BLOG TOUR: INTERVISTA AUTORE – L’oracolo dei mondi. L’origine di Annachiara Cairoli

Cari sognatori, rieccoci anche nel nuovo anno nel nostro salottino libresco in compagnia oggi di Annachiara Cairoli!!!

51Bgw56bSxL

GENERE: fantasy
DATA DI USCITA: 31 maggio 2020

Ebook / Cartaceo

Il Destino, l’artefice inconsapevole della creazione dell’Universo, è alla ricerca dell’“armonia perfetta” raggiungibile solo tra l’equilibrio delle forze di Madre Natura.
Ombra e Luce, Aria e Fuoco, Terra ed Acqua sono sei sorelle in eterna contrapposizione, si attraggono e nello stesso tempo si respingono. Varie sono le situazioni in cui si scontreranno, minando così quella stabilità di continuo ricercata, per poi riappacificarsi per il bene dell’Umanità. Le profezie della Fenice, la guerra contro gli Angeli e i Demoni per la liberazione della Terra porteranno le nostre protagoniste a vivere numerose avventure.

L’Autrice Annachiara Cairoli con maestria ed ottima capacità descrittiva, mostra una creazione del Cosmo tutta al femminile: il suo è un linguaggio pulito, dalle note divertenti e fantasiose, in grado di offrire al lettore una piacevolissima lettura.

Benvenuta Annachiara, siamo molto felici di poterti ospitare nel nostro salottino!
Grazie a voi, sono onorata di poter essere vostra ospite.

Cosa ci puoi raccontare di te? Della tua vita di tutti i giorni? Passioni, hobby, ecc.
Ho ventidue anni e abito da sempre in provincia di Como, in Lombardia.
Nella vita di tutti i giorni sono una studentessa di Giurisprudenza che sta per concludere il suo percorso universitario, nel mentre lavoro metà giornata come consulente fiscale in uno studio commercialista.
Nel poco tempo libero che ho a disposizione cerco di concentrarmi il più possibile sulle mie passioni che coltivo fin da quando ero piccola: il disegno, la scrittura e la lettura, aggiungete inoltre la musica e avete trovato la formula perfetta per i miei momenti di relax.

Quando e come ti sei avvicinata a questo mondo libresco?
C’è un romanzo che più hai amato leggere e perché?
Sono stata fin da piccola appassionata di libri, le mie prime letture sono state quelle di Geronimo Stilton. Mi ricordo che i miei non facevano in tempo a comprarmi un libro che in pochi giorni lo avevo terminato, ero anche all’epoca una divoratrice di romanzi e racconti.
Non ho un libro in particolare che mi è piaciuto, ne ho amati tanti, ma i primi fantasy che mi hanno appassionato a questo genere, trai i miei preferiti, sono stati “La bambina della Sesta Luna” e “Le Cronache di Narnia”.

 Ma ora parliamo del tuo romanzo! Com’è nata l’idea di trattare un argomento così particolare come la creazione dell’universo, spaziando tra passato, presente e futuro?
Apprezzo molto questa domanda poiché credo che la nascita della mia idea di creare una storia di questo genere sia alquanto curiosa.
In sintesi, ero ai primi anni delle superiori e ascoltando una canzone in particolare, Archangel degli Two Steps from Hell, ho iniziato ad immaginare una possibile trama che, con il passare degli anni, sto finalmente riuscendo a concretizzare.
Un’altra curiosità riguarda come si è creata la trilogia, visto che la trama che all’inizio avevo pensato riguarderà il volume conclusivo di questa storia, di conseguenza la costruzione del racconto è partita dal finale ed è terminata con l’inizio che ho appena pubblicato.

 Come mai tutto al femminile, queste sorelle/elementi particolari, animose tra loro?
La vera motivazione del perché questa storia è tutta al femminile è per dare spazio alle potenzialità, a volte sminuite anche da noi stesse, delle donne che nel mio libro si concretizzano nel potere di Madre Natura, un potere che nemmeno gli esseri umani riescono a controllare.
Le componenti di questo immenso potere sono sei sorelle, ciascuna rappresenta un elemento: Ombra è l’Oscurità, Lux è la Luce, Sucellia è la Terra, Abnova è l’Acqua, Freyra è il Vento, infine Brigridien è il Fuoco.
La vera sfida per loro sarà quella di trovare l’equilibrio e l’armonia per affrontare ciò che si presenterà sul loro cammino.

 Ma il nostro cicerone è Destino (Fate), una scelta particolare poiché come si dice “tutto sta nelle mani del Fato”. Ci si presenta in maniera misteriosa e ironica, ma pure sfuggevole…
Fate è stata l’ultima idea che ho avuto prima di iniziare il libro e non finirò mai di essere soddisfatta del giorno in cui mi sono decisa di inserirla al posto della normale narrazione in terza persona.
Mi ritrovo molto nel suo modo di porsi, perché è il dialogo che ho sempre desiderato tra l’autore e i lettori. Un qualcosa che possa avvicinare le due parti anche se distanti, che non faccia sentire chi legge distaccato da chi ha creato l’opera, ma che invece possa sentirsi come se lo avesse accanto e stessero facendo una chiacchierata amichevole.

Certo poi l’arricchire con Profezie e predestinati, queste strade quasi obbligate… beh, i nostri lettori sono curiosissimi…
Per quanto riguarda le Profezie e i predestinati posso solamente dire che il mio libro cerca fin da dall’inizio di far passare un messaggio: non sempre è la verità quella che appare.
Mi sono divertita, come un po’ in tutto il romanzo, a mischiare le carte e a far credere cose che alla fine non erano così semplici, come per la prima predestinata incontrata nel libro.
Non voglio poi dare troppe anticipazioni sui prossimi romanzi, se nonché la Profezia che è stata portata avanti nel corso del primo libro continuerà, mentre per i predestinati…ci saranno grandissime sorprese per i lettori.

Quanto di tua personalità c’è nel romanzo, quanto dei tuoi “ideali” o sogni nascosti, quanto di pura fantasia?
La cosa particolare del mio fantasy è che ho preso davvero poco dalla pura fantasia, la maggior parte delle sue componenti fanno parte di me (come i caratteri delle protagoniste), di culture che sono esistite o che esistono ancora (come la diarchia spartana) e della letteratura, infatti Dante Alighieri e la sua Divina Commedia sono stati una delle principali fonti di ispirazione di questo genere.

Non manca l’inserimento di parlare di temi particolari, di luce ed ombra ma anche “religiosità”. Un argomento ostico e controverso, è stato difficile inserirlo? Credi che i lettori abbiano compreso ed apprezzato?
Devo essere sincera, non ho fatto particolare fatica ad inserirli, più che altro perché ho voluto creare un libro dove potessi esprimere ideali e pensieri senza la paura di essere giudicata. Il mio fine, infatti, è stato quello di far riflettere i lettori su come tutto possa essere differente da come a volte ci viene spiegato, ma ho comunque voluto farlo con leggerezza, senza che qualcuno potesse sentirsi appesantito dalla lettura. Sono felice di poter dire che i lettori abbiano compreso e apprezzato questo connubio di spunti di riflessioni e di leggerezza che caratterizza il mio romanzo.

Ultima domanda lo prometto. Quale prossima tua pubblicazione è in cantiere? Seguirai il filone fantasy o hai desiderio, o qualche cassetto nascosto con pagine di altro genere che non aspettano altro di vedere la luce?
La prossima pubblicazione a cui sto lavorando è il secondo volume del romanzo che ho pubblicato, e penso che dopo che avrò terminato la trilogia mi prenderò un attimo di pausa.
Mi piacerebbe continuare con il filone fantasy, ma non mi dispiacerebbe allo stesso modo pubblicare un altro genere.
Si vedrà 🙂

Annachiara per noi è stato un vero piacere averti qui con noi quest’oggi, speriamo quanto prima di avere nuovamente la gioia della tua compagnia per parlare di una nuovissima tua pubblicazione!
Grazie a voi per questa bellissima esperienza, sono stata felice di rispondere alle vostre domande.

Ti va di salutare i nostri lettori?
Saluto con molto piacere i lettori, ringraziandoli di aver speso qualche minuto a leggere questa intervista. Spero che possa avervi intrattenuto e, chissà, magari vi ha anche incuriosito il mio libro. In qualsiasi caso vi ringrazio e ringrazio ancora una volta lo staff che mi ha intervistata.
Un abbraccio!

CALENDARIO


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

2 pensieri su “BLOG TOUR: INTERVISTA AUTORE – L’oracolo dei mondi. L’origine di Annachiara Cairoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...