REVIEW PARTY: Io sono ombra (Call Shadow, vol.2) di Cristina Rotoloni

Cari sognatori, ritorna Cristina Rotoloni con un nuovo ed appassionante romanzo!!!

41N7IWfzcTL

SERIE: Call Shadow, vol.2
GENERE: romance, new adult
DATA DI USCITA: 29 novembre 2020

Ebook / Cartaceo

Un nuovo romanzo dedicato all’uomo che ha incuriosito migliaia di lettori.

Call Shadow vuole salvare David Dragonetti dal suo desiderio di vendetta. Si muove nell’ombra per raggiungere il suo scopo, ma la presenza di una donna e la testardaggine del ragazzo gli renderanno difficile portare a termine la missione. Helena è una escort che non si illude di poter fuggire dalla sua triste realtà, ma incontra Call Shadow che vuole aiutarla. L’uomo è un personaggio misterioso, sembra pericoloso, come un nemico che si cela nel buio della notte, ma non per lei. In un crescendo di suspense, di emozioni e di amori impossibili, la situazione precipita ed entrambi saranno costretti a fare delle scelte. Helena dovrà decidere se accettare il suo destino, cogliere l’occasione che le viene offerta, oppure rischiare la vita. Call si ritroverà a contrastare il suo passato per affrontare il presente, in una continua battaglia tra la morte, la vita, l’amore e il suo alter ego. Riuscirà una donna con un’esistenza tremenda a conquistare un uomo che crede di non avere un cuore e che vive solo per proteggere Dragonetti? E quale sarà la scelta che farà Call Shadow?

(La storia è collegata alla dilogia Mia e al primo volume autoconclusivo Call Shadow; può essere letta senza conoscere gli altri volumi, ma se ne consiglia la lettura per avere un quadro completo su tutti i personaggi.) 

RECENSIONE: Call Shadow (vol.1)

Già dal precedente romanzo su questo personaggio ho sentito con lui un’empatia profonda, una connessione così intensa da ritrovarmi spesso a dire “Io sono Call” ma ora devo scrivere di lui per poterlo lasciar andar via e farvelo conoscere.

Si dice che la vita dia e tolga qualcosa e che alla fine chissà il peso di quella bilancia da quale parte penda, ma quello che non torna mai è il senso di colpa verso quello che abbiamo permesso che ci venisse tolto. Quando hanno preso la tua anima e fatta a brandelli, quando tutto quello che colorava la tua esistenza di bello viene bruciato sotto i tuoi occhi dal peso delle tue scelte come puoi pensare di sopravvivere a te stesso, alla tua fragilità, a quel dolore sordo che come una bomba deflagra la tua anima riducendoti lo spettro di te stesso. Eppure quella fiammella che ti tiene in vita non è altro che un guscio vuoto senza cuore che crede di non saper amare, che conosce come unica legge quella della vendetta, che diventa spietato con tutti soprattutto con se stesso. Il tuo vero io muore sotto quella cenere lasciando agli occhi del mondo uno spettro minaccioso che s’insinua nella notte, che si fonde nel buio, che si nutre solo del suo unico obiettivo, proteggere coloro che in un angolo remoto del cuore ama.

“Call faticava a nascondere agli occhi di chi lo conosceva bene, quanto in profondità fosse già arrivata quella stilettata e sapeva che David ne condivideva la sua stessa agonia, quella che gli aveva finalmente confessato a parole e non solo con gli sguardi. Tutto ciò faceva male, tanto male.”

Call riconosce il suo bisogno negli occhi feriti dalla vita di David con cui ha un rapporto che va oltre la complicità, oltre ogni sentimento umano possibile. Sono due uomini che respirano un ad un fiato l’uno dall’altro, che sentono scorrere nelle vene il veleno potente della vendetta che nutre ogni loro scelta e che li sorregge. Ma vivere così non può bastare.

Dopo aver amato chi ha perso per Call non c’è possibilità di redenzione, di riscatto eppure quella notte aiuta quello scricciolo di donna anche lei brutalmente ferita dalla vita e nei suoi occhi rivede il suo stesso bisogno.

«Stai proponendo a un’ombra di esporsi alla luce?» “Sto chiedendo all’ombra di amare la luce e di giocare con essa. Solo così potrai vivere restando nel buio.”

Al fianco di un uomo carismatico, glaciale e complesso come Call non poteva non esserci una donna altrettanto carismatica e forte più di quel che creda. Helena nonostante non conosca la dolcezza ma solo la brutalità umana, ha un cuore generoso pronto a sacrificarsi, pronta a lottare con le unghie e con i denti per quel brandello di felicità a cui tutti hanno diritto. Helena ha la stessa brama di Call, lo stesso desiderio folle di illuminare quella notte perenne in cui quell’uomo, a cui deve tutto, vive.

“Non le importava se l’indomani il suo cuore avrebbe sanguinato, ora voleva sentire ancora la passione esplodere con lui. Tornò con la bocca su quelle labbra, lo fece con impeto , con bramosia. Cercò la sua lingua e Call fece lo stesso. Si saggiarono, si stuzzicarono. Helena fu travolta da quell’uomo. Erano acqua e fuoco; buio e luce. Lei si stava abbeverando da lui, rifugiandosi nella sua ombra”

Hanno un rapporto struggente e straziante perché se t’innamori di Call devi desiderare la sua ombra, devi scendere a patti anche all’inferno per quell’attimo di paradiso che vivi tra le sue braccia. Solo credendo follemente in quell’amore, a volte anche per tutti e due, quella flebile speranza potrebbe riscattarsi.

«Quindi? Devo strapparmi i capelli dopo tutti questi anni? Devo piangere? Dai, gridiamo. Sfoghiamoci, facciamolo insieme se ti fa stare meglio. Stronzate, sono tutte delle cazzo di stronzate, Sam. Non frega niente a nessuno di come sto. Non importa come mi vesto o se ho gli occhi segnati. Il male che provo è il mio, solo e soltanto mio. È qui, che mi apre il cranio come una scatoletta di sardine. Che scava il mio cuore con un vecchio cucchiaio arrugginito. Ogni stilla di sangue è mia. Nessuno può capire. Nessuno può sapere e non cerco sguardi commiserevoli, perché non servono a niente. Loro non torneranno da me”

Io e Call abbiamo tanto in comune al punto che raramente mi sono trovata così descritta minuziosamente in un romanzo. Quando si è luce per gli altri raramente poi sono disposti a scavare a mani nude per trascinarti via da quell’ombra in cui vivi e che conosci solo tu. Essere legata così ad un personaggio del genere, vivere sulla pelle le sue paure, le sue incertezze, la forza della vita che brama di uscire alla luce nonostante tutto è devastante emotivamente ma al tempo stesso rigenerante. L’ho stretto al mio petto e cullato ascoltandolo senza giudicarlo, ma amandolo profondamente così come Annie e Helena amano lui ricambiate fedelmente e incondizionatamente.

Chi ha amato Mia ritroverà dei passaggi chiave oltre ad un tuffo negli eventi portanti di quella storia attraverso gli occhi di questo personaggio così controverso ma tanto acclamato, mentre per chi come me non l’ha ancora letto il filo narrativo è così lineare e ricco di dettagli che si entra perfettamente nel mood della storia ed in empatia anche con i personaggi come David, così come il forte legame simbiotico tra Call e David si respira pienamente anche in queste pagine.

Amo queste trame articolate dove l’amore è il cardine ma al centro di tutto ci sono intrecci così ingarbugliati da farti restare incollato fino alla fine aspettandoti di ogni.
Sono rimasta folgorata da questo amore folle, sofferto, lottato nonostante tutto e tutti, anche di quei fantasmi del passato e dei sensi di colpa. Un amore che culla chi sei stato fino al suo arrivo e ti dà la spinta per poter diventare chiunque tu voglia essere senza pregiudizio alcuno.

Sono certa che anche voi amerete questa storia così intensa e tormentata scritta con tanta passione mettendoci dentro tutto quello che il cuore racchiude e donandolo generosamente a chi ha voglia di farsi trascinare in questo viaggio nell’anima.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...