REVIEW PARTY: Sotto il ponte del diavolo di A.S. TwinBlack

Cari sognatori, eccovi l’intrigante e misterioso thriller di A.S. TwinBlack!!!

twin blak

Genere: thriller
Data di uscita: 31 agosto 2020

Ebook / Cartaceo

“Ancora nessuna notizia della quindicenne scomparsa a Poggio Castano nella serata dell’8 luglio. La giovane aveva detto a sua madre che sarebbe andata a casa di un’amica, dove però non è mai giunta.”

Bea scosse la testa. Aveva atteso con ansia il notiziario regionale delle diciannove, con la speranza che i giornalisti fornissero maggiori dettagli su come fossero andati veramente i fatti, invece l’uomo fece da parte i fogli che aveva davanti a sé, e passò a parlare della notizia successiva.
C’era stato un incidente in un cantiere dove una gru si era ribaltata, e l’operaio era stato travolto perdendo la vita. A quella di notizia il giornalista dedicò più tempo, forse proprio perché il povero operaio era deceduto dopo tre giorni di agonia.
Melissa, invece, era solo scomparsa anche se, i più pessimisti in paese, iniziavano a insinuare che fosse morta.
Gino, un anziano di ottantaquattro anni, sosteneva che fosse stato il fantasma di un boscaiolo a ucciderla, quello che da anni appariva sotto il ponte del diavolo, lungo la vecchia mulattiera, e vagava nella boscaglia imbracciando un’ascia.

“Non è dei morti che devi avere paura ma, dei vivi”

Questa è una delle citazioni più veritiere che io abbia letto in vita mia e come una delle nostre protagoniste, Bea, io ci credo veramente.
Alcune volte quando pensiamo a fantasmi, quando scende la notte e da bambini crediamo che creature mostruose vivono sotto al nostro letto o si nascondono nell’oscurità, abbiamo paura ma crescendo poi scopriamo che i vivi fanno più paura dei morti.
Questa storia, dal genere thriller ma nello stesso tempo abbiamo anche qualcosa del giallo, ci terrà col fiato sospeso fino alla fine.

Due protagoniste… Bea, una ragazza incantata dal mistero, dalle leggende, e Melissa che odia il suo patrigno a tal punto che lo vorrebbe vedere morto, una ragazza che ama le fate, gli elfi ed è molto affezionata al libro che il suo papà le regalò da piccola.
Però, la sera dell’8 luglio succede qualcosa… Melissa scompare….
Cosa è accaduto alla ragazza?
Perché tutti hanno paura del “Ponte del Diavolo”?

Si dice che nelle leggende ci sia sempre un fondo di verità e chissà, magari la scomparsa della ragazza ha a che fare con la famosa leggenda…
Trovare la risposta a queste domande non è stato facile perché come ho accennato prima, questa storia ti tiene col fiato sospeso fino alla fine e delle volte ti sembra anche di essere al posto dei personaggi, talmente coinvolge il lettore.
È la prima volta che leggo un romanzo di questa autrice e devo dire che mi è piaciuto molto sia il suo modo di scrivere che il suo modo di descrivere i fatti e luoghi.

Una storia piena di mistero, che ameranno i lettori che preferiscono il thriller ed il giallo ma sicuramente anche tutti gli altri.
Anche l’ambientazione non è stata da meno.
Un luogo, un paesino, dove tutti si conoscono, dove niente viene lasciato al caso…
Circondato da campi, radure e alberi, che di notte diventano inquietanti.
Vogliamo parlare del “Ponte del Diavolo”?
La leggenda narra che chi abbia costruito il ponte sia arrivato a patti col diavolo per poterlo completare.
Sarà davvero così?
Chissà… forse è verità o forse no…
Sta a voi scoprirlo.

Le emozioni sono state tante e contrastanti.
In alcuni momenti ho avuto tanta ansia per quello che sarebbe potuto succedere mentre in altri, ho percepito una sorta di adrenalina.
Mi è piaciuto anche il rapporto tra Bea e Melissa, le due sono amiche, si sono sempre confidate tutto o quasi… Dov’è andata veramente Melissa quella notte?

Insomma chi più ne ha, più ne metta!
Non voglio rovinarvi la sorpresa perciò ora sta a voi.

La vostra…

Arianna 
(Recensionista Sognare)


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...