REVIEW PARTY: Veleni di paese. Giallo in tre tempi di Leandro Castellani

Cari sognatori, entriamo nel giallo vivo di Leandro Castellani!!!

41LgXEPrjXL

GENERE: narrativa, giallo
DATA DI USCITA: 29 luglio 2020

Ebook / Cartaceo

Un giallo dipanato in tre avventure che s’inseguono, saldate in unità dalla presenza degli stessi personaggi.
Veleni di paese: una cantante disincantata e al termine della sua carriera fa ritorno al paese natale e si trova coinvolta in una losca vicenda di sospetti e di delitti. Un’incursione avvincente nel mondo della provincia e dei mille veleni che intossicano la sua esistenza.
Delitto perfetto: un industriale confessa all’avvocato l’intenzione di uccidere sua moglie. E la donna viene uccisa: ha messo in atto il suo progetto o è avvenuto qualcosa di imprevedibile?
La trasferta: i due personaggi delle tre storie, il Commissario Anima Lunga e la sua aiutante Romina si trasferiscono, in Germania per indagare sul suicidio-delitto di un emigrato italiano.
Intrighi appassionanti e personaggi singolari, ritratti con ironia, rendono questa lettura avvincente.

Il romanzo è diviso in tre parti.
La prima parte ci parla di Concetta, in arte Stella, una cantante famosa ma quando passano trent’anni dalla sua carriera quasi nessuno si ricorda di lei.
Una sera riceve un telegramma dove le viene comunicato che suo padre l’ha nominata l’unica erede e così torna al vecchio paese dov’è nata e cresciuta, ma lì una notte viene uccisa.
Gli abitanti si domandano chi sia stato e per risolvere il tutto arrivano tre agenti: il Commissario Colasanti (detto anima lunga), il vice intendente Romina (detta la Culona) e infine l’appuntato Giuseppe (detto Normale).
I tre si metteranno alla ricerca dell’assassino e scopriranno che nulla è come sembra, soprattutto in un piccolo paese.

Nella seconda parte ritroviamo i tre agenti alle prese con un nuovo delitto, a mio parere del tutto particolare.
L’avvocato Aloisi è un uomo stimato in paese e quando alla sua porta bussa l’ingegner Baldelli, comunicandogli che vuole uccidere sua moglie perché lo tradisce, non crede ai suoi occhi e lo caccia via in malo modo.
Da qui tutto degenera…
La signora Baldelli viene trovata morta dalla sua cameriera, ma può essere stato suo marito?
Si sa, in un piccolo Paese, vige la regola “Non vedo, non sento e non parlo”.
Tutti possono essere colpevoli ma anche innocenti.
Chi avrà ucciso la donna e perché?

Nella terza parte abbiamo ancora i nostri agenti preferiti però alle prese con un delitto avvenuto in Germania dove viene ritrovato il cadavere di un uomo in una piscina termale.
Ma questa volta le cose si fanno più complicate…
L’uomo morto, Giuseppe Diotella, dai documenti che ha trovato Colasanti, dovrebbe essere defunto da tempo e allora perché la sua tomba, in Italia, precisamente a Fano è vuota?
Un uomo che aveva una doppia vita, un mistero da risolvere e un assassino da trovare.
Riusciranno questa volta Colasanti, Romina e Giuseppe a risolvere il mistero?

Non avevo mai letto un romanzo diviso in tre parti, per me è stata la prima volta e devo dire che si è rivelata una sorpresa.
Non solo vediamo la vita a partire dal punto di vista delle vittime ma abbiamo una prospettiva anche dal punto di vista degli assassini e degli agenti che proveranno a risolvere il caso.
In ogni parte abbiamo un misto di suspense e adrenalina che coinvolgono il lettore a tal punto da non riuscire a smettere di leggere.
Ogni personaggio è descritto alla perfezione, le sorprese non finiscono mai e fino al fine non riusciamo a capire chi è l’assassino.
Il romanzo è strutturato in maniera particolare, diviso in tre parti, ha uno stile fluido, lineare e molto omogeneo.

Un romanzo tutto da consigliare.
Spero di leggere altri suoi libri, perché mi appassionano molto.

La vostra…

Arianna (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...