REVIEW PARTY: You are unforgettable (Racing Hearts, vol.2) di Lady D.

Cari sognatori, ritorna Lady D., con il nuovo, ultimo ed emozionante capitolo della sua travolgente dilogia!!!

41jEOkgmLbL

SERIE: Racing Hearts, vol.2
GENERE: romance, new adult 
DATA DI USCITA: 15 settembre 2020

Ebook / Cartaceo

I segreti logorano.
Le bugie uccidono l’anima.
Ci sono promesse che a volte non possono essere mantenute.
Come quella che Matias ha fatto a Nina.
Non avrebbe mai voluto dirle addio, ma Katie non gli ha lasciato altra scelta.
Iceman non è più il famelico pilota che, dopo due giri, aveva già tre secondi di vantaggio sugli inseguitori.
No, Iceman questa volta, a pochi giri dalla gara più importante della sua vita, si è lasciato sfuggire la vittoria, terminando la corsa nella maniera peggiore: perdendo la persona a cui teneva di più.
Senza amore può vivere, ma senza il motore che lo spinge a dare il massimo, per vincere, sopravvivere e andare oltre, Matias non è nient’altro che un involucro di rabbia pronto a distruggere tutto e tutti per riconquistare la donna che ama più di ogni cosa al mondo.
Anche a costo di scendere a patti con il diavolo in persona.

❤️ YOU ARE UNFORGETTABLE è il volume conclusivo della dilogia

RECENSIONE: Iceman (vol.1)

>>>ATTENZIONE SPOILER<<<
Vi invitiamo a leggere almeno la nostra recensione del volume precedente!

L’ora è scoccata, il verde è accesso, che la gara abbia inizio!!!

Avevi promesso che niente e nessuno sarebbe riuscito a dividerci.
Dicevi di amarmi e che senza di me non eri niente.
Bugiardo!
Era solo un gioco per te, vero Iceman?
Che stupida sono stata a donarti tutta me stessa.
I miei sentimenti non ti sono mai interessati, volevi solo un’altra bambolina da aggiungere alla tua collezione.
Non ti perdonerò mai.
Mai!

Eccoci qui, a queste pagine tanto attese, che il sogno proibito di leggerle è diventato ossessione incessante, tanto che in poche ore le ho bruciate tra una moltitudini di emozioni contrastanti e soverchianti, fino a qui dove mi accingo non solo a parlare di un romanzo ma di un percorso lungo, doloroso, contorto, dissestato ed a volte senza via d’uscita apparente…

Sono passati gli anni, eppure eccoci lì nuovamente a ridosso di un precipizio senza fine, dove il franare delle sicurezze di Nina e Matias ormai è una certezza fatta persona, di nome Kate.
Lei che è ammantata da un presupposto di onnipotenza, ha annesso non solo un suo desiderio, ma bensì un funesto veto malato, un ultimatum che se non seguito porterebbe a ledere la vita di Nina in modo permanente. Matias non può permetterselo, non può perdere la persona cardine della sua vita, eppure non può neanche restarci al fianco… ed ecco che tutto il loro trascorso, le battaglie, il loro amore termina lì, con lei in volo ed un messaggio… parole crude, sterili, aberranti, in grado di macerare e distruggere tutto ciò che era stata la verità!

«Aveva ragione nostro padre; dovevo morire io quel giorno.»
«Che cazzo stai dicendo?» ribatte stizzito, scrollandomi.
«La verità.» Rido nervosamente,
«Sono una disgrazia…Per tutti.»
Non appena termino la frase mi tira uno schiaffo in piena faccia che rimbomba per tutta la stanza, ma su di me non ha alcun effetto.
Non sento dolore, non sento la pelle che brucia, non sento più niente da quando ho dovuto dirle addio, sto solo recitando di vivere mentre dentro sono morto da un pezzo.

Passano i giorni, i mesi ed ora eccoci alle conseguenze di tale scelta a fronte di un Matias ombra di se stesso, un uomo perso, distrutto, incoerente, devastato al punto da schiantarsi addosso ad un albero… Nina è la controfaccia di se stessa, nulla è restato della donna forte, ma bensì un fragile involucro, piegato ulteriormente dalla mancanza di colei che fin dall’infanzia è stata il suo moto di forza e vita, la nonna… Ma tutto si evolve, i rapporti cambiano, ciò che è irreale si materializza, gli incubi infestano ed il cuore piange… se solo…

Queste pagine lacerano e riplasmano, come se noi lettori fossimo creta tra le mani della scrittrice, tanto da portarci al limite ultimo della sopportazione, per poi porci in dubbio a più mandate, riaccendendo la flebile fiamma della speranza mai spenta ma solo sopita.
Lady D. ci mostra la sua infinita e sconfinata maestria rinvigorita in questi anni di attesa, ponendoci pagine a cui non si è per nulla preparati, dove i personaggi a lungo conosciuti sono così diversi e “controcorrente” da portare il lettore in discussione continua ed accecante rabbia senza fine. Infatti la scrittrice per ben buona metà del romanzo ci terrà in scacco costante, tanto che la furia cieca mi faceva urlare di frustrazione e rabbia da voler lanciare il kindle via, ma al contempo non potevo staccarmi…

«Credi in te stessa, Nina, e raggiungerai vette che non immagini.
Te lo posso assicurare!»

Qui i personaggi subiscono un mutamento non poco determinante, tanto quanto il ribaltare le carte della loro visione in maniera così repentina e scioccante da restarne attonito.
Nina fra tutti, colei che più era fulcro determinante di tutto, qui è tutt’altra persona, un cambiamento così radicale da scatenare nel lettore paura e discussione (almeno per me), la perdita che lei ha subito è stata così grande che a più step, con l’evoluzione degli eventi vediamo nel profondo, la grande crepa che ha devastato il suo cuore. Se inizialmente è distrutta, tutto il dolore viene incanalato in “rabbia” verso Matias assente, tanto da spingerla ad un voltare pagina ferreo, ma anche effimero poiché al cuor non si comanda, ed esso continua a battere per quell’amore eterno ed indelebile che ha marchiato il suo cuore.
Al contempo, il dolore più un carattere ostinato e ferreo come il suo la spingono ben oltre all’immaginabile, portando agli estremi ciò che è la rivalsa e vendetta senza arrivare a capire il danno che porta a chi la circonda. Insomma una donna profondamente cambiata, dove la sua stronzaggine raggiunge picchi inimmaginabili.

Matias dal suo canto è completamente irriconoscibile, scordatevi l’Iceman forte e di ghiaccio, ma accogliete un uomo “martire”, piegato dal peso di questo ricatto, con la paura ossessionante per Nina ed il dolore schiacciante di perderla per sempre non trovando via di uscita. Devo dire che l’ho trovato un uomo profondamente ferito, dove quella maschera di imperturbabilità sempre più è difficile da indossare, poiché il cambiamento che lei gli ha portato nella vita è così radicale da averlo “quasi” riplasmato. Il quasi è voluto poiché la sua strafottenza e stronzaggine non mancheranno di comparire e mietere la sua “vittima”, infatti a tratti ci ritroveremo quasi a far un percorso indietro nel tempo ai loro albori, a ciò che ha contraddistinto la loro storia fatto di azioni particolari e frasi indimenticabili.

Un’altro personaggio di cui è fin troppo fondamentale è un tipino a cui ai miei occhi la sua discutibile morale e porsi nel primo capitolo lo ha reso il più odioso… Lucas Qinn fratello di Matias. Qui lui diventa quasi un cardine celato, un supporto inaspettato, un alleato a cui mai avresti pensato eppure così importante, ma anche molto misterioso, un celare continuo che da un buon preludio per lo spin-off dedicato a lui in uscita nei prossimi mesi.

«Dio pistone, che sei nei cilindri,
sia lubrificata la tua corsa,
venga il tuo scoppio,
sia fatta la tua compressione,
come in testa così allo scarico.
Dacci oggi i nostri cavalli quotidiani,
ridacci a noi il nostro gas,
come noi lo diamo al nostro motore e non lasciarci mai a piedi,
ma frulla come solo tu sai fare.»

Il romanzo inizialmente ci viene proposto in visioni diverse, una di queste è proprio David che ci va non solo a dare un appiglio cardine tra Mattias e Nina, ma arricchisce di particolari succulenti ed imperdibili ciò che è il suo trascorso con Alyssa. Inoltre queste pagine le si possono dividere in tre step molto particolari in cui in esse si andranno ad affrontare le paure più insidiose in entrambi, celate così nel profondo che solo gli eventi potranno portare a galla ed affrontare. Non mancano i collegamenti alla F1 ma che a differenza del primo volume diventano una simbiosi, fatto di tappe, prove, pitlane,  podi e curve a grandi velocità, marcia e scalate, soprattutto un capitolo ti getterà direttamente in una pista più storica e ambita di tutte le gare….

Insomma come la prima volta eccomi qui nuovamente sulle note di Marilyn Manson con il cuore in tumulto ed il groppo in gola a parlarvi di uno di quei romanzi imperdibili, che ti devasta, non ti molla un attimo, ti ossessiona e ti fa piangere lacrime amare, di gioia e di addio… sì perché questa è la loro chiusura a cui mai si è pronti. Questo secondo, intenso, indelebile capitolo segna l’epilogo di Matias & Nina dove la crescita della scrittrice è esponenziale, dove il suo lavoro e amore per i personaggi non solo rispecchia la sua passione per la F1, ma anche il legame che ha con loro, che come bambini ha fatto crescere, evolvere, così veri da essere inseparabili dal nostro cuore e mente, indelebili. Sono certa che nel suo spin-off li rincontreremo, ma nulla sarà come averli avuti qui, dove l’amore vero, sa guidare ogni tuo passo, può distruggerti e rinvigorirti, sa far sognare un futuro di cui il domani non è certo, ma che l’attimo e il momento sono da cogliere senza esitazioni e farli tuoi per l’eternità.

Attenzione non mancano gli immancabili eventi di ilarità e sconvolgente imbarazzo, andando così a creare un intenso connubio a 360° fatto di attimi, avvenimenti, sentimenti e scelte con il loro peso e risvolto, insomma credo che non manchi proprio nulla… travolgimento… batticuore… dolore… lacrime… amore… passione…

«Sarò acqua e fuoco di ogni tuo giorno…»
«Sarò il guerriero che ti difenderà dai mali e dalle paure…»
«Dagli incubi e dalle tristezze»
«Custodirò il tuo cuore nel mio, con tutto l’a more che ho dentro»
«E ti amerò incondizionatamente»…

Ora la parola a voi sognatori!!! ❤

Michy (Blogger Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...