RECENSIONE: Al di là della nebbia di Francesco Cheynet & Lucio Schina

Cari sognatori, entriamo in questo particolare romanzo di Francesco Cheynet & Lucio Schina!

41FLjZFINGL

GENERE: fantasy noir, thriller
DATA DI USCITA: 19 marzo 2020

Ebook / Cartaceo

La terrificante esperienza del giovane avvocato Edward Jenkins ha inizio in una fredda e nebbiosa sera di novembre del 1885, sulla banchina della stazione ferroviaria di Skegness. Nella tasca interna del cappotto conserva una misteriosa lettera ricevuta qualche giorno prima, in cui gli viene prospettata la possibilità di chiudere il più importante affare della sua vita. Sono troppi però gli interrogativi ai quali l’avvocato deve dare una risposta: perché l’autore non ha firmato la lettera? Dove si trova Fault City, la sconosciuta cittadina nella quale viene invitato a trascorrere il fine settimana? E chi sono gli unici altri due passeggeri che incontrerà sul treno? Nella cupa atmosfera autunnale dell’Inghilterra Vittoriana, un treno notturno sarà teatro di una serie di eventi apparentemente inspiegabili, dove lo stesso filo sottile che divide il razionale dal fantastico unirà il destino di tre individui, accomunati dal desiderio di ricchezza e da un terribile segreto nascosto nei meandri delle loro coscienze. Un romanzo noir che esplora i lati più oscuri dell’animo umano, in cui ognuno sarà vittima delle proprie debolezze, in un crescendo di situazioni che costringeranno i protagonisti a prendere consapevolezza della propria natura ambigua.

Nel novembre del 1855 tre uomini stanno aspettando un treno che parte da Skegness per giungere ad un posto misterioso e sconosciuto da tutti. Ognuno di loro ignora la presenza dell’altro e la causa è data da una fitta nebbia.
La sconosciuta cittadina si chiama Fault City dove sono stati invitati da un tizio senza nome a trascorrere il fine settimana con la prospettiva di un buon lavoro.

Il viaggio dura tutta una notte senza fare nessuna fermata se non a Fault City il giorno dopo.
I tre ignorano il loro destino e quello che li aspetta. In realtà ci sono molte cose che non tornano anche riguardo al loro passato, ci sono molte cose che loro non riescono nemmeno più a ricordare…

“Pensa Edward Pensa… Per quanto si sforzasse, però, ricordava solo di essere rientrato a casa e di essersi preparato da bere. Di li in poi ogni ricordo era avvolto era avvolto da una cortina impenetrabile in cui fluttuavano immagini privi di consistenza.”

L’atmosfera è quella autunnale, ambientato in Inghilterra nell’età vittoriana ed è questo che regala al romanzo una vena di malinconia rendendo anche più cupo lo scenario, accentuando la nota di orrore…

“la sera aveva portato con se il primo vero assaggio dell’inverno. Quell’anno pensò malinconico Edward Jenkins, il clima era stato fin troppo clemente, ma sapeva che il sole tiepido delle ultime settimane avrebbe avuto vita breve e che presto avrebbe lasciato il passo alla nebbia e al freddo.”

Sul treno incontrano un uomo misterioso che avrà un compito preciso.

In questo noir molta attenzione viene prestata alla psicologia dei personaggi, sulle loro colpe e sulla rimozione dei ricordi intervallati da tratti angosciosi con altri dati dalla fantasia onirica.
Lo possiamo definire un thriller dagli accenti horror adatto a chi ama scavare nell’animo umano pieno di debolezze e sull’espiazione dei peccati. È anche un po’ sia come genere che come ambientazioni simile a quello di Edgar Allan Poe, il tutto viene reso ancora più affascinante dall’ambientazione dell’800. Interessanti sono le pagine finali dove vengono fatte varie riflessioni sulla morale dell’uomo e su alcuni concetti misteriosi come la vita, la morte e la sua fine dando una nota spirituale nel complesso del libro.

Si cerca in un certo modo di spiegare quello che accade al corpo dopo la morte. È questo che lo identifica oltre un thriller/horror fatto di suspense e di brivido, un romanzo con note filosofiche che lo contraddistingue come una lettura impegnativa adatta anche a chi ama interrogarsi sulla vita, e qui lo fa attraverso un viaggio verso una città misteriosa dove forse riusciranno a incontrare solo se stessi.

Nancy (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...