negli hashtag da quando ti svegli a quando ti addormenti… diciamo che mi sono sentita molto ‘a casa’.

Consiglio molto la lettura di questa storia, e specialmente consiglio di non fermarsi alle apparenze… è migliore di quello che sembra! 😉

Maria (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...