REVIEW PARTY: Oltre la rapina di Manuel Sgarella

Cari sognatori, tocchiamo il giallo/crime con il piacevolmente enigmatico romanzo di Manuel Sgarella!!!

41qGlF2cELL

Genere: crime, contemporaneo
Data di uscita: 30 giugno 2020

Ebook / Cartaceo

Un ex poliziotto infiltrato.
Una donna da ritrovare.
Il futuro da ricostruire.
Nel modo sbagliato.

Dopo aver venduto oltre 20.000 copie in ebook con le prime due storie del Cieco, torna l’ex poliziotto con la sua nuova indagine. “Oltre la rapina” è un romanzo crime autoconclusivo , che si inserisce nel filone narrativo di Luca Morando, un antieroe che è spesso costretto dagli eventi a fare quello che è giusto, ma nel modo sbagliato, dovendo affrontare il proprio passato. Perché sono sempre le azioni che abbiamo compiuto a definire le scelte che facciamo oggi. Questa volta, però, gli intrecci tra malavita e politica si fanno più intensi e quello che scoprirà il Cieco potrà cambiare il destino di una nazione.

Questa è una storia basata su fatti di cronaca realmente accaduti. È la storia di come questi fatti potrebbero intrecciarsi. È la storia di quello che potrebbe realmente accadere. Se non è già successo.

Un gruppo di rapinatori colpisce in pieno giorno una banca nella periferia di Milano. Tra loro anche un ex poliziotto, Luca Morando, detto “il Cieco”, che da mesi si è infiltrato in quel gruppo. Dopo la fuga, nella cascina dove hanno fatto il cambio dell’auto, viene ritrovato un cadavere e la banda, guidata da un altro ex poliziotto, “il Celerino”, è costretta a sciogliersi.
Luca ha forti dubbi su quello che sta facendo: non sa più da quale parte stare. La sua copertura è saltata da tempo, eppure sia la polizia che il Celerino gli hanno promesso di fargli riavere Diana, la sua amata, costretta all’esilio nel programma di protezione testimoni, per aver raccontato, mesi prima, la verità sulla corruzione nella Milano post Expo. Ma da tempo Diana è scomparsa.
Inoltre la banda ha un obiettivo particolare che conosce solo il Celerino. Lui sta seguendo le direttive di qualcuno che non si accontenta più di conquistare solo Milano. Qualcuno che vuole uscire dai confini, che vuole Roma, che vuole l’Italia. L’ex agente Luca Morando, per poter riavere Diana, è destinato a scoprire la verità dietro quelle rapine, dietro quei rapimenti.
Una verità che arriverà a toccare anche il suo passato, che lo costringerà ad affrontare i suoi demoni, ma anche a fronteggiare i vertici corrotti dello Stato, con le inquietanti implicazioni tra politica e malavita che definiscono il destino di una nazione. Senza volerlo, Luca dovrà compiere delle scelte precise, costretto a decidere tra quello che è giusto e quello che deve fare per forza. Anche se è contro la legge.

“…La paura fa sempre emergere quello che siamo veramente, mentre la sete di potere crea sempre dei mostri…”

“Oltre la rapina” è un romanzo autoconclusivo dove ritornano le vicende di Luca Morando e le sue indagini. Luca è un ex poliziotto che viene infiltrato per aiutare a sgominare una banda di rapinatori dietro cui si nasconde un mondo di malavita e di potere politico. La sua bravura sta tutta nel trovare un giusto equilibrio interiore, nel capire cosa si nasconde e soprattutto chi si nasconde veramente dietro a queste rapine. In gioco c’è molto di più della sua vita o di quella dei suoi amici ma avrà la possibilità di riscattare se stesso liberando la donna che ama.

All’interno della banda c’è una talpa che mischierà sempre le carte in tavola e questo porta il cieco a rendere tutto più difficile e capisce di non potersi fidare nemmeno di chi crede essere dalla sua parte. Dovrà capire dove si trova la verità e per capirla dovrà percorrere prima il suo passato, compreso i suoi demoni e per essere utile alle indagini dovrà essere bravo a tenere a bada il cieco e ad equilibrarlo bene con la sua personalità.

È un romanzo crime dallo stile e dall’intreccio molto particolare, soprattutto se teniamo conto del fatto che è una storia basata su dei fatti realmente accaduti. Questo lo rende adatto agli amanti della cronaca, del crimine ma anche chi ama i gialli proprio per il suo modo minuzioso nel descrivere l’andamento delle indagini.

Ad incorniciare il tutto è una Milano innevata e piena di ghiaccio, quasi a voler rinforzare i toni freddi. Attraverso questo libro si può riflettere o immaginare cosa può succedere in casi come questi ed agli intrecci che si possono sviluppare. E anche se questi intrecci in alcuni casi

possono sembrarci irreali e fantasiosi a dire il vero, alla fine di tutto, ci rendiamo conto di non essere poi così lontani dalla realtà.

«…Tutti ci fermiamo a guardare chi commette qualcosa che crediamo sbagliato. Qualcosa che non vogliamo accada, ma che osserviamo avidamente. È sempre colpa di qualcun altro quando succede qualcosa di brutto. Non è mai colpa nostra che invece ci fermiamo a guardare. Come l’incidente nell’altra corsia dell’autostrada, non ti puoi fermare ad aiutare i feriti. Però rallenti, perché vuoi guardare, sapere. Non intervieni con l’alibi che tanto non puoi fare nulla. Salvo poi, se siete voi nell’auto che ha fatto l’incidente, date subito degli stronzi a chi osserva senza muovere un dito. Tutti siamo testimoni di quel che accade, ma nessuno fa nulla per impedirlo, per dire qualcosa, per cercare di fermare i coglioni, i traditori, i bugiardi. Per urlare contro l’ingiustizia subita da qualcun altro. Siamo tutti colpevoli, anche quando ci crediamo testimoni giusti e consapevoli. Siamo solo degli stronzi».

Nancy (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...