REVIEW PARTY: Wonderwall (More of all Series, vol.1) di Sabrina Williams

Cari sognatori, godetevi il romantico e fresco romanzo di Sabrina Williams!!!

51r246UFsbL

SERIE: More of all Series, vol.1
GENERE: contemporary romance
DATA DI USCITA: 29 maggio 2020

Ebook / Cartaceo

Max e Marina, due giovani neolaureati in marketing.
Già dal periodo universitario tra i due non corre buon sangue. Lui è insoddisfatto della sua vita quindi chiede a suo padre, un neuro chirurgo affermato, di trovargliene uno tramite le sue conoscenze ed è in questa occasione che rivede Marina. La ragazza, nonostante la laurea con lode, lavora come cameriera in trattoria.
Il destino deciderà di rimescolare le carte e sarà un viaggio di lavoro a mettere tutto in discussione e a modificare il loro rapporto. Tra litigi, ex e varie vicissitudini, Marina cercherà in tutti i modi di proteggere il suo cuore da un’altra delusione.
L’innegabile attrazione, che entrambi provano e che cercano di combattere, ma senza riuscirci, basterà a far superare loro gli ostacoli che li attendono?

Per quanto nella nostra vita cerchiamo di proteggere il nostro cuore dalle delusioni, per quanto pensiamo di poter spegnere il nostro io più profondo per paura di soffrire ancora, e tanto più la vita ci mostra come sia impossibile resistere a lungo a sopravvivere così.

Quello da cui più scappiamo, neghiamo, rifuggiamo è proprio la molla più potente che ci fa scattare oltre noi stessi alla scoperta di emozioni uniche che sono in grado di farci sentire vivi. Possiamo per tutta una vita fingere di non provare interesse verso qualcuno che tentiamo di odiare con tutte le nostre forze perché rappresenta quello che noi non vorremmo…quel qualcuno per cui vorremmo fare la differenza, il nostro salto nel buio oltre la confort zone in cui ci siamo rintanati.

Marina è delusa ferita, ma pronta a rimettersi in gioco per raggiungere i propri obiettivi gettandosi nello studio per trovare soddisfazioni inespresse. Il suo cuore è barricato, lei ha chiuso con gli uomini e di certo quel paio di occhi ammalianti in quel corpo superbo che incrocia il primo giorno di università, rappresentano un pericolo da semaforo rosso. Lui, Max, per la nostra protagonista rappresenta il simbolo di tutto ciò che rifugge e che la spaventa.

“Non poteva attrarmi un bravo ragazzo, proprio no. Dovevo immaginarlo, comunque. Un ragazzo di vent’anni così bello, è normale che pensi a divertirsi. Solo non fa per me. Non potrei mai stare con un tipo così, non con quello che ho appena vissuto. Annuisco ad Anita perché è tutto chiaro: devo stare alla larga da quel tipo per i prossimi cinque anni e oltre. A qualunque costo.”

Max, bello come il peccato, sfrontato, figlio di papà, amante delle donne che usa per divertirsi come bambole inanimate, armato di ego inossidabile, maschilista come pochi e di testosterone al massimo vive una vita lanciata a mille fatta di feste, sesso sfrenato e zero implicazioni. E’ un’esistenza fatta di apparenza, di lusso dato dal portafoglio di paparino ma che sempre più lascia vuota l’anima, freddo il cuore apatico. È un burattino dietro i sogni e le aspirazioni del padre ma senza l’affetto vero di una famiglia capace di ascoltarlo per davvero.

Durante il suo percorso universitario s’imbatte in una piccoletta secchiona di una bellezza quasi inconsapevole, malcelata dietro abiti informi, con la lingua biforcuta che lo stuzzica provocandolo in continuazione, Marina “l’innocentina”, viene detta. Chissà che gli dice il cervello quando decide di provarci con lei e rimedia un sonoro schiaffone.

“Devo smetterla di immaginarla nuda sotto quegli abiti striminziti che indossa ogni maledetto giorno mettendo a serio rischio la mia forza di volontà. Non può tornare a quelle scialbe e informi maglie o felpe, o qualsiasi altra dannata cosa fosse, come quando frequentavamo l’università? E nonostante quegli orribili scafandri mi attraeva ugualmente, immaginate che tortura passare otto ore o anche più con questo folletto tutta curve che sculetta proprio sotto il vostro naso. Parlo proprio con voi maschietti, sì. Cosa dovrei fare? No, non esiste proprio, non ci riprovo con quella lì! Mi vengono i brividi solo a pensare di beccarmi un altro schiaffo.”

Il destino beffardo rimescola le carte e la coppia più improbabile e mal assortita si ritrova a condividere un lavoro prestigioso. Complice un viaggio inaspettato si ritrovano a gestire una scintilla covata troppo a lungo sotto la cenere. Il tempo che sprechi odiando qualcuno che desideri alla follia, invece di spegnere l’incendio nel tuo cuore lo carica fino ad esplodere come fuochi d’artificio. È un bisogno viscerale, primordiale di appartenersi, di strapparsi la pelle di dosso, di mordere, gustare quel frutto proibito succulento così a lungo agognato.

“Il cuore è impazzito e batte talmente forte che sembra volermi uscire dal petto esattamente come quello di Marina. Questo è un incontro tanto carnale quanto spirituale: è come se tutte le schermaglie, le liti, affrontate finora siano state soltanto il preludio di quello che sta accadendo, una sorta di preliminari. Le nostre anime si erano già riconosciute, erano le nostre menti che non riuscivano ad accettarsi reciprocamente. Ma adesso le cose stanno per cambiare, anzi sono già mutate senza il nostro consenso.”

Andare oltre i muri delle nostre paure, scoprire che dietro tanta spavalderia si nasconde un mondo  che si dischiude a posta per noi. Mostrarsi per la prima volta vulnerabili, fragili certi al tempo stesso che c’è qualcuno che si prende cura della nostra anima per cui valga la pena per la prima volta di lottare.
Quando il passato incombe con tutti i suoi strascichi tutto viene rimesso in discussione e nulla sarà mai più come prima.

Questa commedia romanticissima sono certa che cattura il lettore per lo stile fresco con cui è narrato perché nei pov alternati si viene coinvolti in una specie di dialogo immaginario con i lettori per cui hanno modo di entrare come degli amici dal di dentro dello svelarsi del racconto. Molto scorrevole, ironico, frizzante vi regalerà momenti di leggera spensieratezza ma anche altrettanti di profonda riflessione sull’importanza di alcune scelte.

“Perché quello che provo verso questa ragazza è, appunto, inevitabile come il sole in estate, come il fatto che ogni giorno non è uguale a un altro, come il respiro che ci tiene in vita. E una vita fatta di scopate senza senso è una vita miserabile, mentre una piena di intensità e trepidazione, come questo preciso istante in cui mi muovo dentro di lei, assume un significato profondo, assoluto, intimo. Mi spaventa dover dare un nome a tutto questo: mi sembra di non poter già fare più a meno di lei.”

Max è un personaggio che attira non poco le fantasie e anche voi come me desidererete finire tra le sue braccia per vivere una passione sfrenata e senza inibizioni e fare la conoscenza di “ Maximus Superbus”. Compie una parabola nel corso della storia molto bella diventando un punto fermo, che al tempo stesso non nasconde le proprie fragilità ma di una lealtà disarmante.
Marina è una cucciola di donna speciale da proteggere, da voler abbracciare, da ammirare per il suo coraggio che nulla può all’uragano Max che si è abbattuto sulla sua vita.

Lettura ideale in questi giorni estivi, da sorseggiare sotto l’ombrellone come una bibita fresca per vivere ore spensierate grazie a queste pagine ammalianti e seducenti.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...