REVIEW PARTY: Graffi(ti)… di noi (The Scratches Series, vol.2) di Arianna Venturino

Cari sognatori, eccoci giunti al finale di questa bellissima dilogia firmata Arianna Venturino!!!

Graffi(ti) di noi cover copia

Serie: The Scratches series, vol.2
Genere: romance, young adult
Data di uscita: 25 luglio 2020

Ebook / Cartaceo

Quando l’amore, una volta provato, diventa distruzione più che salvezza, cosa succede?

Christopher Merrit ha passato due anni a fare del suo sogno la sua carriera: uno stage retribuito ad Amsterdam per fare arte.
Nella sua testa, però, c’è sempre e solo una persona a disturbare i suoi pensieri: Luna Farley, colei che ha amato profondamente e che ha perso.
Tutte le donne avute ad Amsterdam non gli hanno mai dato le emozioni che Luna gli ha regalato, per questo motivo vuole ricominciare da dove tutto è finito, da Londra.
Luna Farley, che già dal canto suo era restìa a provare sentimenti, passa due anni isolata dal ilmondo a Coventry, nella sua fattoria, col suo cavallo e il suo fedele Husky.
Però due lettere molto diverse tra loro stravolgono tutto, tutte le sue certezze. La sua corazza, che si stava ricostruendo con fatica, inizia, a quel punto, a cedere, costringendola a porsi una domanda, mettendola di fronte a una scelta ancora una volta.

Riprendere in mano la propria vita rischiando di ferirsi ancora oppure rimanere al sicuro, lontana da tutto?

Volume conclusivo della dilogia.
– Volume #1: Graffi(ti)…di me e di te
– Volume #2: Graffi(ti)…di noi

RECENSIONE: Graffi(ti)… di me e di te (vol.1)

Per quanto l’amore possa far vibrare il nostro cuore, possa essere il motore scatenante di ogni nostra decisione, a volte non basta… Non basta viversi come se fosse l’ultimo sorso di acqua in un oasi nel deserto, non basta respirarsi come se si fosse ossigeno l’uno per l’altro. Occorre quel salto in più, quel fidarsi rischiando il tutto per tutto.

“Non è un addio finché due cuori battono così forte da voler uscire dal petto, finché un’esplosione di passione ribolle dentro al solo sfiorarsi. La voglio, voglio di nuovo farla mia, voglio le sue labbra su di me e le mie mani sul suo corpo. Voglio lei, voglio la sua mente contorta, voglio prendermi cura delle sue paure, voglio proteggerla come non ho mai protetto nessuno, nemmeno me stesso.”

E allora puoi fingere di andare avanti nella vita, come ha fatto Christofer, oppure svuotarsi di ogni energia chiudendo il mondo fuori come Luna. Ma dal passato non si sfugge mai, quei conti sospesi devi prima o poi farli.
Luna la dolce pazzerella tutto pepe, dopo aver visto il suo mondo implodere ha chiuso i ponti con tutti i ragazzi della band rifugiandosi nel suo porto sicuro. I suoi amici però sono lì che aspettano un suo cenno.

“Il muro che ho ricostruito perde le sue forze e io con lui. Sento nel cuore la voglia di gridare, gridare forte, lasciar andare tutto quel dolore in qualche modo, lasciar andare tutti i ricordi al vento e non farli tornare mai più.”

L’arrivo di una lettera dal passato la scuote nel profondo. Inizierà la sua voglia di ritrovarsi pian piano.
Christopher ha raggiunto il suo sogno vivere d’arte in una città che gli offre un mondo di opportunità, ma dentro al cuore sa di aver lasciato a Londra la parte più bella e pura di sé. Non serve a nulla cercarla nelle donne che incontra per una notte, o fingere che quella copia sbiadita possa essere lei.

“…ogni volta che la vedo è una sensazione che non va via, quella sensazione di essere prigioniero del sentimento che provo nei suoi confronti e che non mi lascia andare via.”

C’è solo un modo per ripartire per entrambi ed è tornare nel posto dove sei stato felice l’ultima volta, giocare le tue carte senza rimorsi o rimpianti perché la vita è una sola e va assaporata fino in fondo rischiando il tutto per tutto.
Ritrovare in questo romanzo corale tutti i ragazzi del primo è stato troppo bello. Vedere come la vita vada comunque avanti ma che certi sogni possono ancora avverarsi è uno stimolo a crederci molto potente. Come nel primo ho apprezzato lo stile fresco e coinvolgente, moderno di questa autrice. Londra poi con la sua aria cosmopolita diventa una protagonista silenziosa che accoglie i sogni e le speranze di chi ci vive.

“Perché noi siamo graffi, colori, un’estensione di sentimenti contrastanti che si cercano nonostante il dolore, nonostante le sfumature più buie. Perché lei è la mia opera d’arte preferita, quella che non riuscirei mai a disegnare, quella dipinta sul mio cuore.”

Consiglio questo tuffo nelle emozioni a tutti i lettori romantici di ogni età, ma con una marcia in più!

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...