RECENSIONE: Effetti collaterali di Rosario Russo

Cari sognatori, eccoci nel mondo che va dal poliziesco al noir tra i racconti di Rosario Russo, edito Algra!

61AT9Lr0wML

GENERE: racconti, giallo, noir
DATA DI USCITA: 8 ottobre 2020

Cartaceo

Una Sicilia vista attraverso le trame del giallo. Sei storie policrome, dal poliziesco al noir, che si snodano in un’isola densa di misteri, leggende e superstizioni per offrire al lettore un mosaico variegato e ricco di contraddizioni.

“Effetti Collaterali” è un volume che racchiude in tutto sei racconti che narrano una Sicilia, tra Acireale e Catania, vista con un occhio molto critico ma nello stesso tempo traspare tutto l’amore per questa terra.
L’intento è appunto quello di raccontare la Sicilia, con tutti i suoi pregi e difetti attraverso l’intreccio del giallo e il noir.
Tutti  e sei i racconti passano attraverso un filone comune; è un commissario che si trova a dover risolvere un caso e spesso viene fatto attraverso i miti e le leggende che avvolgono questa bella terra.
Con stile scorrevole esalta con molti dettagli tutti gli ambienti, i luoghi ma anche tutti gli stati d’animo delle persone. C’è una descrizione ben precisa dei personaggi e delle situazioni.

Nella prima storia ci viene presentato Vincenzo Cantone, un aspirante scrittore che a caccia di un ispirazione per scrivere una storia, troverà qualcosa in due datate cartoline all’interno di un rudere nel centro. E questo lo porteranno ad indagare su una vecchia storia.

“Nel corso principale della città, sorgeva un vecchio rudere abbandonato da tempo, senza porte né finestre, buono soltanto per affiggere alle sue sgangherate pareti cartelloni pubblicitari o manifesti funebri. Perché fosse ancora lì, in mezzo a eleganti edifici tardobarocchi, era un mistero.
…Sinceramente, ogni volta che vi passavo davanti, quella struttura mi ammaliava. L’ho sempre vista come un contenitore di vite vissute, dal carattere tipicamente verghiano, e mi ero addirittura affezionato; lo chiamavo la “casa del nespolo”, in omaggio alla disgraziata famiglia dei Malavoglia e chissà cosa avrei dato pur di scoprire chi ci avesse abitato o quali storie avessero da raccontare quelle quattro pietre rimaste ormai a fare la muffa.”

Oppure l’episodio che dà al libro il suo titolo, Effetti Collaterali, in cui una ragazza dal nome Federica beve una birra nonostante la sua sensazione che sia andata a male, infatti questo la porterà alla morte. Seguirà un’indagine per capire cosa sia successo, se era una semplice birra avariata o se qualcuno la voleva avvelenare.

Ogni storia ha all’interno tante altre storie da raccontare e contengono in esse tutte una morale, danno uno spunto di riflessione verso ciò che attanaglia questa terra (come mafia, malavita) ma allo stesso tempo ci fanno innamorare di essa attraverso il calore che lo scrittore è in grado di trasmetterci grazie alle sue belle e coinvolgenti  descrizioni di quei posti.

È una lettura consigliata a chi ha voglia di farsi un viaggio intenso in questa bella terra contornata da più ingredienti… la sua cultura, un po’ di noir descritti con un tono fresco e frizzante.

Nancy (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...