REVIEW PARTY: Tre passi dietro. Sulle tracce di Sarah di Giada Obelisco

Cari sognatori, eccoci con il nuovo ed appassionante romanzo di Giada Obelisco!!!

41G6Q3EY+eL

GENERE: romantic suspense romance
DATA DI USCITA: 22 agosto 2020

Ebook / Cartaceo

AUTOCONCLUSIVO

Robert Jordan, ex agente dell’NSA e capo della polizia di Portland, ha perso la moglie Megan sedici mesi prima in un’esplosione.
Proprio mentre sta cercando di superare il dolore, una serie di circostanze lo mette sulle tracce di Sarah Thompson, una ladra di gioielli che sembra avere qualcosa a che fare con il passato di Megan e forse con la sua morte.
Questo riaccenderà l’ossessione di Robert e lo porterà a inseguire Sarah tra Andalucia e Lisbona, fino ad arrivare a una verità insospettata che rimetterà in gioco tutta la sua vita.
Chi è Sarah? Quali segreti nasconde?

“Tre passi dietro” è la storia di un amore che va oltre lo spazio e il tempo, che va oltre ciò che è visibile agli occhi.
È una fuga attraverso l’Europa, una caccia, un diamante, un mistero da svelare tassello dopo tassello.
È un paio di Converse rosa e un profumo rimasto nei cassetti, sulla pelle.
È dolore, adrenalina, passione.
È una doccia ghiacciata e un fuoco che brucia tutto ciò che incontra.

“Ovunque andrai io ci sarò sempre, tre passi dietro te.”

Per me scrivere una recensione è un po’ come per un autore dover mettere la parola fine ad un romanzo… e mai come questa volta non sono pronta a lasciar andare questa storia, questi personaggi che mi hanno fatto compagnia per un anno.

Fin dalle prime battute del primo romanzo ho sentito un legame viscerale con questa trama, l’ho sentito mio. Un legame profondamente empatico con uno stile innovativo per me che mi ha trascinata dalle serie tv che amavo vedere, alle pagine di un romanzo con la stessa intensità, la stessa botta di adrenalina che dà dipendenza. Sì, sono dipendente dalle emozioni incontenibili che mi ha regalato questa trilogia. E’ da più di un mese che avevo questo libro tra le mani ma ero trattenuta dal leggerlo proprio perché non sarò mai pronta a non rileggere di loro e sicuramente continuerò a sfogliare queste pagine che come una coperta di Linus mi terranno compagnia quando la nostalgia diventerà forte.

Quello che affascina nel primo romanzo è la coralità della storia, questi personaggi ben caratterizzati con alla base un lato misterioso che ti cattura nel non sapere mai da chi dovrai difenderti fino in fondo. La storia d’amore tra Robert e Meg che prende vita è avvincente e legata al pathos che le note spy della trama regala.
Nel secondo romanzo centrale è lo sviluppo della storia d’amore tra Rob e Meg  e l’entrata in scena di Paige la donna misteriosa che sconvolge ogni priorità fino al colpo di scena finale inaspettato e sconvolgente. Quando Robert vede il suo mondo andare in frantumi il mio cuore si è fermato con il suo.
In questo terzo romanzo ritroviamo tutte le caratteristiche che ho adorato nel primo, l’imprevedibilità di ogni personaggio, l’adrenalina mozzafiato, un intreccio investigativo, articolato e ben curato ed emozioni viscerali che ti rimescolano l’anima.

Robert è uno di quei personaggi che non puoi non amare alla follia, non puoi non desiderarlo tutto per te… bello, intenso, carismatico, con dei valori profondi, con quel pizzico di stronzaggine tutta sua, quel senso dell’umorismo molto spiccato. Ha un profondo senso della giustizia, di responsabilità e da sempre il suo cuore generoso lo spinge a fare la cosa giusta al momento giusto con forte spirito di abnegazione. Lui non ha mezze misure, se scegli di averti nella sua vita è per sempre. Fino a quando non si è innamorato perdutamente di Meg non pensava mai di potersi legare a qualcuno, ma quella donna si è infiltrata in ogni briciola della sua essenza, ha colorato la sua vita con la sua adorabile follia… come dire addio ad un amore troppo grande, a quel pezzo di cuore che si è visto esplodere davanti agli occhi disintegrando ogni possibilità di poter tornare ad essere un uomo vivo.

Da quel giorno Robert si trascina come un guscio vuoto, la sente sulla pelle, in ogni cosa che ha detto, fatto, vissuto con lei, cerca di imprimersi ogni istante condiviso per non lasciarla andare e custodirla nella parte più profonda di sé.

“Era un dolore che non aveva inizio e non aveva fine, era la prima emozione che sentiva ogni mattina e l’ultima che scivolava via insieme al sonno. Era totalizzante, dilaniante e, anche se lo stava uccidendo giorno dopo giorno, a volte aveva l’impressione che fosse l’unica cosa reale della sua vita, ciò che rimaneva dopo aver perso tutto, dai sogni agli ideali. Aveva passato anni a riempirsi la bocca con il suo famoso senso di giustizia e adesso non sapeva più cosa farsene. Non c’era giustizia in quello che era successo, e lui era così arrabbiato, così furioso che non voleva altro che passare il resto dei suoi giorni a urlare e a dare pugni sul muro. Se fosse stato credente se la sarebbe presa con Dio, ma siccome non lo era mai stato, non poteva far altro che torturare se stesso. Se solo avessi fatto. Se solo le avessi detto. Se solo…”

Ma il fluire della vita così come sembra a volte che ti trascina alla deriva ti dà una spinta per riemergere, facendoti aggrappare a quel che rimane, a quello sguardo di chi sa aspettarti nonostante tutto, a quella mano che accarezza la tua pelle riportando a galla emozioni mai sopite.

«So che hai sofferto, che hai sofferto più di quanto sia lecito fare in una vita intera, ma anche per me non è stato facile vederti star male e non poterti raggiungere. Aver paura di non poter più parlare con te o vederti sorridere, perché io lo so chi sei quando sorridi. Eccome se lo so.» «Perché mi dici questo proprio adesso?» «Perché oggi tu c’eri, ecco perché. Mi hai guardato davvero e hai riso davvero.»

Stranamente rispetto a quello che accade con qualsiasi altra storia, questa volta non puoi non amare anche lei Paige. Questa donna ha una sola colpa lo ama incondizionatamente, profondamente da sempre, ha dedicato in silenzio a lui ogni attimo della sua vita cullata da questo sentimento che nel profondo sa non poter essere corrisposto come lei vorrebbe ma che è diventato la sua ragione d’essere. Lo ama talmente tanto da metterlo prima di ogni sua scelta.
Durante tutto questo percorso sarà struggente vederla aggrapparsi a questo legame e pian piano prende consapevolezza che se davvero ami qualcuno non puoi accettare di vederlo, spegnersi nell’oblio di una vita non sua, di rinchiudersi nel dolore, di fare la cosa giusta per non osare quel salto nel buio verso la verità.

La verità passa attraverso la misteriosa Sarah… una bellissima, scaltra ladra di gioielli che usando fascino, cultura ed innate doti fisiche riesce a manipolare uomini facoltosi. Dietro questa facciata si nasconde una donna tormentata da dolorosi attacchi di panico e brucianti segreti. Si nasconde perfino a se stessa perché le hanno strappato ogni vita possibile, ogni emozione possibile. Tutto fino al giorno in cui incrocia la strada con colui che pensava di aver rinchiuso in un cassetto in fondo al cuore, che disperatamente cerca anche solo sentendone per un istante la sua voce.

“«Mio Dio…» il sussurro la raggiunse alle spalle, stridulo come l’urlo di un animale ferito a morte. Il mondo rimase congelato per un istante, sospeso tra i respiri e i battiti, poi riprese a girare come in un film al rallentatore. Lui l’afferrò per le spalle e la costrinse a voltarsi. Le tolse gli occhiali e la fissò, immobile, con il viso stravolto e le labbra aperte per fare uscire un gemito strozzato. Lei provò a dire qualcosa, ma prima che il fiato uscisse dalla gola si ritrovò stretta al suo petto, a respirare il suo profumo, il suo respiro. Le mani, la voce. Lui Che cosa stava succedendo? Perché era lì? Lì dove? L’unica cosa che davvero voleva era morire in quel preciso istante.”

Scenari mozzafiato, amori passionali, segreti rivelati, sensi di colpa che come macigni schiacciano l’anima, bugie, tanta suspense ed adrenalina che scorre a fiume nelle vene sono gli ingredienti di questo romanzo che conclude la serie in modo sublime. Le risposte ai dubbi arrivano inaspettate, forse non del tutto condivisibili, piene di se e di ma, come nello stile di quest’autrice che ama stupire il lettore.

Ho pianto lacrime che non sapevo di avere perfino ora che scrivo questa recensione, ho sentito l’impotenza, la frustrazione farsi strada dentro di me. Ma arriva il punto dove nulla ha più importanza e restano solo loro con quell’amore pazzo, quella complicità unica di chi vive uno del respiro dell’altro. S’inseguono in capo al mondo per non perdersi mai, per ritrovarsi più forti di prima.

La magia di questa penna è quella di saper catturare l’istante, fotografarlo trascinandoti all’interno di quell’attimo dove si crea una magia totale tra il lettore e la storia. Ho apprezzato la scelta di non snaturare mai i personaggi con scelte dettate dal puro istinto anche se devo confessare che quando ho letto quei passaggi avrei voluto urlare.

«Ci saremo sempre l’uno per l’altra anche quando non riusciamo a vederci perché c’è troppa luce o troppo buio.» «Ovunque andrai, io sarò tre passi dietro di te. Sempre.»

Lo stile è pulito scorrevole, accattivante; gli scenari sono affascinanti, con un pizzico di glamour che nelle spy story non guasta mai.

Alla fine di questo viaggio emozionante posso solo che portarmi nel cuore le sensazioni intense che questa serie mi ha lasciato e sono certa che anche voi la adorerete immensamente com’è capitato a me, perché tutti abbiamo voglia di fantasticare un amore rocambolesco che per viversi è pronto a sfidare anche la morte.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...