Calendario dell’avvento del Canto di Natale di Charles Dickens – GIORNO 1: Il mio Natale passato

Cari sognatori, diamo il via al Calendario dell’avvento dedicato al più celebre dei classici, il Canto di Natale di Charles Dickens, nella versione edita Mondadori con le illustrazioni di Luca Caimmi!!!

71h7AaWSwTL

Il Natale è quasi alle porte!

Quale modo migliore se non parlare di uno dei classici più intramontabili, magici, una lettura che fin da bambini ci accompagna: Canto di Natale. Ma per rendere l’evento ancora più particolare insieme ad altre colleghe ci faremo un particolarissimo e già presentato ieri, Calendario dell’Avvento, dove oggi mi accingo a dargli inizio parlando de: Il mio Natale passato!

Il Natale è un periodo fatto di ricongiungimento, regali e amore, ma può anche rivelarsi non sempre felice… si sa le riunioni con i parenti, pure in un periodo come questo, a volte posso portare a galla discussioni o problematiche latenti. Infatti mai si sa come terminerà la giornata 😅, complice anche il troppo bere! 🤣

I miei natali passati sono un po’ come il primo fantasma che va ad incontrare Scrooge, che proprio come a lui ora mi accompagna a rimembrare il mio passato. Da bambina tutto era magico, regali, giochi, mia mamma che si vestiva da Babbo Natale, le risate, tutti insieme intorno alla tavolata, ma poi si cresce ed è qui che comincia il bello. Il mio Natale Passato preferito risale ad alcuni anni fa, proprio il primo anno di convivenza, cinque giorni di fuoco vi assicuro, mi chiedo come sia sopravvissuta 🤣. Emozionata ho voluto fare le cose in grandissimo!

A partire dall’8 dicembre con il montaggio dell’albero, quattro ore di addobbi, doveva essere perfetto! La mia dolce metà quando si è svegliato quella mattina si è trovato il salone invaso da scatole aperte, vedendo la mia mania di mettere un pezzo e poi controllare a distanza l’aspetto, per poi continuare con il successivo, ecc… dopo mezz’ora ha avuto l’ardire di dire “che stavo perdendo tempo, che chi se ne frega se non è bilanciato” cose così…. è dovuto scappare di casa se no l’avrei mangiato vivo!🤣 Da allora sa che quando ci sono gli scatoloni degli addobbi è meglio stare zitti o andarsene a fare un giro! 🤣

All’epoca facevo la parrucchiera, figuratevi gli orari da incubo visto il periodo, non si riusciva quasi a fare pausa pranzo, otto/nove ore in piedi e in tutto ciò ho pure avuto l’ardire di organizzare ben tre cene a doppia portata, ma la mia pazzia non sarebbe stata completa se non avessi pure deciso di preparare tutto a mano! Nei 2 giorno antecedenti alla vigilia tornavo a casa da lavoro e restavo in piedi fino a mezzanotte per accingermi alla preparazione, il ragù al vino rosso che almeno tre ore circa doveva bollire, che poi non era il classico della ricetta.

Il fare la pasta fatta in casa, da notare che non avevo la macchina per fare le sfoglie, quindi tutto tirato a mano con il mattarello, stesso vale per polpettone ripieno impastato, arrotolato, poi legato per far sì che non si aprisse. Neppure per gli antipasti poi mi sono risparmiata 😅, rotolini ripieni di pane, affettati vari, formaggi, insomma non mi sono proprio risparmiata.
Da calcolare che tutte le portate erano doppie, quindi due primi, secondi e contorni, per poi arrivare ai dolci e qui c’è stato da ridere poiché mia mamma ha voluto che facessi il Tiramisù, mai fatto, ma tutti a dirmi… è semplicissimo…. Sì, come no!

Per chi conosce la ricetta sa che bisogna prendere i tuorli e montarli con lo zucchero, per poi unirci il mascarpone e il tutto deve risultare spumoso e morbido, beh il mio era liquido!🤦‍♀️ Mezz’ora a montare quella sacrosanta “brodaglia” ma niente! Volevo strapparmi i capelli! Ho dovuto chiamare disperata il mio papà per riprendermi uova e mascarpone prima che chiedessero i supermercati 🤣, ora ci rido ma vi assicuro che in quel momento mi sembrava di vivere un incubo! Però poi ci sono riuscita che soddisfazione! 😀

Cinque giorni di fuoco tra preparazione, invitati, amici risate, mamma mia che bello… il 27 poi ero morta, non riuscivo più a muovere un muscolo, giuro! Anche perché sono maniacale in queste cose, quindi pure l’addobbare la casa, preparare la tavola con il “servizio buono”, i calici che pregavo resistessero fino alla fine (sapete non ci sono mai andata molto d’accordo fin da ragazzina e puntualmente li rompevo, infatti a casa di mia mamma non si è salvato un servizio🤣). Da calcolare che poi non avevo ancora la lavastoviglie, quindi montagne di piatti e pentole da lavare, tanto che il mio compagno mi ha detto: i piatti di plastica no?!🤣

Insomma uno dei miei Natali più belli… per me poter cucinare e stare in compagnia, sapere che tutto é buono, vedere amici e parenti felici è il regalo più bello che ci sia! L’unica pecca è che si mangiava così tanto che poi era impossibile alzarsi dalla sedia🤣 e quando presentai la frutta, tutti mi guardavano come se fossi pazza! 🤣 Non sia mai andassero via con la fame!
Tutti mi chiedevano come ci ero riuscita a far tutto, calcolando il mio lavoro e le molte ore in piedi, credo che la risposta sia proprio la magia del Natale e poi la mia maniacalità.

Beh, spero che vi abbia fatto piacere e anche divertire leggere del mio primo Natale di convivenza con il mio compagno, ogni anno ripeto l’esperienza e non ha mai perso la sua bellezza, l’unica cosa che non riesco a capire è come sia possibile che da una scatola di addobbi sia arrivata a 3 scatoloni enormi e che ci metto anche 6 ore ora ad addobbare casa 🤣. Sono pazza credo si sia capito! 😅

Qui si conclude la prima tappa, seguite le prossime negli altri blog partecipanti… con noi il prossimo appuntamento sarà il 7 Dicembre dove parleremo di: Belle, ex fidanzata di Scrooge.

Michy (Blogger Sognare).


cal avvento 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...