RECENSIONE: Broken Pieces. La storia di Rhys e Jane (Incomplete, vol.2) di A. S. Kelly

Cari sognatori, eccoci con il volume di un’altra accattivante serie di A. S. Kelly!!!

41yaGAeKiWL

SERIE: Incomplete, vol.2
GENERE: romance, new adult
DATA DI USCITA: 1 novembre 2019

Ebook / Cartaceo

Quando ho conosciuto Jane avevo diciassette anni, lei ne aveva quindici.
Lei era come un fiore che sboccia anche se intorno c’è solo cemento; io ero l’erba che continua a crescere ostinata anche se provi ad estirparla.
Lei era la ragazza che vedeva tutto e che non parlava con nessuno; io ero il ragazzo che sapeva tutto e che parlava solo per ferire.
Lei era la fragilità, l’innocenza; io ero la forza, l’inganno.
Lei era la mia parte più debole, la mia coscienza; io ero la sua parte più nascosta, l’oscurità.
Lei era la mia sola ragione; io ero il suo unico errore.
Credevo di essere inarrivabile, credevo di essere indistruttibile, fino a quando lei non ha posato i suoi occhi su di me e tutto il mio mondo è andato in pezzi.
Per lei ho fatto la mia scelta.
Per lei ho promesso.
Per lei ho mentito.
Credevo di poter cambiare, che lei fosse la mia speranza, ma non immaginavo che amarla mi avrebbe portato a prendere la decisione più difficile di tutte.
Due vite in cambio di una, questo il prezzo.
Un prezzo che allora non ero disposto a condividere ma che adesso non voglio più essere l’unico a pagare.

* Romanzo profondamente emotivo che tratta tematiche delicate non adatte alla sensibilità di tutti. *
** Il romanzo è autoconclusivo ma si consiglia la lettura del primo capitolo della serie per comprendere meglio la storia. **

RECENSIONE: When it hurts (vol.1)

<<La vita mi ha dato qualcosa una volta, qualcosa che ho perso tanto tempo fa e che in alcuni momenti vorrei non aver mai avuto, almeno ora non saprei cosa vuol dire vivere senza di lei.>>

Di solito non aspetto tanto per fare una recensione, soprattutto quando si tratta dei libri di questa scrittrice, ma questa è una serie un po’ particolare, ho avuto bisogno di un po’ più tempo per pensare a cosa scrivere, e non perché non avessi tanto da dire, semmai il contrario, vorrei dirvi tantissimo perché questa storia mi ha donato moltissimo.

<<La mia è una storia triste, triste come quella di tante altre persone, non ha nulla di speciale e nulla di diverso dalle altre. È semplicemente una storia che nessuno vorrebbe ascoltare ed è una storia che non ho condiviso neanche con l’unica persona con cui avrei condiviso la vita.>>

Durante la lettura le mie sensazioni erano tra le più disparate, in certi momenti mi veniva da paragonare i capitoli ad una passeggiata su per un sentiero di montagna, impervio e tortuoso in cui delle volte arrivata in cima alla salita, cioè a fine capitolo, mi sentivo come davanti ad un magnifico panorama ed il mio cuore volava leggero… altre volte invece era come trovarmi davanti ad un dirupo o all’ennesima e difficoltosa salita ed il mio cuore si schiantava giù e si spezzava in mille pezzi, e via così per tanti meravigliosi e intensi capitoli.

<<Ci sono momenti in cui anche io ci ho creduto, a qualcosa di bello e di sano, a una vita con lei, ma sono momenti così lontani e dolorosi da rivivere che ho preferito tagliarli fuori come tutto il resto. Sono momenti che appartengono a un’altra vita, vita che ho deciso di non avere più.>>

In questo libro ci addentriamo nel rapporto e nella vita di Rhys e Jane, lui lo abbiamo iniziato a conoscere già dal primo volume di questa serie, Jane invece in quel libro l’abbiamo conosciuta molto marginalmente.

<<Non contano gli anni, le notti insonni, i pianti disperati, le promesse infrante e i cuori spezzati. Non contano la rabbia, le bugie, il risentimento e il rimpianto. Non conta quanto io abbia cercato di odiarlo e dimenticarlo. Nessuno mi guarderà mai così.>>

Personalmente vi consiglio di leggere anche il primo libro  perché, pur essendo considerate storie autoconclusive, i libri sono collegati tra loro come già detto dall’autrice stessa, e per quanto lei sia stata brava a seminare qua e là varie informazioni riguardanti i vari personaggi, avreste comunque dei vuoti nella storia e nei loro riguardi, e non avreste un quadro completo di ciò che è successo nel loro passato.

<<Ho amato lei e poi ho amato loro. E poi. E poi un giorno ho alzato lo sguardo e lì, tra i rami del grosso albero nel giardino della Elliot, ho capito che la vita non mi aveva voltato le spalle, che qualcuno mi stava offrendo una possibilità, che forse per me c’era una ragione. E quella aveva il nome più bello e doloroso di tutti. Aveva il nome della persona che mi aveva rubato l’anima. Aveva e ha il nome dell’unica donna che non avrei mai dovuto amare perché sapevo già che non avrei potuto più smettere.>>

Questo libro non ci racconta solo di Rhys e Jane, ma anche di cosa sta accadendo nelle vite di tutti gli altri componenti di questa “famiglia”, il virgolettato secondo me è d’obbligo, in quanto rispetto alle serie passate di questa scrittrice, qui i nostri personaggi sono soli al mondo, e che per tutta una serie di vicissitudini si sono ritrovati in un determinato luogo e hanno deciso di considerarsi una “famiglia” pur non avendo tra loro nessun legame di sangue, cosa che delle volte non vuol dire niente, alcune volte ti danno più gli amici o i cosiddetti estranei che quelli che condividono con te il tuo stesso DNA, anche se non sempre i loro rapporti sono dei più facili, dato anche tutto ciò che nel loro passato li ha segnati e feriti nel profondo di loro stessi.

<<Noi fratelli della Elliot ci siamo ritrovati solo di recente e nonostante il nostro legame, nonostante ciò che siamo stati l’uno per l’altro e cosa saremo sempre, non riusciamo a essere completamente sinceri. Tutti noi nascondiamo ancora qualcosa e tutti noi abbiamo paura che dire la verità ci porterà a perdere qualcuno per strada e questo non posso permetterlo.>>

In alcuni punti ho avuto il cuore come stretto in una morsa, soprattutto nei riguardi di Rhys, per lui ho avuto subito un particolare trasporto, credo che sia entrato nel mio cuore ancora prima dell’uscita del primo libro, mi aveva colpito un post di poche righe che la scrittrice aveva pubblicato nel suo profilo tantissimo tempo fa senza comunque dire a che storia appartenessero.

<<Non mi ero ancora reso conto di averla persa per sempre, non fino a qualche secondo fa, non fino a quando l’ho vista tra le sue braccia.
Non devi mai lasciare indietro ciò che ami perché ci sarà sempre qualcuno in grado di amarlo al posto tuo.
E lui la ama… lui la ama incondizionatamente, la ama e basta, senza volere nulla in cambio…”

Quelle poche parole mi avevano smosso qualcosa dentro, e seppur editate in modo diverso credo di averle ritrovate in questo libro, e così ho capito il perché già dal primo libro Rhys non riusciva ad uscirmi dalla testa e dal cuore… eppure lui non è un tipo facile, anzi delle volte va preso con le pinze perché per quanto voglia fare il duro, non dico che non lo sia, quello che non ha bisogno di nessuno, è fragile come il più prezioso dei cristalli e non vorrete fare altro che cercare di proteggerlo da tutto e da tutti, ma soprattutto da se stesso.

<<“Sono uno stupido.” “Non lo sei.”
“Per quelli come me non c’è niente.”
“Perché pensi che per te non ci sia niente?”
Sollevò lo sguardo. “Io sono nato così. Io sono cattivo. E lo sono sempre stato. Non sono cambiato e non cambierò.”
“Rhys…”
“Non sono il ragazzo che lei diceva di amare e credeva di salvare.”
“E chi sei?”
“Sono l’uomo che deve dimenticare.”>>

Ma come vi ho già accennato non c’è solo lui di fragile in questa storia, anche Jane non è da meno, la sua è stata una vita difficile e travagliata e quando uno spiraglio di luce arriva a squarciare le ombre della sua anima, ecco che le tenebre ripiombano su di lei e sui nostri amici… risollevarsi non è stato semplice, ma grazie a Lucas è stato un po’ più facile.
Lucas è un qualcosa di speciale, la sua evoluzione la vivremo piano piano, ma non completamente, di lui infatti si parlerà nel prossimo libro, così come conosceremo ancora più profondamente il piccolo dolce, indifeso ed estremamente sensibile Josh, lui con la sua spasmodica voglia di famiglia, con le sue paure, coi suoi dolori, i suoi silenzi.

<< “Josh…”
“Cosa?”
“Non sparirò” lo rassicuro.
Lui mi regala un sorriso triste e poi si chiude nel silenzio e probabilmente nei suoi pensieri. Josh ha il terrore di perdere tutti di nuovo e io ho il terrore che faccia un altro gesto disperato. Guardo d’istinto il suo braccio, non porta più la fasciatura da un po’ ma la cicatrice è ancora viva, sulla sua pelle e sulla mia.
“In ogni caso,” dice poi,”Saprei come trovarti.” Sorrido e scuoto la testa.
“Nessuno di voi mi sfuggirà più.”>>

Anche nei suoi riguardi credo che il prossimo libro sarà quello rivelatore, sarà forse quello che darà completezza a questi uomini e a queste donne… so che può essere un azzardo questo mio pensiero, diciamo che è più una mia speranza… ciò che conosceremo nella prossima storia lo sa solo A. S. Kelly.
Anche questa volta l’autrice mi ha donato una storia carica di emozioni, sono stata catturata dalle vicende di queste anime spezzate ma non sconfitte.
Mi sono sentita come in un vortice, avviluppata da una girandola infinita di lacrime, baci, amore, tenerezza, passione, amicizia, ma anche di tanti sorrisi; trovo che l’uso di una sottile ironia sia stato un ottimo modo di fare da spartiacque tra i momenti più tosti e dolorosi della storia, così da darmi la forza e la carica per affrontare una della famose salite di cui vi parlavo all’inizio della recensione.

<<… E tu, perché qui, di nuovo?”
“Ti do fastidio, per caso?”
“Sei preoccupato per quello che ti ho detto.”
“Tu dici?”
“Non volevo metterti in allarme.”
“Dovevi pensarci prima di dirmi che Mister Morte Imminente è tornato a fare danni.”

Avventuratevi anche voi in questa meravigliosa e non sempre facile storia, arriverete alla fine con il cuore colmo di una miriade di fantastiche emozioni! ❤

Siria (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...