REVIEW PARTY: Unsung Angel di Therry Romano

Cari sognatori, eccoci alla seconda e conclusiva parte dell’evento dove vi presentiamo il proseguo dell’affascinante storia scritta da Therry Romano!!!

41HAOCTqt1L

SERIE: duologia, vol.2
GENERE: fantasy
DATA DI USCITA: 27 maggio 2020

Ebook / Cartaceo

È trascorso qualche mese da quando Syn, Zeke, Drew e Ledja hanno incontrato i celesti.
Il loro compito è quello di trovare le schiere di morti, che vagano sulla terra, condurle in terra consacrata e aprire il portale sacro, che le porterà nel regno di Samael.
Grazie alla runa di Eihwatz, Syn è il portale di attraversamento, ma ogni passaggio si rivela sempre più difficile, in quanto attira creature misteriose, assetate di potere oscuro, ed esseri sovrannaturali, che controllano le sue gesta.
La ragazza tornata dagli Inferi, diventa l’Ayaba, regina dei morti, incontra i messaggeri, i diversi arcangeli e lo stesso Lucifer, divenuto più curioso e attratto dalla donna, tanto da rivelarle i segreti inconfessabili del Cielo e degli Inferi.
Molti sono gli enigmi che il gruppo dovrà affrontare, a cominciare dal vero senso della missione intrapresa, fino alla ricerca di risposte sulla fedeltà delle schiere celesti verso il Cielo.
Profezie, cabala, diverse credenze religiose e geometria sacra, intrecciate in una storia, che vi porrà un solo interrogativo: chi dice la verità, i demoni o gli angeli?
Questo viaggio vi condurrà in posti conosciuti, ma che si riveleranno molto diversi da come li avevate immaginati.

Nota: la libera interpretazione di alcune dottrine religiose, potrebbe non essere adatta a chi professa un culto ben definito. Si è cercato di dare al romanzo una linearità, che non recasse offesa a nessun credo o cultura.

RECENSIONE: Angel Down (vol.1)

Pagine ricche di emozione, tentazione, evoluzione, qui ora si presenta la battaglia tra destino e scelta, fato e speranza, luce e oscurità!
Un secondo volume intenso, dove l’equilibrio precario dettato dalle scelte e le verità celate tengono in scacco l’universo intero, dove la paladina Syn, lei di natura umana col bacio di Giuda a rispettare una missione ancestrale, figlia della Madre Morte vi si troverà ad affrontare ben più che se stessa, ben più di un nemico, ben più di ciò che è la sua essenza.

Therry non si risparmia, anzi a tanti anni di distanza dal primo capitolo pone qui ora a voi sognatori un opera complessa ed intricata, dove la sua penna ha un balzo di espressione ed esperienza che vanno a creare un perfetto connubio intenso di immagini, sentimenti, avvenimenti e percorsi impervi, dove la commozione e il rapimento vi catturano dal primo momento.

Syn la nostra “caduta”, isolata a una causa di salvezza ed equilibri dove fin dall’epilogo del primo volume ben troppi dubbi e pezzi mancanti del puzzle rendono questa scelta oscura e caotica. Sempre più in queste pagine si pone ai nostri occhi la mancanza di vere e proprie linee guida, di Gabriel si è celato dal divulgare ben più facendo apparire ai nostri quattro uniti personaggi il tutto come un bel regalo infiocchettato… Ma una volta aperto cosa cela esso?

Therry stavolta stravolge gli animi, se con il primo volume instillava il dubbio nascosto a tutti noi tra verità e misticismo qui eleva il tutto portando a discordia, aberrazione e discutibile interpretazione (per chi devoto religioso), ponendoci a noi creature imperfette, che ben vengono elevate dalle nostre preghiere, rinchiuse nei sacri scritti, appaiono ai nostri occhi “ingannevoli”, portate troppo simili all’essere umano, il giudizio, il pensiero cagionevole o non, li tolgono da quella levatura che tanto crediamo rendendoli come creature eteree, imperfette eppure luminose, create dal Padre… dove tutti siamo suoi figli e che pure nessuno è immune dall’errore, credere ciò è peccato di presunzione.

Devo dire che la figura del Padre seppur “assente” mi ha affascinato molto, perché forse in realtà come ci insegnano è ogni presente… ascolta le nostre preghiere,ma se non ci risponde, siamo certi che non ci sia veramente? Pongo questa domanda poiché se guardiamo bene è un dubbio latente fin dal primo volume, dove il suo silenzio perpetrato nei secoli ha fatto di lui non un silente, bensì un assente, asserendo libertà a chi ivi per lui era figlio devoto a lasciarsi corrompere. Una cosa che si erge a piedistallo e di cui molti film legati a questa tematica è il “libero arbitro” dove ben si rimarca con ironia o serietà la sua non interazione in ciò che sono le scelte dettate da un individuo, ma avete mai pensato che forse non si pone solo al genere umano?

In questo secondo volume ci troviamo oltre l’evolversi degli eventi, è uno scombussolamento continuo, anzi qui di fronte ai nostri occhi si celano l’evoluzione dei personaggi posti a più mandate serrate ad una perdita di equilibri incessante degli stessi portandoci ad un punto di rottura, dove gli animi dei suddetti saranno posti ad una scelta che determinerà la missione stessa ed il loro posto al fianco di Syn e nel destino.

Verso Syn per certi versi il mio pensiero primo è stato “oltre il danno, la beffa” poiché lei dopo essersi salvata dagli inferi, graziata da Gabriel ed investita da una missione celeste, reietta dai Cieli, ora qui beh non c’è limite alla caduta libera in un tunnel oscuro ed incerto, dove i dubbi la assillano, le profezie fioccano, la realtà della sua impresa sempre più rivela e porta tasselli nuovi a chi nell’ombra per secoli ha tramato la disfatta e la rinascita di un mondo nuovo seppur aberrante e atroce. Fra queste pagine sarà portata più volte ad un cambio della sua natura, ma al tempo stesso del suo animo, in bilico tra luce ed ombra, desiderando il primo, aberrando il secondo e al contempo ponendo dubbi su chi, di entrambi i mondi abbia parlato e conosciuto, volgendo la sua missione alla salvezza ma anche alla verità. Comunque mantiene saldo la sua integrità morale, dove il potere, la posizione, che lei pone non la tange, anzi più continua più la sua luce risplende, ma al contempo la mette ad un bivio cardine per chi la circonda e le sorti di tutti.

Zeke, un personaggio che mi ha messo in stallo nel primo volume, qui l’ho trovato ben più che diverso, perso è il termine adatto, lui è una incognita latente eppure cardine del contesto, ma al contempo assoggettato al suo astio tumultuoso, “corrotto” dai dubbi latenti che sempre più prepotentemente irromperanno, e geloso. Lui è un animo guerriero in cui di Syn conosciuta secoli fa, ne è rimasto rapito da quell’anima pura ed incorrotta, al contempo la sua apparizione/ritorno ha sorto in lui una ricerca di una redenzione dove pensa che lei sola lo possa portare, ma dove il suo mutare fa tornare prepotenti sentimenti oscuri passati, fin dove la loro reale rivelazione è ben più profonda ed inaspettata di ciò che ci si aspetti. In fondo seppure immortale esso rispecchia l’animo umano in tutta la sua essenza dove non bisogna condannarlo bensì capirlo ed amarlo per questo.

E qui arriviamo ad un personaggio di cui il definirlo ammaliatore ne è la sua indole. Lucifer, l’angelo caduto, il reietto, l’impuro, Satana, tanti sono i suoi nomi, chi non conosce la sua natura, ma qui le carte del gioco del destino cambiano tutto. Si può piangere per il diavolo, provare commozione, magone, sentimenti così forti dal far palpitare il tuo cuore? Si e lo dico con le lacrime agli occhi, Lucifer è diverso da ciò che ci si aspetta… già nel primo si è scorto il suo animo eppure tutto poneva in dubbio in raggiri e sotterfugi, ma il diavolo non mente mai! Ne sono certa poiché era il figlio prediletto del Padre, il suo orgoglio, che seppur con il suo “volta faccia” mai si è affievolita, diverso dai suoi fratelli Arcangeli, unico, orgoglioso, libero, rancoroso, dubbioso, una bellezza di un animo celato dalle voci delle leggende, dove se ha/avesse un cuore palpiterebbe di lealtà ed amore.
Il diavolo può amare?
E se la risposta fosse sì, quale sarebbe il vincolo per salvare ciò che ama?

Therry è stata assai abile, si denota una ricerca serrata per portare al lettore la verità di base poi romanzata, devo dire che un paio di personaggi mi hanno lasciato interdetta. Lilith fra tutti di cui non ne sapevo l’esistenza, devo dire che ho provato per lei una forte compassione e sinceramente ignoravo tale sua posizione avendo seguito solo il catechismo classico, però certo mi ha posto una visione diversa su ciò che ci viene insegnato devo dire, non da meno è un argomento di diatriba nel contesto cattolico della sua reale creazione o no. Ma molti Angeli di cui i nomi non conoscevo per la loro collocazione mi hanno creato non poca curiosità sono sincera, avendo il ricordo “classico” della dottrina, queste pagine aprono non poco la mente sul porsi nella conoscenza e di pensiero.

È un romanzo particolare, basato su ciò che è scritto ed evoluto ad una intensa storia fantasy, mistica, emozionante dove il respiro ti manca passo passo e la paura serpeggia. Non da meno dona ai nostri occhi l’importazione e l’amore di Dio oltre a ciò che si può pensare, eleva e condanna figure cardini del Cattolicesimo ma più di tutto ci fa vedere il ciclo perpetuo della vita, le sue leggi, il suo equilibrio, la sua fragilità.

Parlando con Therry so che giustamente ha voluto prevenire sulla sua lettura per chi è credente e devoto e mi trovo concorde devo dire, ma al contempo personalmente ha posto la mia mente a riflessioni ponderate, alla fine credo, anzi ne sono certa crea dubbi latenti nel nostro animo ma al contempo elogia la misericordia di Dio, anzi lo mette ad una elevatezza mentale e di scelta ben comprensibile, per la magnanimità che ha nei nostri confronti, e l’amore sconfinato che ha per le creature, suoi figli.

Sono pagine che ho amato molto, ben più del primo forse… particolari, infide per certi versi, profonde ed eteree… vi consiglio di scoprirle con animo leggero e serenità negli occhi, non ve ne pentirete! 🙂

Michy (Blogger Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...