REVIEW PARTY: Io non mi innamoro di Cinzia La Commare

Cari sognatori, eccovi il nuovo e frizzante romanzo di Cinzia La Commare!!!

Copertina Io non mi innamoro

GENERE: contemporary romance, chick lit
DATA DI USCITA: 15 aprile 2021

Ebook / Cartaceo

Lei non lo sopporta.
Lui non sa tenere la bocca chiusa.
Una spedizione all’Artico.
Un mistero da risolvere.
Un mese da trascorrere insieme nella stessa casa.
Harpa ha ventisei anni, laureata in Cultura nordica, lavora come assistente all’Università di Reykjavík, sull’Isola di Baffin partecipa al suo primo scavo archeologico da ricercatrice volontaria. Il suo obiettivo? Fare gavetta e diventare lei stessa in futuro una ricercatrice a capo delle spedizioni.
Anche Lake, trentaduenne di Bristol, è alla prima spedizione ma come esperto in archeologia odontoiatrica. Per non annoiarsi ha bisogno di stimoli continui ed è per questo che, pure avendo da poco avviato un suo ambulatorio, decide per un nuovo cambio nella carriera e si unisce alla squadra di scavo inglese che collabora con quella islandese.
Harpa e Lake, ignari della reciproca partecipazione al progetto, siglano un contratto che li impegna per la durata di un mese. Quello che non possono sospettare è che, per una svista, saranno obbligati a convivere nello stesso appartamento.
La cosa più irritante? Harpa e Lake si sono già conosciuti due anni prima e tra di loro è stato odio a prima vista.
Per resistere al mese di convivenza dovranno ideare un piano di sopravvivenza, ma attenzione alle controindicazioni!

Lake Rowley è un 32enne inglese, odontoiatra con uno studio ben avviato a Bristol, ma facile ai cambiamenti professionali, ed infatti si ritrova oggi sull’isola di Baffin in veste di odontoiatra  archeologico.

“Le luci sono accese, mi sto già crogiolando nel mio ennesimo benefit: hanno incaricato qualcuno per riscaldare l’ambiente in previsione del mio arrivo.
Quando calcio un borsone sul pavimento e… che diamine! Mi sono appena imbattuto nell’unica donna che non avrei mai voluto, per giunta senza preavviso: Harpa Brimisdótt.
«Che diavolo ci fai tu qui?», ci chiediamo l’un l’altra. Nessuno di noi è particolarmente felice.”

E chi è la donna che ha suscitato in Lake una così tanta lagnanza?
A lui che le donne le venera e le ama appassionatamente ogniqualvolta gli capita l’occasione?
Come con la hostess in aeroporto… 😉
Harpa Brimisdóttir é una 26enne islandese, un’assistente universitaria con la mansione in questa sua prima missione sull’isola di Baffin di ricercatrice volontaria come scavatrice di reperti, con la speranza che si possano scoprire i reperti di vichinghi approdati sull’isola circa 1000 anni prima.

“Harpa «E non odio affatto gli uomini, solo te». «Il motivo?». Vuole saperlo quando è l’una di notte! Non so la sua, ma la mia sveglia suonerà tra quattro ore. «Sono pronto a scommettere  che non saprai dirmene nemmeno uno».
«E perderesti quella scommessa. Perché ho una lista infinita di motivi per i quali non sopporto nemmeno la tua vista! Per esempio, perché sei !arrogante, narcisista, puerile, sei viziato e un  maschilista», elenco. «Eppure, eccoci  qua», dice lui per nulla scalfito, «noi due insieme per un mese intero nella stessa casa. Costretti persino a dividere il letto!». Nei suoi sogni  forse! 
«Noi due non condivideremo nessun letto, Lake».”

Per essersi incontrati solo tre volte nella loro vita, prima del loro attuale incontro sull’isola, Harpa alimenta un odio smisurato verso Lake, e lui un’esagerata diffidenza, motivi insensati se pensiamo che alla fine avranno scambiato si e no una decina di parole… Ma a pelle non si sopportano.
Ed ora per un disguido saranno costretti a convivere per un mese nello stesso appartamento.

“Lui mi osserva come chi sta ancora rimuginando sulle brutte parole che ci siamo appena rivolti, è probabile che non si spieghi il perché io non lo stia facendo. Anzi, sono di nuovo concentrata sull’argomento lavoro.”

Riusciranno ad uscire salvi da questa forzata convivenza?
Riusciranno ad avere un rapporto equilibrato almeno lavorativo?

Una bellissima storia che si svolge sulla convivenza di due persone che non si sopportano in alcun modo, ma che poi alla fine impareranno a deporre l’ascia di guerra.
Una storia ricca di intrecci, di suspense, di viaggi insperati, di nipoti che crescono…
Una storia molto ben strutturata e ricca di molte nozioni storiche che danno nel complesso quel valore aggiunto, da incuriosire ad andare avanti.
Una storia che evolve nell’epilogo che merita, per coloro che sanno riconoscere veramente l’amore della propria vita.
Una storia che consiglio a tutti! ❤

Maria 
(Recensionista Sognare)

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...