REVIEW TOUR: Una notte al Fashion di Lily Carpenetti

Cari sognatori, venite a trascorrere una calda notte tra le pagine del nuovo romanzo di Lily Carpenetti, edito Collana Over the Rainbow!!!

fashion_fronte

GENERE: contemporary romance, m/m
DATA DI USCITA: 14 settembre  2020

Ebook / Cartaceo

Il Fashion. Un locale fuori mano, luogo perfetto per incontri clandestini. Tutti lo conoscono, ma pochi ammettono di frequentarlo o di esserci passati vicino.
Michele e Christian si ritrovano lì, ognuno alla ricerca disperata di evasione. Michele, soffocato dalla provincia ristretta in cui vive, è costretto a tenere nascosti i propri gusti sessuali. Christian, intrappolato nel ruolo di figlio perfetto, è spinto a ricercare la trasgressione nei momenti liberi.
Il loro primo incontro si consuma in fretta nei bagni, famelico e urgente, tanto che Christian, confuso dall’alcool, è convinto di essere stato con una donna. L’amplesso tuttavia lascia loro addosso un’impronta impossibile da cancellare che li spinge a cercarsi ancora, lottando contro le proprie remore per trasformare una notte al Fashion in qualcosa di più.

Ho letto questo romanzo subito dopo averne recensito un altro atteso da un po’ di anni e dentro di me pensavo che sarei stata frenata nel gustarmi questa lettura proprio per via delle emozioni esaltanti appena vissute. E invece i libri come l’amore sono tutti da vivere, ognuno con la propria intensità, sempre con mente e cuore spalancati ad accogliere quello che arriva. Questa dolcissima storia d’amore trabocca talmente di passione che è impossibile non esserne conquistati.

Esattamente come accade a Michele e Christian lungo il loro percorso per me è stato come un lasciare andare il fluire delle cose senza preconcetti su di me e sugli altri.

“L’inquieto Michele appartiene a una famiglia particolare che ha fatto del paradosso la propria filosofia di vita. È normale che si senta soffocare dai paletti che i genitori gli impongono, vedendosi negata la libertà di cui certi coetanei possono godere. D’altro canto, non può nemmeno percepirli come una manifestazione di amore e apprensione, dato che loro sono sempre troppo occupati per controllare che rispetti le regole. Giorno dopo giorno, Michele viene abbandonato a se stesso, in una solitudine opprimente.”

Michele è esuberante, istintivo, assetato di voglia di vivere e sperimentare e mal si adatta alla provincia dove vive. Vede nel Fashion un luogo dove potersi lasciar andare a quel brivido che si è sempre negato. Nulla conta più di vivere quell’attimo di follia data dall’incontro con quel bellissimo sconosciuto.

“La criniera di capelli biondi gli solletica il viso, mentre sente le mani scorrergli sui fianchi, scoprendoli con movimenti rudi nell’abbassargli pantaloni e boxer. Le dita sconosciute, sempre più sfacciate, esplorano la sua pelle e di nuovo percepisce il loro tocco ricercare un’apertura e insinuarsi nel suo corpo, mandandolo in estasi. È smanioso e accogliente. In quel momento non desidera altro che essere suo. L’aspetto fisico del partner passa in secondo piano: il contatto di pelle è l’unica cosa che conta. Vuole solo sfogare quella carica erotica e sentirsi usato.”

Ha talmente bramato e aspettato quel tocco che anche in un bagno squallido è disposto a concedere la sua prima volta.

“Lui non è così. Sì, si spinge costantemente alla ricerca di un Io oscuro, ma quegli sfoghi animaleschi sono tratti che non gli appartengono. Non intende gettare sull’altro la colpa di quello sfogo, tuttavia ha bisogno di somatizzare la scarica di adrenalina che l’ha travolto, trasformandolo in una belva senza inibizioni. Ne segue un silenzio assoluto, angosciante, che il buio rende irreale. Potrebbe persino arrivare a negare ogni avvenimento precedente, relegandolo nella mente, come se si fosse trattato solo di una delle tante fantasie perverse partorite dal suo cervello per vivacizzare la sua banale esistenza. L’altro però è ancora lì con lui. Vorrebbe che sparisse, sarebbe tutto meno complicato. L’idea di essersi trascinato in casa uno sconosciuto, per abbandonarsi con lui alla libidine più sfrenata, è una cosa che lo tormenta.”

Imbrigliato nella stessa frustrazione vive Christian, un ragazzo fatto di apparenze tranquillizzanti; studia all’università eccellendo, bell’aspetto, insomma il classico bravo ragazzo per accontentare i genitori adottivi. Ma dentro di sé sente la solitudine profonda di chi a via di indossare una maschera finisce per non riconoscersi più. E allora al Fashion si concede vizi e attimi proibiti anonimi per agguantare quel brivido di vita che gli sfugge. Quella passione bruciante vissuta in quel bagno con quella persona misteriosa nasconde un equivoco che metterà in subbuglio tutta la sua vita e quello in cui crede.
Ma sarà pronto a lasciarsi amare ed a stravolgere ogni cosa quando la paura lo avvolge immobilizzandolo…

“«Vuoi ancora rinunciare a tutto questo? A ciò che abbiamo?» mormora con tono triste. «Michele, io… È complicato. Ho capito di non volerti perdere, ma non so come collocare “questo” nella mia vita. Di come collocare “noi” nella mia vita.» «“Noi”» gli fa eco il ragazzo, sognante. «Esiste un noi, dunque.» «Sinceramente» medita Christian prima di rispondere, in una pausa che sembra dover occupare il resto della notte. «Non lo so.» Sì, la pelle è sincera e piacevole. Le parole, invece, sono stentate e incerte. La pelle ti fa stare bene. Le parole feriscono. Ma non può esserci un rapporto che vive solo di pelle. Il fisico e il cuore di Michele e Christian sono più uniti che mai. Malgrado ciò il cervello sfugge, la ragione rifiuta di vedere ciò che di speciale c’è fra loro. E, si sa, è il cervello che comanda, in tutto.”

Questo giovane amore così inaspettato ti chiede di viverlo e se ne frega se non sei pronto. È talmente parte di te che sei già fregato e non lo sai.

Che dire… mi sono profondamente emozionata in questa lettura molto intrigante e hot che sa giocare su diverse sfaccettature dell’amore.
La penna è diretta, fluida, coinvolgente, in un intreccio molto reale e tanto romantico. Un sogno d’amore da divorare in poche ore che sa travolgere piacevolmente il lettore. Quindi entrate anche voi al Fashion per una notte indimenticabile! 

“Il Fashion. Tutti lo conoscono, ma pochi ammettono di frequentarlo o di esserci passati vicino. Michele e Christian lo hanno frequentato. Ci sono entrati e usciti. Ma una parte di quel posto resterà sempre con loro e li accompagnerà per la vita.”

 

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...