REVIEW PARTY: Dimmi che sarai mia (The Turner Series, vol.3) di Ester Ashton

Cari sognatori, eccoci con un nuovo romanzo appassionante di Ester Ashton!!!

118788087_1290324614645973_8281838419121887543_n

SERIE: The Turner series, vol.3
GENERE: suspense romance
DATA DI USCITA: 5 ottobre 2020

Ebook / Cartaceo

Volevo scacciare ogni incubo, ogni gemito di dolore che l’affliggeva da sveglia e l’angosciava di notte e farli miei.
– Gregor Turner –

Melissa Meyers è una giovane donna coraggiosa e determinata, ma anche insicura nell’accettare il suo corpo curvy.
Ha sempre desiderato trovare qualcuno che le doni un amore incondizionato, ma soprattutto che accetti i suoi difetti.
L’incontro con Gregor Turner, che la salverà da una situazione pericolosa e imprevista, rivoluzionerà tutto quello che ha sempre creduto di sapere sugli uomini.
Un’attrazione travolgente…
Una passione che le brucerà l’anima…
Una seduzione a cui sarà difficile resistere… perché lui incarna proprio il tipo di uomo che ha sempre voluto.
Ma riuscirà Melissa ad accettare che Gregor abbatta le sue insicurezze e conquisti finalmente il suo cuore?

Questa serie dei fratelli Turner l’adoro alla follia!
Sono sempre stata empaticamente legata ad ogni componente di questa serie perché soprattutto John di “Un amore spezzato” segna l’inizio del mio amore viscerale per questa penna che sa unire tutte le componenti che ho sempre apprezzato nei miei romanzi del cuore: erotismo sofisticato, uomini desiderabili e dotati di una forte mascolinità, donne da stimare, un tocco di suspense che mi inchioda alla storia, una scrittura fluida e molto evocativa che mi faccia sentire ogni emozione a fior di pelle, scenari avvincenti ed un pizzico di ironia che non guasta mai.
Anche questa volta devo dire che si è superata con una storia dove ognuna di queste componenti a mio parere è stata esaltata da una tematica molto delicata che sento appartenga ad ognuna di noi.

Sono inimmaginabili le volte in cui ad ognuna di noi è stato detto di non essere abbastanza , che dei nostri apparenti punti deboli vengano denigrati e usati contro di noi. Ci si guarda davanti ad uno specchio e quei canoni che pensiamo siano quelli giusti per farsi accettare ed amare non corrispondono a ciò che siamo e allora ci rinchiudiamo dentro le nostre paure. Le nostre insicurezze ci ronzano in testa come una zanzara fastidiosa che punge nel nostro punto di maggior debolezza e impediamo agli altri di amarci, di vedere lo splendore che potremmo essere se solo ci amassimo un pizzico in più. Non importa chi sei, a quale ceto sociale appartieni, quelle paure sono molto democratiche e coinvolgono tutte noi anche se hanno forme diverse, ma la cui origine è sempre la stessa.

“La colpa era solo mia, non avevo mai reagito alle sue critiche sprezzanti, lasciando che mi denigrasse a suo piacimento. Sapeva come colpirmi e rendermi insicura, più di quanto già non fossi a causa del mio aspetto non proprio perfetto…
…scatenava la sua cattiveria su di me, sapeva che non mi sarei ribellata, al contrario ogni sua parola penetrava fino in fondo all’anima, rendendomi più insicura di quanto già non fossi.”

Melissa è la sorella adorata del senatore degli Stati Uniti candidato alla corsa delle presidenziali americane; donna realizzata nel suo lavoro ma che nasconde infinite insicurezze per il suo corpo formoso che le minano la sua autostima, soprattutto per colpa di chi la stuzzica pesantemente. Quello che Melissa non immagina è che il precipitare degli eventi la metteranno in pericolo, dovrà mettersi in gioco fino in fondo per poter riemergere dal baratro in cui è stata trascinata.

“«Melissa, stai bene?» indagò mio fratello, ma ero ancora con gli occhi sulla soglia. Sbattei le palpebre come se ritornassi da un luogo proibito. Dovevo stare lontano da lui, perché Gregor Turner era un uomo pericoloso per la mia salute mentale, il cuore e, se non stavo attenta, la mia anima.”

E proprio quando la vita sembra toglierti tutto inaspettatamente arriva l’uomo che hai solo osato sognare in fantasie irraggiungibili che ti provoca, ti stimola, ti esaspera, ti salva in ogni modo in cui una donna può essere salvata.

“Avevo incontrato e avuto molte donne e mai erano riuscite a destabilizzarmi e sconquassarmi fin nel profondo come stava facendo. Il controllo era sempre stato mio, ma con lei… lei era tutta un’altra cosa. Era una donna coraggiosa, testarda e orgogliosa, ma la sua dolcezza era disarmante tanto quanto la sua vulnerabilità. Melissa era stata capace di innescare una serie di sensazioni che la rendevano desiderabile oltre ogni immaginazione. Il sapore della sua pelle, era diverso da qualsiasi altra avessi assaggiato, aveva un qualcosa che creava dipendenza e sembrava essersi insediato in ogni papilla gustativa della mia lingua.”

Gregor Turner è sempre stato, rispetto ai suoi fratelli quello con la personalità più giocosa. Avendo vissuto il dramma familiare di John e le sue ripercussioni in famiglia ha capito come la vita vada vissuta appieno, senza paura di vivere le proprie emozioni fino in fondo, senza risparmiarsi. Quando in quel nuovo caso di massima importanza che coinvolge l’agenzia investigativa vede la foto di quella donna così lontana dai suoi canoni estetici, sente un legame inaspettato. Sì, a volte basta un attimo, uno sguardo, una sensazione impensabile a pelle ed inizi a sviluppare tutta una serie di sensazioni che ti tramortiscono. Stringendola a sé così fragile ed indifesa, sentendo quell’odore sulla sua pelle stabilisce un legame molto forte. Ma dietro quell’apparente fragilità scorge in quegli occhi un fuoco che è come imprigionato, che non riesce ad uscire e da quel momento sente il gusto di provocarla, di incendiarle i sensi con parole sussurrate, di far emergere quella personalità spumeggiante nascosta sotto abiti informi.

Gregor quando vuole una donna la desidera senza limiti, senza paure, senza freni pronto a rischiare anche la sua stessa vita per lei perché non perde mai quell’alone di freddezza e lucidità per svolgere quel compito dove in gioco c’è molto più di quello che puoi sospettare.
E’ una passione dirompente tra la testardaggine e la lingua biforcuta di lei e la solida mascolinità di lui, che cattura il lettore, lo infiamma divorato dalla curiosità di saperne sempre di più. Sono morta e risorta non so manco io quante volte, e quando pensavo che il tutto sarebbe stato più dolce, la botta adrenalinica mi sfiancava ancor di più ma giuro è una giostra di emozioni da cui non vorrei mai scendere.

Ho amato ogni passaggio, ho sofferto l’impotenza del non poter far nulla, ho sentito mia ogni barriera che veniva infranta, sono stata così orgogliosa di Melissa e della donna che vi ritroverete a leggere alla fine del romanzo. Gregor si è preso ogni mia paura, ogni mia inibizione e mi ha trascinata a rendermi bisognosa di lui. Ma io amo ogni uomo che la penna di quest’autrice elabora perché è il sogno proibito che ogni donna si merita.

In attesa delle storie di Patrick e Kenna vi consiglio di leggere questa serie speciale di autoconclusivi e ad innamorarvi follemente di questi uomini che sanno accendervi i sensi e riscaldarvi il cuore.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...