REVIEW PARTY: Wolf di Eileen Ross

Cari sognatori, appassionatevi al nuovo romanzo di Eileen Ross!!!

31bHn44FVML

GENERE: erotic romance
DATA DI USCITA: 21 giugno 2020

Ebook / Cartaceo

Ho creduto che mi avesse scelta per umiliarmi, più di quanto non avessero fatto gli altri.
Ho sperato potesse prendermi in considerazione per quello che sono, nonostante io sia una ragazza anonima, lo scarafaggio che la gente non ha mai definito all’altezza.
Lui, mi ha scelta per una futile sfida con se stesso e il mondo che lo circonda. È un uomo dannato e, semmai avesse posseduto un briciolo di umanità, questa avrebbe lasciato il posto alla lussuria e alla perdizione.
Io, Aisha, sono il nulla, sono niente, solo un granello di sabbia sollevato dal vento. Ho sempre creduto di non avere neppure il diritto di desiderare qualcuno, tantomeno un uomo come lui, sino a quando i miei occhi hanno incrociato i suoi. Solo in quel momento ho capito che non avrei più avuto scampo.

In una società fatta di apparenza, di bellezza effimera, di perfezione ottenuta ad ogni costo come se fosse il lasciapassare di ogni fortuna nella vita può schiacciare la personalità di una donna “normale” con le sue imperfezioni. Sembra come se a chi è esteticamente bello viene concesso tutto in modo facile, non abbia a dover dimostrare nulla e chi invece ha un aspetto al massimo carino debba essere retrocesso agli occhi del mondo perché non possa aspirare più di tanto nella vita.

Aisha ha delle particolarità che la rendono affascinante, un talento nel suonare il suo violino che fa vibrare le corde dell’anima, eppure si nasconde perché non sarà mai accettata in un mondo tanto superficiale come quello artistico dove oltre ad avere una dote speciale, bisogna anche saperla vendere.

«Tutti voi, credete di potermi imporre quello che sono! Tu, la mamma, il padre di Vittorio! La gente che mi circonda! Tutti avete deciso di disegnarmi, di definire i miei contorni. Le mie fattezze le colorate con la vostra pietà, la vostra dannata aria di sufficienza. Credete che io non sia abbastanza, credete che io sia nulla, vi convincete che sia una macchia da nascondere, un obbrobrio da compatire, ingannare, deridere!»

Quegli occhi color ambra racchiudono un mondo di paure, di emozioni soffocate, un vuoto che attanaglia l’anima e rabbrividisce il sangue. Non sentirsi mai al momento giusto, al posto giusto, sempre esposti, giudicati, etichettati come persone di poco valore da chi non si soffermerà mai a scorgere quella meraviglia che cova sotto la cenere. Quegli occhi parlano, raccontano una storia che è la stessa che cela l’uomo più affascinante, potente, lussurioso ed enigmatico che potreste incontrare.

“Il respiro è un grumo gelido che mi si fossilizza nel petto. La musica si fa altisonante e tutta la tristezza in quegli occhi mi si riversa addosso! Dolore, tanto dolore, lotta interna contro la rassegnazione, rabbia! Incontenibile rabbia! Quegli occhi… Arretro poggiando le spalle allo schienale. Quegli occhi sono lo specchio dei miei. «Ti ho trovata…»

Wolf, il magnate delle telecomunicazioni che del potere ha fatto un vanto, della lussuria la propria schiavitù dove sprofondare negli abissi più oscuri della propria anima. Lui che con uno schiocco delle dita potrebbe banchettare con il corpo di qualunque donna, che potrebbe condurre i giochi amorali più sfrontati, vive in uno stato di apatia perenne sempre alla ricerca di uno stimolo che lo faccia vivere.

“È sempre tutto maledettamente inutile, il vuoto che ho dentro rimbomba di echi mortali. La scosto brandendola per i fianchi, tento di slegarmi da questo groviglio di corpi. Da questo inutile perpetuarsi di movimenti che non portano a nulla se non a insoddisfazione e fastidio. «Devo andare.» La mia voce è perentoria, ma nasconde la stanchezza cronica per ciò che mi circonda: un mondo dorato e allo stesso tempo sbiadito. I loro occhi annebbiati dal piacere, lugubri pozzi di cupidigia e brama del mio potere si colorano di disappunto. Non mi importa… «Devo andare!»”

Il suo passato come un macigno lo soffoca, la sete di rivalsa lo acceca… ma nulla è più importante da quando ha posato il suo sguardo su di lei. Quando puoi avere tutto ti soffermi sull’unica che non puoi avere, su quella che rifiutandosi diventa una preda succulenta, l’unica in cui specchiare la propria anima perversa sperando di esser ricondotti alla luce.

Uno scambio, una proposta, un mondo da scoprire, di pregiudizi da abbattere… un tempo limitato per sperimentare una lussuria sfrenata.

“Perché quella lacrima mi sta scavando dentro? Che cos’è questa sensazione opprimente? Perché vorrei asciugare quella goccia di purezza? Mi guardo le mani, queste mani, sono sporche! Come posso toccarla con queste mani insudiciate di umori perversi? Stringo i denti, sono immerso in una bocca vorace, che mi infastidisce. Il piacere si trasforma in bruciore!…
…Vorrei correre e prenderla tra le braccia, stringerla al petto. Ma resto qui, fagocitato da queste donne che nemmeno si rendono conto che lei, andando via, ha portato con sé una parte di me. Quella che mi è più estranea… quella che non riconosco!”

Ma fino a che punto si è disposti a mettere in gioco se stessi, a cambiare profondamente in nome di una rivalsa verso chi non ha mai creduto in noi?
Per entrambi inizia un percorso di conoscenza di sé ad un livello maggiore, un affrontare paure inespresse, quei demoni interiori capaci di castrare per una vita intera.

Per coloro che amano quest’autrice sarà una piacevole sorpresa rincontrare dei suoi personaggi tanto amati che saranno fondamentali per l’evolversi di questa storia.
Dietro una storia da bello e dannato con una donna pura alla scoperta di sé si nasconde tanto altro… il senso dell’amicizia, della famiglia, l’importanza dell’essere rispetto all’apparire, la scoperta senza moralismi o inibizioni di avere dei desideri e di aver la forza di rincorrerli ed afferrarli.

Se mentre leggerete alcuni passaggi, ascolterete le musiche che vengono proposte, avrete dei brividi che renderanno certe scene indimenticabili, vi trasporteranno dentro la magia di una storia peccaminosa e di rinascita.
Il pregio di quest’autrice è di giocare con gli stereotipi delle storie dei romanzi erotici per ricreare una trama tutta sua ricca di sfaccettature che ammaliano il lettore essendo una penna molto evocativa.

Che dire se non di lasciarvi trascinare nell’oscurità degli occhi di ghiaccio di Wolf, per poter provare brividi infuocati e al tempo stesso come la dolce e testarda Aisha imparare ad amarsi un po’ di più nelle nostre imperfezioni che ci rendono speciali.

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...