RECENSIONE: Bosco sacro. La febbre di Jimmy di Monica Lanzara

Cari sognatori, entriamo nel vortice del mistero con il romanzo di Monica Lanzara!

51c-BC2m1sL

GENERE: giallo, avventura, fantasy
DATA DI USCITA: 16 aprile 2020

Ebook / Cartaceo

1975
Jimmy ha dieci anni e molta fantasia, ma non è come i suoi coetanei: piuttosto che correre e rotolarsi nel fango preferisce passare l’estate nel bosco da solo, a leggere. L’anno scorso ha lasciato nella casetta del bosco i suoi libri e i suoi tesori e ora deve assolutamente tornare là a prenderli. Ma se i libri non fossero l’unico motivo per cui Jimmy sente il bisogno di andare nel bosco?

Tutti noi nella vita sono certa veniamo al mondo per uno scopo che sia dettato da quell’unicità che ognuno di noi porta con sé e che rende la vita stessa un caleidoscopio di colori infiniti. La vita, affinché non sia vissuta inutilmente, ha proprio come senso profondo quello di cercare il nostro scopo, quel contributo particolare che è capace di smuoverti qualcosa dentro oltre i tuoi limiti, le tue paure, le tue fragilità dotandoti di un coraggio inaspettato.

Nella storia di cui vi parlo stavolta Jimmy è animato proprio da questo fuoco dentro, questo bisogno di portare a termine un compito speciale.
Come ogni anno è in vacanza, insieme al fratello, dallo zio vicino ad un bosco detto sacro perché così fitto da essere completamente buio visto che il sole non riesce a filtrare tra i rami. E’ stato un anno difficile per la sua famiglia da quando è accaduto un evento misterioso…

“Mi immobilizzo. Quelle parole… cosa vogliono dire? Cosa significano? Perché mi suonano così familiari? «Che vuol dire che non è il momento?»”

Jimmy  è un bambino speciale, diverso dagli altri a cui piacciono cose strane come agli amici di suo fratello, tipo la caccia alle rane. Lui ama starsene nel suo fortino sull’albero nascosto tra i rami a leggere per fatti suoi.

“Nel bosco, posso ascoltare il rumore degli animali e il fruscio tra le foglie degli alberi. Mi piace tantissimo portarmi uno dei miei libri e leggerlo finché non diventa buio.  Il bosco si riempie di suoni soffocati e i sussurri del vento mi fanno immaginare creature fantastiche che vivono ai piedi delle montagne e su cui invento storie.”

E’ un buon osservatore curioso del mondo e delle persone ed è il primo a notare le sorelle che abitano nel bosco, in particolare Meg.

In questo giallo delicato e ben intrecciato si parla di misteri fantasiosi, di credenze strane. Come una favola moderna dove ad una lettura più approfondita si scorge come spesso le cose che accadono attorno a noi hanno una spiegazione non sempre banalmente interpretabile, che ci costringe ad allargare l’orizzonte della ragione verso confini indefiniti.

Questo giallo è un ottimo libro per iniziare al genere anche chi non lo legge mai e non ha una lettura univocamente predestinata ma trasversale.

Vi lascio tra le pagine di questo libro mentre vi addentrate in questo bosco sacro per poter sfidare la vostra immaginazione a spingersi lontano.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...