REVIEW PARTY: Alice, Dorothy & Wendy di James Matthew Barrie, Lewis Carroll, Lyman Frank Baum

Cari sognatori, entriamo nel mondo fiabesco attraverso tre grandi protagoniste femminili in questa raccolta firmata James Matthew Barrie, Lewis Carroll, Lyman Frank Baum, edito Mondadori!!!

51k-TOKOxcL

GENERE: antologia, classici
DATA DI USCITA: 17 novembre 2020

Ebook / Cartaceo

Alice e le sue avventure nel favoloso Paese delle Meraviglie, di là e di qua dallo specchio. Wendy, l’amica di Peter Pan che per molti lettori è la vera eroina dei romanzi con il bambino che non vuole crescere. Infine Dorothy, la piccola protagonista portata da un tornado nel fantastico mondo di Oz. Tre ragazzine curiose e audaci, al centro di tre grandi classici che, ciascuno a suo modo, hanno saputo celare sotto le spoglie del racconto di fantasia messaggi e metafore della vita. Questo libro è l’occasione per rileggere i tre romanzi – Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, Peter Pan e Il Mago di Oz -, cogliendone la grande modernità.

Alice, Dorothy & Wendy, la raccolta di tre cicli esemplari base del canone fiabesco anglosassone, vuole essere il ritratto di tre figure femminili delle quali si esaltano tratti comuni e differenze caratteriali. Le conosciamo attraverso le fiabe che hanno da sempre accompagnato l’infanzia dei più piccoli e delle quali rappresentano le protagoniste indiscusse: si tratta di Alice catapultata nel fantastico mondo delle meraviglie, di Wendy che con i fratelli e Peter Pan si dirige in volo verso l’Isola Che Non C’è per incontrare i bimbi sperduti e di Dorothy che, assieme al Leone, all’uomo di latta, allo spaventapasseri e all’inseparabile Toto, è pronta a dirigersi verso la Città di Smeraldo per richiedere al temibile Mago di Oz di esaudire il suo desiderio più grande.
Ci focalizzeremo oggi, proprio sull’analisi di quest’ultima figura, Dorothy.

Dorothy è una piccola bimba che un terribile ciclone ha strappato alla casa natale catapultandola in una terra sconosciuta e fuori dal comune. È proprio qui, che ha inizio il suo incredibile viaggio; affronterà prove e creature mostruose, attraverserà luoghi insidiosi e lotterà per raggiungere ciò che più desidera: ritornare al più presto in Kansas dagli amati zii. L’ impresa sarà ardua, ma il potere dell’amicizia si rivelerà l’unico strumento in grado di contrastare qualsiasi forza malvagia si ponga sul cammino.
Dorothy conoscerà lo spaventapasseri alla ricerca del cervello, l’uomo di latta che desidera ardentemente un cuore e il leone codardo che sogna da sempre il coraggio.
Sarà solo unendo le loro forze che i nostri personaggi riusciranno ad affrontare il viaggio al quale sono stati destinati.

Lyman Frank Baum, affermato autore di libri per l’infanzia, è stato in grado di dar vita ad una storia tutta da scoprire, ricca di elementi fantastici e di spunti di riflessione. La vicenda narrata è inserita in atmosfere e luoghi magici; il ciclone che travolge Dorothy e la sua abitazione accompagna dolcemente la bimba verso il mondo fantastico… è così che il grigiore del Kansas si mette da parte lasciando spazio agli sgargianti colori che caratterizzano il territorio fatato.
I personaggi, che Dorothy incontra durante l’impresa, assumono un ruolo chiave per comprendere appieno il messaggio dell’autore. La bambina ci fa comprendere attraverso la sua storia come sia necessario prima di tutto superare le proprie paure dimostrando a se stessi come, talvolta, ciò che cerchiamo è in realtà nascosto dentro di noi, per tale motivo è essenziale scavare nel proprio profondo, studiare e conoscere appieno la propria anima. È così che lo Spaventapasseri scopre che pur non avendo il cervello sa escogitare piani, dando sfogo alle più brillanti idee, l’uomo di latta pur non possedendo un cuore vero è sensibile e buono come nessun altro al mondo, il leone ha molta paura ma sa affrontarla con quel coraggio che pensava di non possedere.

L’amore (rappresentato dal cuore che ricerca disperatamente l’uomo di latta) o il successo (incarnato dal cervello che desidera lo spaventapasseri) cosa conta veramente nella vita di ogni giorno? E ancora, è davvero necessario diventare come gli altri ci chiedono di essere, evitando così di incorrere nei pregiudizi di chi ci sta intorno (il leone ricerca il coraggio rinnegando la sua vera natura)? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che ci poniamo lungo lo scorrere della narrazione.

Il terribile mago di Oz rappresenta la menzogna, è un buffone che, attraverso astuti stratagemmi, è stato in grado di mostrarsi agli occhi degli abitanti della Città di Smeraldo (città che prende il nome da una pietra preziosa particolare di colore verde: Baum vuole ricordare il colore del dollaro) come colui che tutti dovevano temere, poiché dotato di un immenso potere. È lui, infatti, che ha richiesto al popolo di indossare gli occhiali al fine di non rimanere abbagliati dallo splendore che caratterizza la città (gli occhiali rappresentano l’illusione della realtà circostante, devono essere costantemente indossati per non scontrarsi con quello che realmente è il mondo che ruota attorno ai propri abitanti).
Toto, il cagnolino di Dorothy, incarna l’autore stesso, Baum e il fato al tempo stesso. È proprio a causa sua, infatti, che la bambina è costretta, di tanto in tanto, a rallentare; Toto è in grado di trasformare qualsiasi situazione.
Le quattro streghe, infine, rappresentano il percorso di crescita e maturazione di Dorothy, il percorso di crescita di ciascuno di noi: la strega del Nord impersona la figura materna che, attraverso un bacio in fronte, indica a Dorothy la strada da percorrere. La strega dell’Est e la strega dell’Ovest rappresentano l’adolescenza, gli ostacoli ed i periodi bui che costellano la vita dei giovani, mentre la strega del Sud vuole simboleggiare la donna che cresciuta è maturata ed è riuscita ad affermare i propri ideali nella società.
Interessante, inoltre, appare questo fatto: Dorothy avrebbe potuto sin dall’inizio del suo viaggio ritornare dagli amati zii in Kansas attraverso le scarpette d’argento della strega dell’Est, ma non è questo ciò che vuole in realtà… tornerà alla propria dimora solamente quando sarà pronta, solamente quando il viaggio dentro se stessa alla scoperta dell’anima sarà giunto alla sua conclusione.

Insomma, il romanzo creato da Lyman Frank Baum è un capolavoro tutto da scoprire; troviamo al suo interno elementi innovativi ma anche tematiche e ingredienti tipici della fiaba d’altri tempi. Conosciamo personaggi inconsueti, buffi ed enigmatici, riflettiamo e ci stupiamo di fronte ai messaggi che, di tanto in tanto, incontriamo tra le pagine del libro. La lettura è adatta sia a grandi che piccini.
Alice, Dorothy & Wendy è una raccolta che di certo non deve assolutamente mancare nella vostra libreria.
Buona lettura a tutti! ❤

Maia (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...