REVIEW TOUR: Game (L)over di naghree

Cari sognatori, oggi vi presentiamo il dolcissimo romanzo di naghree dalle tinte insolite, ma normali… leggendo lo capirete!

Cover Game (L)over

GENERE: commedia romantica, F/F
DATA DI USCITA: 21 giugno 2020

Ebook / Cartaceo

Erica sembra finita in una fanfiction di ultima categoria.
Voglio dire, a quale persona normale capita di andare a sbattere contro una ragazza carina e di versarle addosso il caffè bollente? Come? Non era bollente? Ah, beh, ma tanto Erica non è nemmeno una persona normale.
E infatti ha invitato Arianna (la ragazza carina del caffè) a vivere da noi, visto che tanto fra poco viene a lavorare pure lei alla Gatto Obbediente. Come se fosse un buon motivo.
Come se non si fossero accorte che il resto del mondo vede come si guardano. Ma sì, dai. Pare si vogliano saltare addosso da un momento all’altro…
Secondo voi si ricordano che il capo non vede di buon occhio le relazioni tra colleghi? Se tra quelle due c’è qualcosa e si fanno beccare…
Meglio non pensarci troppo, che Erica ci tiene al suo lavoro. E io ci tengo che non lo perda, che sennò mi trovo di nuovo con una stanza libera (anzi, due, se se ne va pure Arianna) e trovare un coinquilino decente di ‘sti tempi è un casino.

Per la prima volta ho avuto il piacere di leggere una storia Female to Female e devo dire ancor di più che quando l’amore è amore, fa vibrare la tua anima, lo senti nel profondo in quanto un connubio di anime non di sessi.

Molto spesso chi legge i romanzi ha difficoltà ad abbandonare la tipologia di storie a cui si abitua perché lamenta una scarsa immedesimazione. Romanzi come quello di cui vi parlo oggi con la sua freschezza velata di ironia rende questa immedesimazione istantanea con la protagonista perché è un cuore che vibra, si appassiona, spera, desidera, palpita, esattamente come il mio… e io mi sono innamorata del suo modo di amare. Ho sentito l’elettricità che vibrava tra Erica e Arianna, il loro annusarsi, sentirsi nel profondo, il loro rispettarsi, quel panico che ti fa cacciare nelle situazioni più impossibili solo per poter trascorrere un attimo in più con chi ti fa sentir viva, quel saper mettere il bene di un altro prima del tuo. Tutto questo non ha sesso è solo amore, amore profondo, viscerale, passionale, ma amore che non dovrebbe nemmeno esser spiegato ma solo abbracciato e vissuto. Questa consapevolezza mi è nata nel profondo grazie proprio alla lettura che ha abbattuto sempre i miei di preconcetti e di pregiudizi proprio a questo processo empatico di immedesimazione profonda con altro da me.

Leggeremo questa storia dal punto di vista di un’adorabile Bridget Jones dal cuore artistico visto che è una grafica di video games in uno studio insieme al suo coinquilino Luca. È caotica, vive persa in un mondo disordinato tutto suo totalmente dedita al lavoro. Il suo cervello non si spegne mai persa in tremila parole.
Un giorno versa del caffè involontariamente addosso ad Arianna, una donna più equilibrata, dai valori saldi e con uno stile di vita più ordinato che molto contrasta con quello di Erica.
Per una serie di circostanze Arianna va a vivere con Erica e Luca.

“Bastano poche semplici regole, e andrà tutto bene. Regola numero uno: non imbambolarsi a guardarla. Non importa se i capelli sembra che mi chiedano di infilarci una mano, se qualsiasi cosa abbia addosso le cade alle perfezione, o se sia oggettivamente stupenda. Non imbambolarsi. Domani smetto, promesso. Regola numero due: assicurarsi di avere sempre Luca a portata di mano. Per quanto io odi ammetterlo, sarà la mia salvezza. Sempre pronto a riportarmi alla realtà con uno schiocco di dita o una gomitata. O un calcio, come quello che mi è appena arrivato sul sedere. Ahio. Regola numero tre: non dire niente se prima non ho collegato il cervello. «È pronto», dice Arianna, «mettetevi a tavola.» «Eh… ah… oh…» Ecco, proprio così. Non dire niente. Siediti, mangia. Non guardarla se non è indispensabile, assicurati che Luca sia al tuo fianco, collega il cervello prima di parlare. Ce la posso fare.”

Tra entrambe scocca la scintilla che da subito le fa desiderare, un battibeccarsi continuo nel cercare di ridimensionare, negare all’infinito quel che il cuore ha già deciso.
Si appartengono, si migliorano si completano come incastri di un puzzle magico per cui tutta una vita aspetti un amore così… e invece per quel piccolissimo dettaglio sei destinata a doverci rinunciare.
Come spesso accade tanto più reprimiamo qualcosa tanto più esplode, travolgendoci.

“«Arianna», sussurro. «Mh?» mi attira ancora di più. Chiudo gli occhi, il suo respiro si fonde col mio. «Non dovremmo.» «No, non dovremmo.» Però le sue labbra toccano le mie. Leggere, timide. Le mie parole mi rimbombano nella mente. Non dovremmo. Cos’è che non dovremmo? Non mi ricordo. Forse non dovremmo stare così lontane, magari mi sporgo un po’ di più. Le prendo il volto tra le mani, la bacio con più foga, le lecco il labbro, lo mordicchio. Lei fa lo stesso con me. Le sue mani si appoggiano alla vita, si infilano sotto il pigiama. Calde, sicure, scorrono sul bordo dei pantaloni, mi accarezzano la pelle. Spalanco gli occhi, mi blocco. Lei fa lo stesso. «Scusa», farfuglio, ancora contro le sue labbra.”

Questa storia è piacevolissima da leggere, vi farà ridere da morire e riflettere al tempo stesso. Il loro sentimento cresce passo passo, giorno per giorno e coinvolgerà anche voi romanticoni che tiferete per loro. È una passione sussurrata che coinvolge anche chi si affaccia per la prima volta a questo genere di lettura perché parlano più le frasi non dette, i desideri inespressi, che i corpi. Non sempre le storie hanno bisogno di chissà che introspezione o di far conoscere al lettore miliardi di punti di vista. Quello che accade scorre, appassiona e fa sorridere aiutando molto ad immedesimarsi nella storia.

Che dire se non di lasciarvi coinvolgere nella dolce pazzia di Erica e del suo folle amore.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).

revtour_calendario


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...