RECENSIONE: Ostaggio di Skye Warren e Annika Martin

Cari sognatori, eccoci con un nuovo e travolgente romanzo di Skye Warren e Annika Martin, edito Grey Eagle Publications!!!

51eeBuWfnkL

GENERE: dark romance
DATA DI USCITA: 15 settembre 2020

Ebook / Cartaceo

Sapevo che sarebbe tornato, ma non sapevo quando.

Non avevo ancora baciato un ragazzo, la sera in cui ho incontrato Stone. La sera in cui l’ho visto uccidere. La sera in cui mi ha risparmiato la vita. E quello è stato solo l’inizio.
Quando ricompare accanto alla mia auto, più e più volte, emana pericolo e potere assoluto. “Forza, andiamo” mi ordina, e io non ho scelta. È un criminale con dei magnifici occhi verdi, che invade la mia vita e i miei sogni.
La polizia dice che è pericolosamente ossessionato da me, ma sono io quella che non riesce a smettere di pensare a lui. Forse è sbagliato permettergli di toccarmi. E forse lo è anche ricambiare le sue carezze. Probabilmente i nostri incontri dovrebbero finire. Solo che sembra l’unica cosa reale nel mio mondo fatto di palazzi eleganti e abiti firmati.
Quindi, continuo a guidare sotto minaccia, finché mi risulta difficile ricordare che non voglio essere qui.
E a quel punto, è troppo tardi per tornare indietro.

Dopo aver letto il romanzo precedente della serie ero troppo curiosa e affascinata dall’amico del protagonista Stone per non aver il desiderio di conoscerlo sempre di più… e devo dire che quando i romanzi mi chiamano come il canto di una sirena ammaliatrice si rivelano devastanti per me.

È un pugno nello stomaco leggere storie come queste perché nascono dal prendere coscienza che al mondo esistano persone tanto aberranti da far del male a degli innocenti che dovrebbero solamente essere spensierati e protetti. Un passato così devastante che trasforma degli innocenti indifesi in un branco assatanato di vendetta ad ogni costo renderebbe chiunque sporco dentro, talmente vuoto da non sentire nulla se non la fratellanza con chi ha vissuto il tuo stesso dolore e al tempo stesso l’odio viscerale verso coloro che hanno distrutto ogni forma di umanità dal cuore.

Stone era il più grande, era il più consapevole di quel che accadeva al punto di poter proteggere le altre vittime come lui insegnandogli a sopravvivere. Non ha mai concesso nemmeno a se stesso di vedersi fragile, indifeso perché l’avrebbe reso vulnerabile. Stone diventa di fatto la roccia a cui si aggrappa la sua “famiglia” per cui darebbe la vita in ogni istante per proteggerla e la vendetta di cui hanno bisogno per sopravvivere.

< “Posso darti dei soldi.”
“Non mi servono i tuoi soldi” dico.
“Deve pur esserci qualcosa.”
“Nulla che tu possa darmi.”
Nel furgone cala il silenzio. E poi un sussurro. “È il mio compleanno.” Faccio l’errore di guardarla di nuovo. Questa pura e perfetta ragazza è finita nel mio inferno, intrappolata e bloccata, sotto il controllo totale di un predatore. Sì, so come ci si sente. >

Quella brama di vendetta lo porta quella notte ad incontrare lei, così bella, innocente, pura e giovanissima testimone involontaria di una violenza inaudita che si perpetra davanti ai suoi occhi. Stranamente quegli occhi lo colpiscono dentro perché pur essendo lui in preda all’istinto più becero, guardare quello sguardo che trafigge l’anima ricco di dignità scava una fenditura nella sua anima rendendolo schiavo di lei per sempre.

Brooke pur trovandosi nel posto sbagliato al momento sbagliato, in realtà vive di per sé una vita fatta di finto lusso, finta apparenza dove lei recita una parte importante pur non essendone consapevole.

“Delusa, di sicuro. Tutto il suo duro lavoro per trasformarmi in una ragazza dell’alta società, gettato alle ortiche. Il suo club non mi permetterebbe mai di entrare. È uno strano sollievo, anche se non lo sapranno mai. E quanto si arrabbierebbe tuo padre. Mio padre sarebbe furioso per tutto il denaro sprecato per me, per la scuola privata e gli abiti firmati. Come se fossi un investimento che non darà mai frutto. Non ho mai voluto essere una ragazza dell’alta società. Non ho mai voluto essere un investimento, ma loro non mi hanno mai chiesto cosa volessi. Aspettative. Richieste.”

Nulla come quel corpo caldo a cui stringersi in un abbraccio disperato la fa sentire misteriosamente connessa nel profondo con il suo aguzzino.

“Non mi farai del male, lo so”
“No, non voglio farti male.”

Il suo tono è calmo, ma c’è una sorta di oscurità in esso, quella di centinaia di notti passate in preda alla disperazione. “Ma faccio moltissime cose, anche se non voglio farle.”

Entrambi diventano il respiro necessario per poter sopravvivere, il pezzo ad incastro di un puzzle che nessuno ha mai scritto, una connessione di anime di ferite di buio e di luce.
Per anni si perdono si rincorrono alla disperata ricerca di una verità che si nasconde negli occhi di insospettabili figure e che li trascinerà in un inferno di dolore e devastazione uniti visceralmente l’uno all’altro.

Queste non sono storie per brave ragazze, cuori e fiori, né Stone il principe nero che per amore diventa azzurro. Compie atti spregevoli anche davanti agli occhi di lei, e lì a mano a mano riesce a vedere oltre le brutture, a volare oltre la malvagità di cui l’animo umano si macchia. Nessuno cerca perdono o assoluzione ma è l’amore che trova loro cambiandoli nel profondo.
E’ un dark con un intreccio suspense mozzafiato, claustrofobico che sentirete sulla vostra pelle.

Se non siete pronti a trovare il vostro posto nell’inferno di questa “famiglia”  lasciate questa storia, ma se come me amate mescolarvi alla notte profonda degli abissi della vostra anima per cercare quel lato oscuro e proibito, ve ne innamorerete com’è accaduto a me.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...