REVIEW TOUR: L’altro Nicholas di Aurelio Spada

Cari sognatori, eccovi il racconto molto particolare e forte di Aurelio Spada!

61PYDadsWrS

GENERE: narrativa, qlgbt
DATA DI USCITA: 28 aprile 2021

Cartaceo

Nicholas è un giovane uomo che dopo la sua morte si ritrova con poca sorpresa all’inferno. Non ha alcuna intenzione di restare lì e decide di parlare al diavolo col tentativo di farsi liberare da lui. Il diavolo non sembra volersi mostrare, Nicholas parla a lui allo stesso modo con cui si dialoga con Dio sulla terra, con fede ma anche frustrazione. L’inferno è abitato invece dalla figura del cancelliere, un’entità identica al protagonista che non parla mai. È con lui che Nicholas ripercorre le vicende della sua vita che lo hanno condotto fin lì. Nel farlo, il rapporto tra i due cresce sempre un po’ di più.

Il romanzo di cui vi parlo stavolta devo dire che mi ha lasciata l’amaro in bocca, nel senso che è stato un viaggio nei meandri oscuri dell’anima laddove soggiacciono i pensieri più reconditi. Non è facile guardarsi allo specchio e raccontarsi senza falsi pudori o moralismi, guardare quel lato di noi torbido, inconfessabile, che nemmeno per sogno ammettiamo di avere per paura di essere giudicati dagli altri ma soprattutto di giudicarci noi stessi. Occorre una certa lealtà con se stessi oppure l’aver toccato il fondo in modo così brutale e devastante da non aver più nulla da perdere. Leggere libri che attraverso il racconto introspettivo di un’altra persona possa riflettersi nella nostra vita magari sotto forme differenti è un percorso di consapevolezza di sé che può risultare una violenza al punto tale da non voler entrare in empatia con un personaggio così.

Nicholas muore e si ritrova all’inferno e decide di implorare il Diavolo di ascoltare la sua storia, di sentire il suo grido di aiuto esattamente come sulla terra avrebbe fatto con Dio, attraverso un cancelliere che ha le sue fattezze ma non parla.

Nicholas fin da piccolo ha dei pensieri particolari ed una lucidità nel guardarsi dentro che sarà in alcuni momenti la sua forza, in altri il suo peggior ostacolo. Fin da subito si sente diverso, particolare rispetto agli altri come se vivesse in un suo mondo e facesse le cose in un modo del tutto personale e peculiare. Si sente fuori posto, goffo, impacciato tranne che nella sua sessualità. È affascinante come questo libro racconti un aspetto molto particolare sulla sessualità che per molti diventa una valvola di sfogo, diventa un’espressione della propria personalità, diventa un mezzo della scoperta di se stessi e delle proprie pulsioni, diventa il luogo facilitato degli affetti effimeri. Il nostro protagonista nel suo raccontarsi non lesina dettagli di come questa sua attitudine lo porti a sperimentare, a rifugiarsi, ad avere una sete di vita che fuori dal letto gli manca. Come se fosse un guscio vuoto incapace di vivere le proprie emozioni, che si lascia scivolare tutto addosso ma che al tempo stesso quasi per un controsenso riesce a sentire le sensazioni altrui. Questo negli anni lo porta a lavorare con i disagiati della società fino a quando un episodio lo marchia nel profondo, segna la sua anima e la sua percezione di sé. Non ama etichettare chi si avvicina a lui e nemmeno ama etichettarsi o limitarsi anche se vive una fame d’amore che sente nessuno potrà mai corrispondergli… Incontra il suo grande amore per molti anni platonico, segnato anche lui nel profondo da cicatrici quasi impossibili da arginare.

Lo stile narrativo ed introspettivo, oltre al toccare tematiche particolari e toccanti rendono queste pagini non semplici da metabolizzare seppur scritte sapientemente e alla portata di qualunque lettore. Essendo anch’io un’anima oscura, tormentata che illumina gli altri alla luce di un sorriso è stato affascinante immergermi nell’ascolto di questa vita così difficile emotivamente anche se non mi è mai scattato quel senso empatico che mi avrebbe portata alla commozione. Fino alla fine non sapevo che sperare e cosa aspettarmi, cosa che ha dato al romanzo stesso un grande pregio acquisito.

Se amate i viaggi introspettivi nelle anime tormentate questo romanzo non deluderà le aspettative ed alla fine anche noi potremo abbracciare quegli aspetti che ci spaventano per poter così iniziare a vivere per davvero.

Alla prossima lettura! ❤

Rosanna S. 
(Recensionista Sognare)

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...