REVIEW PARTY: Un gigolò su misura di Rosemary Martins

Cari sognatori, nel giorno della sua uscita, eccovi il romanzo di Rosemary Martins!!!

41HFjQI+ChL

GENERE: romance, new adult
DATA DI USCITA: 20 dicembre 2020

Ebook

Quando la ricca rampolla newyorchese Katherine decide di perdere la sua imbarazzante verginità con un professionista, sogna un sosia di Dermot Mulroney in “The Wedding Date”. Come reagire allora davanti a un gigolò biondo, pallido e in giacca di pelle? Nonostante le umili origini e l’avversione per il lusso, Leonardo potrebbe essere l’unico capace di suscitare il desiderio della reginetta di Manhattan, dando vita a ogni fantasia che non sapeva di avere.
Ma è arduo per lei accontentarsi di un solo incontro con i pettorali del sensuale e ironico ragazzo, che a sua volta non riesce a stare lontano dall’inesperta cliente.
Katherine e Leonardo saranno travolti dalla passione, ma stare insieme significa dover affrontare un destino avverso al loro amore e fare i conti con un difficile segreto.
“Un gigolò su misura” è il primo romanzo di una saga bollente, ma anche romanticamente divertente, adatta a chiunque abbia amato il celebre film “The Wedding Date”. 

Con immensa gioia continuo la scia dei romance romantici ma stavolta con un tocco erotico che adoro e tanto humor. Sono quelle storie fresche, leggere come una piuma che scacciano via brutti pensieri regalando momenti di puro relax tutto per noi.

La storia affronta una tematica che da sempre crea dibattito: la differenza di costo sociale. Qui è molto esasperata la differenza anche attraverso la caratterizzazione dei personaggi ma fa riflettere molto. Nella società di oggi dove i rapporti sono paritari tra uomo e donna o meglio si spera che lo siano, sempre più conta davvero la differenza di conto in banca in amore, l’estrazione sociale differente… il differente vissuto in una coppia soprattutto se è lei la ricca figlia di papà, può essere un deterrente o l’amore va oltre e si arricchisce nella differenza?

La nostra protagonista è una bionda, svampita figlia di papà che è convinta di vivere perennemente su un set delle sue serie TV preferite (che io adoro) e non riesce a mantenere un contatto con la realtà. Anche in amore non riesce a lasciarsi andare fino in fondo e dopo l’ennesima delusione decide di porvi rimedio come la protagonista del suo film del cuore. Sì non sto scherzando… assume con la complicità del matto, svitato del suo migliore amico Justin che adorerete, un gigolò per una prima volta che sia indimenticabile.

“Vorrei in qualche modo allungare la mano e sfiorare i muscoli, da cui non riesco a staccare lo sguardo, ma mi sento paralizzata: in me si muovono la vergogna, il senso di inadeguatezza, il non saper cosa fare, ma soprattutto l’inaspettato desiderio di baciarlo. Lui azzera quasi del tutto la distanza fra i nostri volti. Penso che stia per baciarmi, spero che stia per farlo, ma rimane immobile, l’espressione divertita di nuovo sul viso. «Allora ti piace quel che vedi?»

Quando al posto del sosia del suo attore preferito si presenta un ragazzo completamente differente sia per aspetto ma anche per gusti e provenienza, inizia una commedia degli equivoci bollente ma al tempo stesso spassosa.

«Sento puzza di sentimenti.» «Non ci siamo nemmeno baciati.» Sigh. «Ma avresti voluto?», mi incalza. Distolgo lo sguardo dai suoi occhi inquisitori. Justin ha la capacità di passare dal tono più frivolo da mangiauomini a psicologo serio in cerca di qualche verità celata nel mio cuore. Lo odio. «Sembro così patetica se ti dico di sì?» Il mio amico s’intenerisce, stringendomi una mano fra le sue. «Tesoro, da quel che mi hai raccontato del nostro bel Ardo, direi proprio di no.» «Come lo hai chiamato?» Sorride malizioso. «Beh, Leonardo è talmente focoso che merita un soprannome degno dei suoi attributi. Quindi… Ardo.», mi spiega con fin troppa fierezza per il suo ridicolo gioco di parole.

Leonardo è un ragazzo umile che vive in una casa malridotta che non si confà con la sua professione agli occhi di Kat, ma proprio questa dicotomia tra quel che lei desidererebbe e quel che si trova davanti ai suoi occhi sarà fonte di un’attrazione profonda tra i due.

“Il mio cuore sprofonda nella disperazione più totale. Quindi si è reso conto che il suo interesse per me è un problema e che è meglio smettere finché siamo in tempo. Faccio per alzarmi dal letto e cercare qualcosa da mettermi addosso per uscire di lì il più in fretta possibile. «Se è questo che vuoi», sussurro. La voce è flebile, spezzata. «Lo capisco, ti prometto di non disturbarti mai più.»
Leonardo m’impedisce di alzarmi dal letto, tenendomi ferma mentre mi sovrasta nuovamente col suo corpo. «Come fai a essere così stupida? Proprio non hai capito il senso delle mie parole?» «Ti ho detto che va bene quello che vuoi tu, perché sei arrabbiato?» «Non sono arrabbiato con te, ce l’ho con me stesso, perché non so come faccia a piacermi una ragazza così scema.»”

Leonardo sa tenerle testa, sa ascoltarla, sa far vibrare ogni centimetro della sua pelle rendendola smaniosa di averlo tutto per sé instancabilmente. Leo è molto orgoglioso e anche se non dovrebbe, resta ammaliato da quella ragazza che a tratti per lui è quasi incomprensibile. Eppure man mano che la vive sente come se dietro quel mondo frivolo e superficiale possa affiorare la voglia di appartenersi.

«Mi spieghi che problema hai stasera?» Sto sussurrando nella speranza che anche lui colga il messaggio e abbassi la voce. «Che problema ho? Sei tu a provocarmi.» «Leonardo, abbassa la voce. Vorrei non coinvolgere Justin e le mie amiche in questa discussione.» Alza gli occhi al cielo, esasperato. «Amiche? Quali amiche? Pensi di poter considerare tali quattro poveracce che stai massacrando da quando abbiamo messo piede qui? Avevo capito che fossi una borghese dei quartieri alti, incapace di fare un solo passo senza sprecare i soldi di papà, ma non pensavo fossi anche una stronza.»

In molti momenti lei ha dei pensieri per cui voi vi soffermerete a chiedervi se ci è o ci fa, ma al tempo stesso vedrete in lei emergere degli aspetti nuovi che schiudono il vaso di pandora in cui vive.
Il loro amore è appassionante, sensuale, folle e lo vivrete grazie anche alle sensazioni piacevoli che le scene erotiche ma mai volgari o fuori luogo vi regaleranno.

Mi piacciono molto questi romanzi che ti trascinano dentro un film che sai che ti rilasserà ma che sanno tenerti con il fiato sospeso con la voglia di conoscerli sempre più fino al prossimo romanzo della serie visto il finale di questo romanzo.
Con il desiderio di tornare ad innamorarmi di Leo e Kat, di ritrovare Justin con le sue battute esilaranti, di sognare ad occhi aperti l’amore con quel pizzico di pepe che non guasta, vi consiglio di non perdervi questa serie che sono certa ci regalerà belle emozioni.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. (Recensionista Sognare).


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...