ANTEPRIMA/REVIEW PARTY: Voglio ancora tutto di Scarlett Reese

Cari sognatori, oggi in ANTEPRIMA ESCLUSIVA vi presentiamo il nuovo ed appassionante romanzo di Scarlett Reese!!!

ebook voglio ancora tutto

Genere: contemporary romance
Data di uscita: 1° dicembre 2020

Ebook / Cartaceo

Abigail Miller non torna a casa da due anni, ma non può certo mancare all’anniversario dei genitori che hanno deciso di rinnovare i voti dopo trent’anni di matrimonio.
Così, insieme al fidanzato Drew, prende un aereo da Boston che la riporta a Rockport, la sua città natale. Lì ogni cosa sembra essere rimasta congelata in attesa del suo ritorno… soprattutto i sentimenti verso l’uomo che l’ha spinta a fuggire.
Tra sogni infranti e ricordi, Abigail dovrà fare i conti con un passato che non hai mai dimenticato e un presente che la costringe a scegliere cosa sia meglio per il futuro. 

Ogni volta che finisco di leggere un romanzo di questa autrice mi sento come se in quelle pagine lasciassi una parte di me stessa, ma questa volta la sensazione è ancora più bruciante. Mi sento come se una bomba fosse esplosa nel mio petto frantumandomi l’anima per poi ricompormela nel modo più struggente e bisognoso. L’amore di cui parlano queste pagine tocca il cuore per la profondità di tale sentimento e per l’incapacità di viverlo senza restarne imprigionati come un filo rosso che ti avvolge fino a farti perdere il respiro. È come una droga che annienta la tua capacità di giudizio rendendoti solo bisognoso di poter vivere all’infinito quel desiderio folle che lega le anime fino a poterle spezzare. Ma al tempo stesso è un sentimento così puro che teneramente ti fa fremere e sperare di poter essere più forte del destino diventando una persona migliore.

“Succede qualcosa tra di noi, qualcosa che non so spiegare, ma che pare chiarissimo a entrambi. Una sorta di connessione mentale e fisica, un tacito accordo che va contro ogni logica e morale. Un muto assenso di appartenenza, che nessuno, all’infuori di noi due, potrà mai comprendere.”

Ma quando un amore così totalizzante, un amore così sbagliato, un amore così tossico da rendertene follemente bisognoso,  un amore che solo per il fatto di esistere fa soffrire chi ti è vicino diventa troppo?

“Evito di incrociare il suo sguardo ancora una volta, ma gli occhi le scivolano addosso senza che io possa impedirlo. Il suo vestito a fiori colorato è come un gigantesco drappo rosso sventolato sotto al mio naso. Sa di fresco, di primavera, di pulito mentre io ho le dita sporche di vernice, i jeans sdruciti impolverati e la testa piena di pensieri che basterebbero a sporcarla per sempre.”

Quando arrivi al punto di aver paura che il cuore possa scoppiare in mille pezzi perché senti che quel sentimento diventa paralizzante per la tua vita, per le tue speranze, per le tue illusioni o per quei fragili progetti a cui ingenuamente pensi?

Per Abigail quell’amore era troppo di tutto e allora l’ha rinchiuso in un cassetto dei ricordi ed è scappata via lontana da lui e da tutti.
Ma puoi mettere chilometri di distanza, puoi mettere i tuoi sentimenti chiusi in un cassetto, puoi cercare di andare avanti nella vita anche con un amore rassicurante che ti scaldi il cuore nei momenti più bui, eppure forse non basta.
Ritornare a casa per Abigail vuol dire rivedere anche quel pezzo di cuore che ha lasciato lì con tutta la loro storia condivisa.

“Perché è di una dolcezza tale che mi fa tremare le ginocchia e mi scombussola tutto il resto. Perché mi toglie la voglia di bere, nonostante i miei desideri con lei vicino siano decisamente più pericolosi…
«Fermami, perché io non ci riesco.» «River» ripete il mio nome, ma non c’è più stupore nel suo tono né sgomento. C’è supplica, desiderio…Bisogno. Lo stesso che mi travolge come un’onda quando la mia bocca si schianta sulla sua, irruenta e disperata.”

Lui è quella ferita che ti resta impressa sulla pelle e non cicatrizza mai, è quanto di più lontano tu dovresti desiderare, è quella bellezza che fa male al cuore perché ti rende bisognosa solo di lui.
È uno a cui la vita ha fatto capire ben presto che per sopravvivere in mare aperto devi imparare a nuotare con gli squali, con quella parte di te che non mostri mai per pudore, con quel dolore che ti corrode dentro sporcando tutto. Se solo fosse possibile starebbe lontano da quell’angelo bellissimo e puro di cui si sta invaghendo perché quelli come lui non possono amare senza rovinare tutto.

“Mi guarda smarrito, disperato e io non so che fare, non so che dire. Vorrei togliergli quell’orrore dagli occhi, farei qualsiasi cosa per cancellare il ricordo di quello che è successo, darei tutto quello che ho per tornare indietro nel tempo e portarlo via da una vita che non ha fatto altro che prenderlo a calci.”

Lasciarla andar via è stato brutale perché il dolore l’ha spinto dentro un fondo senza fine da cui può solo che risalire.

“Deglutisco il nodo che mi stringe la gola e sento il cuore gettarsi a terra per raccogliere ogni briciola che mi sta lanciando. I suoi occhi sono un mare in tempesta e io mi lascio naufragare in essi, tremando tra le sue braccia. Vorrei che mi guardasse sempre così…Come se non esistesse altro al mondo all’infuori di me.”

Mi sono innamorata follemente di questa storia per queste anime così vere, imperfette, fragili che chiedono solo di amare ed essere amati anche se a volte non basta a lenire quel bisogno che ti porti dentro. Ho pianto, ho sussultato, mi sono intenerita dal desiderio di volerli proteggere ad ogni costo.
La storia scritta poi a pov alternati permette di entrare in empatia con i personaggi attraverso dei salti temporali che spezzano il racconto facendo fremere il lettore dalla curiosità.

Di questa penna ho sempre amato il suo stile asciutto, imprevedibile al punto tale che una pagina prima sa portarti nei meandri dell’inferno e subito dopo farti toccare il cielo con un dito. Questa volta mi ha sorpresa con un tocco più romantico senza essere mai smielato che ha reso il racconto più caldo, avvolgente, conferendo al suo stile quella ricchezza di sfumature che rendono la sua penna di qualità come ormai mi aspetto da lei.

Ho amato il messaggio profondo, intrinseco in queste pagine sull’importanza che nessuno salva nessuno, nemmeno l’amore se individualmente non si ha la spinta per salvarsi, ma soprattutto è fondamentale saper lasciare chi non ci sa amare come avremmo bisogno e al tempo stesso seppur ancora più doloroso rispettare il desiderio dell’altra persona di andare via da noi quando noi stessi siamo nocivi per quel rapporto.

Per tutto questo e per tanto di più che ognuno troverà in queste pagine non perdete l’occasione di farvi travolgere da questa storia d’amore.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...