REVIEW PARTY: Il sentiero degli Edelweiss di Cristiano Pedrini

Cari sognatori, perdetevi nella natura incantata pregna di amore nel nuovo romanzo di Cristiano Pedrini!!!

51QXqv-Yf+L

GENERE: narrativa, contemporaneo, m/m
DATA DI USCITA: 7 agosto 2020

Ebook / Cartaceo

L’arrivo dello zelante avvocato Lukas Bauer nel pittoresco villaggio di Ozval, tra le montagne del Sud Tirolo, scuote la tranquillità dei suoi abitanti. Bauer è intenzionato a rintracciare un ragazzo di nome Emil von Leiss e risolvere il caso della sua scomparsa. Ma quello che doveva essere un semplice incarico, acquista risvolti sempre più enigmatici che faranno comprendere a Lukas il prezzo da pagare per proteggere quanto di più prezioso custodiscono quelle montagne. Un tesoro che Emil ha intenzione di preservare, trovando in Lukas un prezioso alleato che sarà pronto a difenderlo, come gli edelweiss, i fiori meravigliosi che tanto decantano le leggende del luogo, così ben custoditi che nessuno può coglierli senza morire.

Ogni volta che finisco di leggere un libro di quest’autore ho sempre la sensazione piacevole di aver letto un buon libro, ben curato nella scelta delle fonti, con un linguaggio appropriato, corretto e scorrevole, ma anche con un profondo senso di tenerezza nostalgica. Sì, amo crogiolarmi in quella sensazione piacevolmente coinvolgente che riscalda il cuore con quest’amore sussurrato, ma al tempo stesso così potente da compiere scelte più azzardate. I suoi personaggi sono ricchi di spessore umano, sempre ben caratterizzati, che vivono amori intensi che si raccontano attraverso sguardi, gesti dove lasciar trasparire sentimenti profondi. Devo dire che anche questa volta non si è smentita questa penna così sensibile, attenta regalandoci una favola d’amore dal gusto d’altri tempi ma ambientata nei giorni nostri con delle notte di giallo che rendono la lettura intrigante e non scontata.

Cosa porta un giovanissimo avvocato di Vienna in uno sperduto paesino di montagna?
Posso dirvi che Lukas parte alla ricerca di un ragazzo misterioso ma avendo il cuore aperto alla vita quello che troverà è infinitamente di più di quel che cercava…

“La sua fantasia, quella che immaginava sepolta sotto la coltre della razionalità che i suoi studi e la sua professione gli avevano imposto, glielo mostrava ora come una di quelle creature fatate di cui le leggende di montagna erano piene. Una creatura che si presentava senza apparenti poteri se non quello che scaturiva dalla sua presenza, sorretta unicamente dall’importanza che lui gli stava concedendo. Sì, era la sua mente a rendere Emil così diverso da tutte le altre persone che aveva incontrato nel suo lavoro?”

Essendo un piccolissimo paesino montanaro i suoi abitanti sono restii ad aprirsi a questo sconosciuto che pone domande e che potrebbe scombinare gli equilibri del luogo. Incuriosito dall’alone misterioso che riecheggia in quelle vallate proprio mentre pensa di aver perso le speranze di completare il suo compito, s’ imbatte nel giovane uomo più affascinante e carismatico che abbia mai visto.

“Avrebbe voluto demolire quelle sciocche argomentazioni e sbattere in faccia a quel ragazzo che era solo un codardo, capace di giocare a crearsi una vita che non voleva condividere con nessuno; quando qualcuno tentava di avvicinarsi al confine del suo mondo, nonostante chiedesse il permesso di entrare, lui si affrettava a sbarrare la porta lasciando fuori tutti, senza distinzioni.”

Emil non ha scelto quel destino che gli è precipitato addosso come un macigno schiacciandolo in un senso del dovere, di responsabilità che non sa come gestire. Stando in quel luogo ne è divenuto parte integrante, i suoi passi si sono armonizzati con le strade impervie di quei sentieri, i colori che lo circondano sono diventati il filtro attraverso cui vede il mondo attorno a sé, la pace di quel silenzio interrotto solo dal fruscio delle fronde o dallo scorrere del torrente son diventati il guscio che l’ha avvolto proteggendolo. Non sa perché sceglie di farsi trovare da quell’avvocato così misterioso e alle sue domande decide consapevolmente di fidarsi, facendogli guardare quel mondo attraverso i suoi occhi.

“Emil centellinò ogni istante di quell’unione consegnandosi vinto alle attenzioni del giovane, che ancora una volta era riuscito a renderlo il centro di un mondo dove avrebbero vissuto insieme, mostrando con fierezza quanto avrebbero potuto cambiarlo.”

Ma il colpo di fulmine che repentino prende Luke e Emil, talmente potente da annullare ogni consapevolezza di sé prima di quell’incontro, talmente profondo che esige scelte coraggiose è turbato dalla realtà che incombe a minacciare quel luogo magico.

«Non avrei mai immaginato che in questo luogo avrei incontrato qualcuno come te. Il mio cuore, il mio respiro… sono incapace di controllarli e mi lascio sopraffare quando ti vedo.»

Per tutto il romanzo sarete avvolti dai colori, dai profumi, dai rumori di quel luogo incantato, dalla tenerezza struggente per quest’amore appena sbocciato, ma serpeggerà in voi anche la paura verso l’ignoto che mette in pericolo tutto. Vi sembrerà di incontrare per davvero ogni personaggio che incontrerete lungo la lettura, di essere una parte essenziale della magia di questa storia che sa mantenervi sulle spine fino all’ultima pagina.

Chi è il misterioso ragazzo dei boschi?
Cosa si nasconde nel suo passato e chi mina il suo futuro?
Queste sono le domande che vi accompagneranno nel corso di questa lettura.

La differenza tra “possedere” e “amare” è che quando possiedi qualcosa la vuoi tutta per te, mentre quando la ami la rispetti, te ne prendi cura e la lasci vivere.
Il più bel insegnamento che queste pagine mi hanno lasciato è proprio questa gratitudine per tutto quello che ci viene donato come i valori, la natura che vanno rispettati e protetti lasciandoli vivere.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...