REVIEW PARTY: Ti sento di Valentina Torchia

Cari sognatori, venite a scoprire l’intenso romanzo di Valentina Torchia, edito De Agostini!!!

41-73dIJUiL

GENERE: romance, young adult
DATA DI USCITA: 13 ottobre 2020

Ebook / Cartaceo

Una storia sulla fragilità e la scoperta di sé negli anni tempestosi e splendidi dell’adolescenza.

Tutti adorano Edoardo Marconi, il bello della scuola: mascella squadrata, occhi intensi, posa perfino come modello. Lo adora Susanna, la sua ragazza, prima che lui la lasci malamente. Lo adora Vincy, il suo migliore amico, che lo considera quasi un supereroe. E così il resto della scuola. Perché Edoardo non solo è affascinante, ma ha anche qualcosa di unico, che suscita ammirazione negli altri: non è capace di provare dolore. Un superpotere che gli permette di girare a petto nudo in inverno e di non farsi fermare da nessun incidente. Ma questo superpotere in realtà è una malattia. E anche una maledizione, secondo Aurora. Per lei Edoardo non è capace di provare niente. Non le sensazioni, non le emozioni o i sentimenti. E invece Aurora sente così tanto. Sente il divorzio dei genitori; il peso del fallimento del padre; l’amarezza del suo stesso fallimento, quando perde per un soffio il posto da primo violino alla scuola di musica. Perfino la tristezza di Susanna, lasciata da Edoardo. Aurora sente tutto, e tutto si trasforma in una rabbia che alla fine trabocca, con un pugno sul naso del ragazzo.È allora che tutto cambia. Perché, per la prima volta in diciassette anni, Edoardo quel pugno lo sente. Per la prima volta nella sua vita, Edoardo sente qualcosa.

Il titolo di questo romanzo a mio parere è il fulcro della storia tra Edoardo Marconi e Aurora Volterra, due ragazzi così diversi ma nello stesso tempo così uguali.

Edoardo ha quasi diciotto anni, frequenta l’ultimo anno di liceo e lo considerano tutti il ” ragazzo che non prova dolore”.
Sin dalla nascita è affetto da una rara malattia “insensibilità congenita al dolore” e questo fa sì che lui non senta nulla, nemmeno il minimo pizzico o la puntura di un semplice insetto almeno finché, una mattina nei corridoi della sua scuola Aurora non gli rifila un pugno e per la prima volta lui sente dolore.

Aurora è la classica ragazza che non viene considerata, resta invisibile al mondo e riesce ad essere se stessa soltanto mentre suona il violino.
Ha un sogno quello di entrare alla Julliard, una delle scuole più prestigiose di New York.
Da quel giorno tutto cambia…

Apparentemente non hanno nulla in comune ma una cosa li lega, sono entrambi chiusi in una “gabbia”. Vorrebbero solo vivere, sognare e fare le loro esperienze ma a causa dei loro genitori si sentono oppressi.
Riusciranno a salvarsi a vicenda?

Una storia che ti rimane impressa nella mente, nel cuore e che pagina dopo pagina riesce a farti capire tante cose.
Edoardo e Aurora mi hanno fatto capire che per inseguire i propri sogni bisogna combattere anche a costo di andare contro la propria famiglia.
L’ autrice tratta argomenti molto delicati come la malattia di Edoardo, non è facile vivere senza sentire dolore, sentirsi sempre sotto esame, andare sempre in ospedale per dei controlli e aver paura di morire da un giorno all’altro.
Ho notato come Valentina abbia descritto la malattia nei minimi dettagli e si vede che si è documentata.

Un altro argomento è l’autolesionismo.
Ci sono persone al mondo che per sentirsi bene arrivano anche a farsi del male volontariamente… molte vengono lasciate sole, non vogliono farsi aiutare mentre altre cercano il supporto di qualcuno che li aiuti a superare tutto questo.
Anche il fattore amicizia è un argomento importante in questa storia.

Mentre leggevo ho pianto, ho riso, ho sognato con i protagonisti e le emozioni sono state tantissime, infatti mi sono sentita coinvolta.
Anche il fatto che Valentina abbia strutturato il romanzo in pov, ci aiuta a capire il punto di vista di Edoardo e Aurora, quello che provano, quali sono i loro stati d’animo, i loro pensieri ma soprattutto il loro punto di vista della vita.

Valentina ha uno stile di scrittura molto profondo, lineare, a volte fresco e omogeneo.
Consiglio vivamente questo romanzo!

La vostra…

Arianna (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...