REVIEW TOUR: Un’altra vita di K.L. Shandwick

Cari sognatori, oggi in anteprima di evento, vi presentiamo il nuovo ed emozionante romanzo di K.L. Shandwick!!!

41TaW9broXL

GENERE: narrativa, rosa, contemporaneo
DATA DI USCITA: 30 agosto 2020

Cartaceo

Cosa succede quando ami qualcuno con tutto il cuore, ma quell’amore non sa dove riversarsi? 

Cole Harkin, un uomo amato profondamente dalla bellissima moglie, in attesa del loro primo figlio, si sentiva l’uomo più fortunato del mondo. Proprio quando pensava che la sua vita fosse completa, il futuro gli viene strappato via, lasciandolo travolto dal dolore. Non ha altra scelta se non affrontare un’altra vita… Una molto diversa da quella che lui e Grace avevano progettato.Un romance che parla di un padre single e di seconde possibilità, che segue il viaggio di Cole, ricco di ispirazione, mentre si riprende dal lutto e dalla perdita e trova una nuova occasione di vita.

Un’altra vita è la bella storia di Cole Harkin e del suo tentativo di ricostruire la propria vita dopo che il destino gli serve nello stesso momento la più grande gioia e il dolore più crudele.

“ATTENZIONE: bisogna avere una scatola di fazzoletti vicino per leggere questo libro. Dalle prime pagine fino all’ultimo capitolo è una giostra di emozioni che farà commuovere. Un romanzo che fa stringere il cuore, con personaggi ben scritti che lo rendono un capolavoro.”

Inizio questa mia recensione dicendovi che io e questo libro eravamo destinati ad incontrarci prima o poi… vi spiego meglio… Un po’ di tempo fa in un post su un noto social si parlava di cover italiane messe a confronto con quelle straniere, sono state pubblicate varie foto tra cui quella di questo libro ed io me ne sono innamorata immediatamente, purtroppo in quel momento esisteva solo la versione inglese e ahimè nessuno aveva notizie di una possibile traduzione, l’unica cosa che sapevo, perché chi l’aveva letta lo aveva scritto, è che la storia fosse meravigliosa!
Immaginate la mia gioia nello scoprire dopo più di un anno che avrei avuto la possibilità di poterla leggere finalmente in italiano; nella mia attesa ho avuto modo di conoscere altri libri di questa fantastica autrice, pertanto sapevo che non sarei rimasta delusa, perché amo come scrive.

<<Essere corteggiato dalle groupie e dai fan mi infastidiva fino al midollo. Ero un uomo sposato e, mentre da single lo sopportavo e ci ridevo su, adesso non volevo che Grace. Lei era la mia anima gemella, la donna perfetta per me e, come tutti dicevano, la mia metà migliore.
In effetti, quando l’avevo incontrata, Grace mi aveva fatto girare la testa togliendomi il respiro e, prima che me ne potessi rendere conto, era presto diventata tutto il mio mondo. Sembrava impossibile che fossero già trascorsi due anni dal nostro matrimonio, perché ogni giorno con lei sembrava una vacanza.>>

Abbiamo un uomo, Cole, nel fiore degli anni, follemente innamorato di sua moglie, Grace.
Lei per lui è tutto, la sua compagna, il suo amore, la sua migliore amica, il suo faro nel buio, oltreché la sua musa ispiratrice dato che lui è il frontman, nonché autore delle canzoni di una Rock Band molto famosa, e presto lo renderà papà della loro prima figlia, ma si sa il destino è un gran bastardo…
Cole nel giorno che dovrebbe essere uno dei più belli della sua vita, vive uno dei dolori più devastanti che una persona innamorata potrebbe vivere, la sua Grace muore vinta dal cancro poche ore dopo la nascita della loro splendida bambina… ciò lo distrugge, il suo cuore è diviso in due, da un lato è colmo di gioia per la nascita di sua figlia, ma dall’altro è imploso in un miliardo di pezzi per la perdita di Grace, reagire a questi eventi e a quelli che verranno per lui non sarà per niente facile…

<<Eravamo stati derubati di quello che molte coppie danno per scontato: guardarsi cambiare con il passare degli anni, costruire una famiglia e invecchiare insieme. Tuttavia, quello che mi rendeva più incredibilmente amareggiato era che Grace non avrebbe mai visto quella preziosa bambina per la quale aveva dato la vita, derubata della possibilità di guardare sbocciare quel piccolo seme che aveva lasciato dietro di sé >>

Un’altra vita non è una storia semplice, tutt’altro, ti strazia il cuore in mille frammenti un’infinità di volte, così come altrettante volte te lo ricompone…

Questo libro mi ha commossa come mai mi era successo prima.
Fin dall’inizio di questa storia sentivo come se qualcuno tenesse il mio cuore stretto in un pugno, in alcuni momenti quasi non riuscivo a regolare il mio respiro; io non piango tanto facilmente quando leggo, ma dai miei occhi le lacrime in alcuni passaggi sono state impossibili da fermare, logicamente tutto ciò è merito della scrittrice che è stata assolutamente pazzesca, anche durante i momenti più duri non è mai stata esagerata, non è mai andata oltre ciò che realmente certi momenti della vita reale fanno provare, mi ha fatta sentire parte della storia in un modo che non mi sarei mai aspettata, ho vissuto ogni dolore ed ogni gioia di Cole.

La storia ci viene presentata attraverso il suo punto di vista, i suoi sensi di colpa nei riguardi della sua bimba, della sua amata Grace.
La scrittrice attraverso un periodo di circa sei anni ci fa vivere tutti i turbamenti interiori che una persona a cui accade ciò che ha vissuto il protagonista prova, i momenti difficili che si passano dopo un così grande dolore; vediamo come il rifugiarsi in consolazioni effimere o crogiolarsi nel proprio dolore non sia assolutamente salutare e che soprattutto non serve a nulla, ci fa capire che bisogna trovare un punto d’inizio e da lì rialzarsi e ricominciare a vivere, che non bisogna vergognarsi nel chiedere aiuto… certo non è facile, delle volte si cade, si sbaglia, si feriscono persone a noi care, ma se uno veramente lo vuole si può tornare a sorridere.

Trovo che la scrittrice abbia creato un ottimo mix tra i personaggi principali della storia e quelli che fanno, per così dire da contorno, ognuno ha il suo giusto posto durante la lettura… certo ogni tanto qualcuno ci piacerà più di un altro, ma io amo anche questo nelle storie che leggo, apprezzo molto quando un autore mi fa venire la voglia di prendere uno dei protagonisti sottobraccio per cercare di mettergli un po’ di sale in zucca… e credetemi che in questa storia mi è successo più di una volta e con più personaggi.
Scusatemi se non vi parlerò della piccola Layla, ma è così speciale ed unica che dovrete essere voi a fare la sua conoscenza.

<<Non ti dimenticherai di me quando andrai a lavorare domani, vero, papà?>>
Le sue parole furono come uno schiaffo in faccia. <<Piccola, guardati. Non potrei mai dimenticarmi di te, nemmeno se lo volessi. Sei troppo importante, lo sai, vero?>>
<<Mmh-mmh,>> mormorò, non del tutto convinta…
…<<Piccola,>> dissi, prendendole la manina e mettendomela sul cuore, <<senti il mio cuore che batte?>> Lei annuì. <<Ogni singolo battito ha il tuo nome scritto sopra. Ogni singola pausa tra un battito e l’altro è un tuo sorriso. Tornerò prima che tu te ne renda conto e faremo qualcosa di divertente insieme, okay?>>

Non vi dirò altro nei confronti di questo libro, se non che è una storia che non dovete assolutamente perdervi, arricchirà il vostro cuore e la vostra anima… ❤
Piccolo avvertimento: fate una scorta di fazzoletti e di cioccolato, ne avrete tanto bisogno durante la lettura! 

Siria (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...